Provincia di Prato: concorso per 8 amministrativi

Contabile Amministrazione

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Toscana.

La Provincia di Prato ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo pieno di otto Tecnici Servizi Amministrativi Contabili – Istruttori dei Servizi Amministrativi – Cat. C posizione economica C1. 

Si segnala che 4 unità saranno assegnate presso la Provincia di Prato e i restanti 4 posti presso il Comune di Poggio a Caiano.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 5 Agosto 2019.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso della Provincia di Prato i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale o ritenuto equipollente per effetto di legge, legalmente riconosciuto;
– età non inferiore agli anni 18;
– idoneità fisica all’impiego;
– godimento del diritto di elettorato politico attivo;
– non essere stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati che escludono, secondo le vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– non essere sottoposti a misura restrittiva della libertà personale;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, oppure non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o nulli comportanti l’interdizione ai pubblici uffici;
– non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per gli obbligati ai sensi di legge, tenuto conto, per i cittadini non italiani, dell’obbligo di leva previsto dall’ordinamento del paese di appartenenza.

Si segnala che 1 posto assegnato presso la Provincia di Prato ed 1 posto presso il Comune di Poggio a Caiano sono riservati prioritariamente ai volontari delle FF.AA.

SELEZIONE

La Commissione esaminatrice, qualora il numero di candidati ammessi sia superiore a 150, si riserva di adottare l’istituto della preselezione.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame – due scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– ordinamento degli enti locali, con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti della Provincia e dei Comuni e all’ordinamento finanziario e contabile (D.Lgs.267/2000);
– principi, strumenti e regole dell’attività amministrativa, con particolare riguardo a tipologie e forme degli atti, procedimento amministrativo, privacy, trasparenza, accesso (D.Lgs. 241/1990, D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 196/2003);
– nozioni di diritto costituzionale con particolare riguardo a: Principi fondamentali; Parte I: diritti e doveri dei cittadini; Parte II: titolo V° (Le regioni, le Provincie e i Comuni);
– principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alla disciplina del rapporto di lavoro (D.Lgs. 165/2001);
– nozioni fondamentali in materia di contratti pubblici, con particolare riferimento alla disciplina degli appalti sotto soglia (D.Lgs. 50/2016 così come modificato dal D.Lgs. 56/2017);
– verifica della conoscenza della lingua inglese;
– verifica della capacità di utilizzare le apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per amministrativi dovranno essere presentate entro il giorno 5 Agosto 2019, esclusivamente online tramite questa sezione del sito, cliccando prima sul link ‘Avvisi di mobilità e Selezioni pubbliche in corso’ e poi sul link relativo al bando a cui si è interessati.

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– copia del documento di identità in corso di validità;
– copia della ricevuta attestante il versamento della tassa di ammissione al concorso di € 10,00;
– copia della documentazione rilasciata dalla autorità competenti attestante il riconoscimento dell’equipollenza del proprio titolo di studio estero a quello richiesto dal bando;
– copia della documentazione attestante la ricorrenza di una delle condizioni di cui all’art. 38 del D,Lgs. 30.03.2001, n. 165 come modificato dall’art. 7 della L. 6.8.2013, n. 97 (solo per i cittadini extracomunitari);
– copia della certificazione medica attestante lo specifico handicap, pena la mancata fruizione del beneficio di ausili necessari e/o tempi aggiuntivi (solo per i candidati che richiedono di sostenere la prova d’esame con ausili e/o tempi aggiuntivi);
– copia della certificazione medica attestante lo stato di handicap e la certificazione da cui risulti un’invalidità uguale o superiore all’80% (solo per i candidati che richiedono l’esonero dalla prova preselettiva).

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per amministrativi della Provincia di Prato sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 374 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.53 del 05-07-2019.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito della Provincia www.provincia.prato.it nella sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di Concorso > Avvisi di mobilità e Selezioni pubbliche in corso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments