Takeda: 150 assunzioni in Italia, settore Farmaceutico

takeda
Riconoscimento editoriale: Michael Vi / Shutterstock.com

In arrivo in Italia nuove assunzioni nel settore farmaceutico con Takeda.

La nota azienda giapponese, attiva nella produzione di farmaci, plasmaderivati e vaccini, mira al raddoppio della produzione in 5 anni e programma 150 inserimenti negli impianti di Pisa e Rieti.

Ecco cosa sapere sui futuri posti di lavoro Takeda da coprire e come candidarsi.

TAKEDA ASSUNZIONI ENTRO IL 2025

La multinazionale specializzata nel settore farmaceutico ha di recente presentato, a Roma, il nuovo piano di investimenti 2021 – 2025 per l’Italia. Si tratta di un importante programma di crescita che prevede una spesa di ben 270 milioni di euro da investire per raddoppiare la produzione nell’arco di 5 anni. Sono numerose le assunzioni Takeda che saranno effettuate grazie al piano di sviluppo.

Il colosso giapponese della biofarmaceutica, presente in 80 paesi e attivo nella ricerca e produzione di medicinali, vaccini e farmaci plasmaderivati, si prepara dunque a intensificare le linee produttive italiane. Il piano punta soprattutto all’ammodernamento degli stabilimenti presenti in Toscana e nel Lazio. Per la precisione, come spiega anche l’AD di Takeda Manufacturing Italia, Massimiliano Barberis, le risorse saranno utilizzate per introdurre macchinari, avviare una nuova linea di produzione dell’albumina, creare un laboratorio per il controllo qualità ed anche per apportare miglioramenti alla sostenibilità ambientale.

Il programma di sviluppo del Gruppo, che conta 1100 dipendenti a livello nazionale, contribuirà anche alla crescita occupazionale sul territorio italiano. Infatti, l’aumento della capacità produttiva determinerà la creazione di nuovi posti di lavoro in Takeda, opportunità destinate a circa 150 risorse da impiegare negli impianti produttivi dell’azienda. I nuovi inserimenti sono previsti nell’impianto di Rieti, dove sono impiegati 550 addetti alle attività di frazionamento del plasma, e in quello di Pisa, che conta 200 unità di personale, impegnate soprattutto nella produzione di albumina destinata ai paesi in via di sviluppo.

FIGURE RICHIESTE

Molto probabilmente, le nuove assunzioni Takeda attese in Italia coinvolgeranno soprattutto figure tecnico scientifiche e operatori da impiegare nelle attività di produzione dei farmaci.

Per i nuovi inserimenti Takeda seguirà anche in Italia la linea aziendale tesa a garantire un equilibrio di genere tra i dipendenti. Attualmente, infatti, tra le posizioni manageriali, il personale femminile impiegato dall’azienda è pari al 47%, nella sede centrale, e al 36% negli impianti di Rieti e Pisa.

AZIENDA

Takeda Pharmaceutical Company Ltd è una casa biofarmaceutica giapponese attiva a livello mondiale. La società, fondata nel 1781 a Osaka, è oggi quotata alla Borsa di Tokyo. L’azienda opera attraverso uffici e impianti presenti in oltre 80 paesi, tra Giappone, Europa, Canada, Brasile, Cina, India e Asia Pacifico. Takeda si occupa di produzione di farmaci e ricerca e sviluppo in campo medico e farmaceutico. I medicinali prodotti sono destinati a numerose aree di cura e branche della medicina, come oncologia, neuroscienze, malattie rare e gastroenterologia. Il personale impiegato a livello globale supera le 50 mila unità. In Italia, Takeda è presente dal 1982, con sede centrale a Roma e impianti a Rieti, Pisa e Milano.

CANDIDATURE

Gli interessati alle prossime assunzioni Takeda in Italia dovranno attendere l’apertura delle selezioni previste dal nuovo piano degli inserimenti. Al momento, è possibile comunque visitare la sezione dedicata alle carriere (Lavora con noi) sul sito web dell’azienda. Qui sono riportate tutte le attuali posizioni aperte in Takeda ed è possibile candidarsi a quelle di interesse seguendo l’apposita procedura online per l’inoltro del cv.

Infine, se desiderate scoprire anche altre opportunità di lavoro, vi invitiamo a consultare la nostra pagina riservata alle aziende che assumono.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti