Provincia di Trento: concorso per 30 operai stradali

Trentino Alto Adige

La Provincia Autonoma di Trento (Trentino Alto Adige) ha reso noto un bando di concorso per operai stradali.

I vincitori della selezione pubblica saranno assegnati a vari ambiti territoriali, per un totale di 30 assunzioni. Il titolo di studio richiesto per partecipare è la licenza media.

Le candidature dovranno pervenire entro il 16 settembre 2022. Di seguito rendiamo disponibile il bando da scaricare e diamo tutte le informazioni utili su selezione, requisiti e come presentare la domanda di ammissione.

CONCORSO OPERAI STRADALI PROVINCIA DI TRENTO

Il concorso pubblicato dalla Provincia Autonoma di Trento prevede 30 assunzioni con contratto a termine con finalità formative, della durata di 24 mesi, di personale con mansioni di operaio qualificato stradale – categoria B – livello base, 1° posizione retributiva del ruolo unico del personale provinciale, con formazione delle graduatorie degli idonei distinte per ciascuno degli ambiti territoriali in cui è suddivisa la procedura concorsuale.

AMBITI TERRITORIALI

Di seguito la ripartizione dei posti messi a concorso per ciascun ambito territoriale:

  • n. 1 posto Val di Sole;
  • n. 2 posti Val di Non;
  • n. 1 posto Altopiano della Paganella;
  • n. 3 posti Rotaliana – Valle dell’Adige;
  • n. 1 posto Valli Giudicarie – Val Rendena;
  • n. 1 posto Valle del Chiese;
  • n. 4 posti Alto Garda – Val di Ledro – Valle dei Laghi;
  • n.  1 posto Val di Gresta – Alta Vallagarina;
  • n. 4 posti Bassa Vallagarina – Altopiano di Brentonico;
  • n. 1 posto Vallarsa;
  • n. 1 posto Val di Cembra;
  • n. 1 posto Altopiano di Pinè;
  • n. 1 posto Alta Valsugana – Val dei Mocheni;
  • n. 1 posto Altopiano di Folgaria – Lavarone – Luserna – Vigolana;
  • n. 1 posto Bassa Valsugana;
  • n. 1 posto Conca del Tesino;
  • n. 1 posto Primiero – Vanoi;
  • n. 3 posti Val di Fiemme – Valfloriana;
  • n. 1 posto Val di Fassa.

I concorrenti dovranno indicare un solo ambito territoriale. Si rimanda al bando allegato a fine articolo per ulteriori dettagli.

REQUISITI

Per candidarsi alla selezione è necessario possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • età compresa tra 18 anni (compiuti) e i 32 anni (non compiuti alla data di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione al concorso);
  • cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • idoneità fisica;
  • immunità da condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici perpetua o temporanea per il periodo dell’interdizione; incluse quelle, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti, licenziati o dichiarati decaduti dall’impiego per aver conseguito l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile oppure per lo svolgimento di attività incompatibile con il rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione;
  • disponibilità a raggiungere, in caso di assunzione, qualsiasi sede dislocata sul territorio provinciale secondo le modalità di scorrimento delle graduatorie riportate nel bando;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media);
  • patente C in corso di validità alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso, nonché all’atto dell’assunzione.

Non possono essere assunti coloro che negli ultimi 5 anni precedenti all’assunzione siano stati destituiti o licenziati da una pubblica amministrazione per giustificato motivo soggettivo o per giusta causa o siano incorsi nella risoluzione del rapporto di lavoro in applicazione dell’art. 32 quinques, del codice penale o per mancato superamento del periodo di prova nella medesima categoria e livello a cui si riferisce l’assunzione.

Per i destinatari del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro, comparto Autonomie Locali, l’essere stati oggetto, negli ultimi 3 anni precedenti ad un’eventuale assunzione a tempo determinato, di un parere negativo sul servizio prestato al termine di un rapporto di lavoro a tempo determinato, comporta l’impossibilità ad essere assunti, a tempo determinato, per le stesse mansioni.

Si precisa, infine, che 9 posti sono riservati ai volontari delle Forze armate.

SELEZIONE

I candidati dovranno superare due prove: una scritta e una orale.

Si segnala che, in considerazione del numero di domande di partecipazione pervenute, potrà svolgersi un’eventuale preselezione, suddivisa per ciascuno degli ambiti territoriali in cui è articolato il concorso.

GRADUATORIE

Al termine della procedura saranno redatte graduatorie distinte:

  • una per ciascun ambito territoriale (da 1 a 19);
  • una generale.

A fronte della necessità di copertura di un posto vacante in un determinato ambito/area geografica, l’amministrazione valuterà preliminarmente l’opportunità di procedere alla mobilità di personale già in servizio a tempo indeterminato. In subordine, saranno utilizzate le graduatorie sopra menzionate.

ASSUNZIONE E FORMAZIONE

Il contratto a tempo determinato prevede un periodo di prova di 30 giorni.

I vincitori del concorso saranno assunti con contratto a termine con finalità formative con inquadramento nella categoria B, livello base, 1^ posizione retributiva del ruolo unico del personale provinciale, di durata pari a 24 mesi, non rinnovabile alla scadenza, durante il quale avranno l’obbligo di partecipare a specifici corsi di formazione, in attuazione di un progetto formativo.

Questo durerà almeno 100 ore di formazione e richiederà una percentuale minima di frequenza del 70%. Le modalità di svolgimento saranno successivamente comunicate mediante la pubblicazione sul sito della Provincia.

Alla scadenza del contratto, i dipendenti assunti saranno sottoposti ad una valutazione conclusiva dei risultati conseguiti attraverso l’espletamento di una prova a contenuto teorico pratico, che verterà sulle materie inerenti alla figura professionale e su aspetti inerenti al contesto lavorativo.

Valutati positivamente i risultati conseguiti dal dipendente e nei limiti della disponibilità di organico, la Provincia autonoma di Trento ha la facoltà di trasformare tutti o alcuni dei contratti a termine con finalità formative in contratti a tempo indeterminato (il solo conseguimento di una valutazione positiva non dà, di per sé, il diritto ad una conferma del dipendente) con inquadramento nella categoria B, livello base.

STIPENDIO

Lo stipendio base è di € 12.156,00 annui lordi.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

I candidati devono presentare la domanda di ammissione entro le ore 12.00 del 16 settembre 2022 esclusivamente per via telematica tramite CPS, CNS o SPID collegandosi a questa pagina, dove dovranno cliccare sul concorso di proprio interesse e poi sul link “Iscrizioni on line”.

Per partecipare al concorso sono inoltre tenuti a pagare Euro 25,00.

Maggiori dettagli sono disponibili nel bando sotto allegato.

BANDO

Gli interessati al concorso per operai stradali sono invitati a consultare attentamente il BANDO (Pdf 220 Kb) integrale, pubblicato sul portale della Provincia Autonoma di Trento in questa pagina.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Il giorno 11 ottobre 2022 sul sito internet della Provincia e all’Albo della Provincia saranno pubblicate, per ogni ambito territoriale, la/le data/e e la/le sede/i della preselezione, se effettuata, o la data e la sede della prova scritta (oppure un eventuale rinvio), oltre alle modalità di svolgimento delle stesse.

Le graduatorie finali di merito saranno pubblicate all’albo della Provincia autonoma di Trento, sul Bollettino Ufficiale della Regione Trentino – Alto Adige e su questo sito.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altri concorsi per operai consultate la sezione dedicata, mentre per rimanere sempre informati su tutte le novità potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti