Veneto Lavoro: concorsi per 211 diplomati e laureati presso i Centri impiego, Bandi 2022

lavoro, lavorare, assunzioni
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Veneto Lavoro ha indetto due concorsi rivolti a diplomati e laureati per un totale di 211 assunzioni presso i Centri per l’Impiego della regione.

L’Ente regionale a sostegno delle politiche del lavoro, infatti, ha pubblicato due bandi di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di nuove risorse nei ruoli di Operatori e Specialisti del mercato del lavoro.

Le domande di ammissione ai concorsi devono essere presentate entro il 1 agosto 2022. Ecco il bandi da scaricare, i requisiti richiesti e cosa sapere per candidarsi alle selezioni pubbliche.

adv

CONCORSI VENETO LAVORO DIPLOMATI E LAUREATI 2022

Dunque sono due i concorsi rivolti a diplomati e laureati, indetti da Veneto Lavoro, volti all’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 211 unità. Più precisamente, saranno impiegate le seguenti figure professionali:

  • n. 173 posti per Operatore del Mercato del Lavoro (categoria C/C1);
  • n. 38 posti per Specialista in Mercato e Servizi per il Lavoro (categoria D/D1).

REQUISITI GENERICI

I concorsi di Veneto Lavoro per diplomati e laureati presso i CPI sono rivolti ai candidati in possesso dei requisiti generici di seguito indicati:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o cittadinanza extra UE con gli ulteriori requisiti riportati nei bandi;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare, laddove espressamente previste;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego;
  • assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale o condanne o provvedimenti che impediscano la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati interdetti o sottoposti a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso la Pubblica Amministrazione;
  • assenza di condanna, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro II del codice penale, per le finalità in cui l’art. 35-bis, comma 1, lett. b) del D. lgs 30/3/2001 n. 165;
  • non essere in godimento del trattamento di quiescenza.

TITOLI DI STUDIO

Inoltre, sulla base delle posizioni a concorso, si richiedono i titoli di studio di seguito indicati:

OPERATORE MERCATO LAVORO

  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

SPECIALISTA IN MERCATO E SERVIZI PER IL LAVORO

  • Laurea di primo livello, laurea triennale, diploma di laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o laurea magistrale.

RISERVE

Per quanto riguarda il concorso rivolto a diplomati per 173 operatori del mercato del lavoro, sono previste le seguenti riserve:

  • n. 12 posti sono riservati ad appartenenti alla categoria dei disabili;
  • n. 2 posti sono riservati ad appartenenti alle categorie protette;
  • n. 52 posti per i militari volontari delle Forze Armate.

Sul concorso rivolto a laureati per 38 specialisti in mercato e servizi per il lavoro, operano invece le seguenti riserve:

  • n. 3 posti sono riservati ad appartenenti alla categoria dei disabili;
  • n. 1 posto è riservato ad appartenenti alle categorie protette;
  • n. 11 posti per i militari volontari delle Forze Armate.

PROCEDURA SELETTIVA

I concorsi di Veneto Lavoro si svolgeranno attraverso la valutazione dei titoli posseduti e due prove d’esame (una prova scritta e una orale) relativamente al concorso per operatore del mercato del lavoro e tre prove d’esame (due prove scritte e una orale) per quanto riguarda il concorso di specialista nel mercato del lavoro.

Qualora il numero delle domande sia superiore a quello indicato nei bandi, verrà espletata una prova preselettiva per ciascun concorso.


PROVE CONCORSO PER DIPLOMATI

La prova scritta del concorso verterà sulle seguenti materie:

  • Servizi ai cittadini disoccupati, imprese, intermediari autorizzati e soggetti accreditati, forniti dai centri per l’impiego;
  • Normativa nazionale e regionale in materia di lavoro, servizi per il lavoro e di politiche attive del lavoro, con particolare riferimento al D. Lgs. 150/2015 151/2015 e alla L.R. 3/2009;
  • Gestione attività previste dal D.L.4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni;
  • Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e programma GOL;
  • Elementi di Diritto amministrativo:
  • Normativa in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
  • Elementi in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, di anticorruzione, di trasparenza e di privacy;
  • Regolamenti e Statuto di Veneto Lavoro.

PROVE CONCORSO PER LAUREATI

La prima prova d’esame scritta avrà un contenuto teorico-pratico, mentre la seconda prova scritta avrà un contenuto pratico. Entrambe le prove verteranno sulle seguenti materie:

  • Normativa nazionale e regionale in materia di lavoro, servizi per il lavoro e di politiche attive del lavoro, con particolare riferimento al D. Lgs. 150/2015 e 151/2015 e alla L.R. 3/2009;
  • Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e programma GOL;
  • Misure, dei programmi e degli incentivi a sostegno all’occupazione sia a livello nazionale che regionale, con riferimento agli ambiti di attività sopra descritti;
  • Programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE e sul PNRR;
  • Elementi di rendicontazione di progetti a valere su fondi strutturali;
  • Caratteristiche del mercato del lavoro locale con particolare riguardo ai profili professionali richiesti/utilizzati e della rete dei servizi ivi disponibili;
  • Tecniche di ricerca attiva del lavoro;
  • Analisi dell’andamento e delle caratteristiche della domanda di servizi;
  • Pianificazione per l’Unità Operativa di riferimento di servizi, fasi e attività in funzione della normativa, delle direttive, delle risorse assegnate;
  • Coordinamento del personale di una Unità Operativa anche complessa in funzione dei servizi da garantire;
  • Aggiornamento del personale;
  • Gestione del sistema di relazioni con la rete di soggetti istituzionali interni ed esterni e di soggetti privati funzionalmente alla efficacia dei servizi erogati;
  • Monitoraggio dell’efficienza e l’efficacia dei servizi erogati dalla Unità Operativa di riferimento intervenendo con eventuali azioni correttive;
  • Interviene nelle azioni finanziate dal FSE con attività di gestione e rendicontazione;
  • Elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico con approfondimento sulla legge n. 241/1990, sulla normativa in materia di anticorruzione, trasparenza, autocertificazioni e sul trattamento dei dati personali; conoscenza del CCNL Funzioni Locali e del Codice di comportamento;
  • Gestione dei servizi per l’impiego: servizi ai cittadini ed alle imprese, compreso il collocamento mirato, forniti dai centri per l’impiego come individuati dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11/1/2018;
  • Gestione dei servizi previsti dal D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”;
  • Gestione del programma GOL previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza;
  • Regolamenti e Statuto di Veneto Lavoro.

Le prove orali di ciascun concorso consisteranno in un colloquio e, oltre che sulle materie sopra indicate, verteranno sull’accertamento delle conoscenze informatiche, della lingua inglese e della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana.

adv

VENETO LAVORO

Veneto Lavoro è un ente regionale a sostegno delle politiche del lavoro, secondo programmazione regionale e indirizzi della Giunta regionale e unitamente ai servizi per il lavoro. Tra le funzioni di Veneto Lavoro vi è la direzione e il coordinamento della rete dei servizi pubblici d’impiego, oltre al monitoraggio e osservazione del mercato del lavoro e delle politiche attive del lavoro su base regionale.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Le domande di ammissione ai concorsi di Veneto Lavoro devono essere prodotte unicamente collegandosi all’apposita piattaforma, seguendo le istruzioni fornite dai bandi allegati a fine pagina. Le candidature vanno inoltrate entro il 1 agosto 2022.

Sarà necessario autenticarsi attraverso Sistema Pubblico d’identità digitale (SPID), Carta d’identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Per la compilazione della domanda di partecipazione on-line, i candidati dovranno leggere e seguire le istruzioni contenute nel Manuale d’uso per gli utenti, scaricabile dalla Piattaforma.

Tutte le ulteriori informazioni, sulla procedura di candidatura ai concorsi pubblici, nonché sulla documentazione da allegare, sono riportate nei bandi sotto allegati.

BANDI 2022 CONCORSI VENETO LAVORO CENTRI IMPIEGO

I candidati ai concorsi di Veneto Lavoro per operatori e specialisti nel mercato del lavoro sono invitati a leggere attentamente i BANDI che regolano le selezioni pubbliche, pubblicati per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 01.07.2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni, in merito alle procedure concorsuali e alle graduatorie d’esame, saranno pubblicate sul sito internet di Veneto Lavoro, sezione ‘Ente > Amministrazione trasparente > Bandi di concorso’.

ALTRI CONCORSI PUBBLICI

È possibile restare sempre aggiornati, iscrivendosi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale Telegram. Seguite, inoltre, la nostra pagina relativa ai concorsi pubblici per scoprire tutte le possibilità di lavoro nel settore pubblico.

di Tania A.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *