Comune Vignate: concorso per Educatori asilo nido

sociale

Nuova opportunità di lavoro in Lombardia.

Il Comune di Vignate, in provincia di Milano, ha pubblicato un concorso per la formazione di una graduatoria finalizzata ad assunzioni a tempo determinato per il profilo di “Educatore / Educatrice Asilo Nido” – Cat. C, posizione economica C1.

Il bando scade il giorno 1 Ottobre 2018.

REQUISITI

I candidati al concorso Comune di Vignate dovranno essere in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
– età non inferiore agli anni 18;
– godimento dei diritti politici;
– iscrizione nelle liste elettorali di un Comune oppure i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
– assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– assenza di provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure provvedimenti di decadenza da un impiego statale;
– possesso della patente di guida non inferiore alla categoria “B”; 
– idoneità psico-fisica all’impiego;
– conoscenza di una lingua straniera, a scelta tra inglese e francese;
– conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di maturità magistrale rilasciato dall’Istituto Magistrale (5 anni);
– diploma di maturità rilasciato dal Liceo socio-psicopedagogico (5 anni);
– diploma di assistente di comunità infantile (5 anni);
– diploma liceo delle scienze umane (5 anni);
– diploma liceo delle scienze umane, opzione economico-sociale (5 anni);
– diploma di dirigente di comunità (5 anni);
– diploma liceo delle scienze sociali (5 anni);
– diploma tecnico dei servizi sociali (5 anni);
– diploma tecnico sanitario dei servizi sociali (5 anni);
– diploma di scienze della formazione (5 anni);
– lauree del vecchio ordinamento e le corrispondenti lauree triennali, specialistiche o magistrali del nuovo ordinamento secondo le tabelle di comparazione MIUR: pedagogia, scienze dell’educazione, scienze della formazione, psicologia, sociologia, servizio sociale, diploma universitario di educatore professionale;
– titolo equipollenti, equiparati e riconosciuti ai sensi di legge.

Maggiori dettagli sui titoli di studio ammessi al concorso sono specificati nel testo integrale del bando.

SELEZIONE

Nel caso in cui le domande di ammissione alla selezione siano superiori a 50, le prove di esame potranno essere precedute da una preselezione alla quale saranno ammessi tutti i candidati che abbiano presentato domanda in tempo utile.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di due prove d’esameuna scritta ed una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– elementi di psicologia e pedagogia dell’età evolutiva (fascia di età da 0 a 3 anni);
– osservazione e la documentazione: metodologie, tecniche e significati;
– progettazione educativa e la programmazione nel Nido d’infanzia: contenuti, metodologie e finalità;
– valutazione, costruzione e monitoraggio della qualità del servizio;
– spazi, arredi e materiali: il nido ed i suoi ambienti;
– gestione sociale dei gruppi e socializzazione tra bambini;
– conduzione della giornata educativa;
– affettività, figure di riferimento e costruzione delle relazioni tra adulti e bambini;
– il momento dell’ “ambientamento“ nel Nido d’infanzia;
– i momenti di routine (accoglienza e commiato, pranzo, sonno, igiene personale);
– le attività ludiche nel nido d’infanzia;
– imparare al nido: dimensioni cognitive, linguistiche e relazionali del percorso di crescita del bambino;
– l’integrazione dei bambini in situazione di disabilità nel Nido d’infanzia;
– l’educazione interculturale nel Nido d’infanzia;
– la continuità educativa orizzontale (nido d’infanzia – famiglia): modalità e significati;
– la continuità educativa verticale (nido d’infanzia – scuola infanzia);
– le relazioni all’interno del gruppo di lavoro: modalità e significati;
– la normativa vigente relativa ai servizi per la prima infanzia;
– elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento ai più recenti riferimenti normativi riguardanti l’ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. n° 267/2000 e successive modifiche e integrazioni);
– rapporto di lavoro nell’Ente Locale (D.Lgs. n° 165/01 e s.m.i.; C.C.N.L vigenti);
– codice di comportamento dei dipendenti pubblici; 
– verifica della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Educatori Asilo Nido, redatte secondo il seguente MODELLO (Doc 633 Kb), dovranno essere presentate al Comune di Vignate – Via Roma, 19 – 20060 – Vignate (MI) entro le ore 18,45 del giorno 1 Ottobre 2018 secondo una tra le seguenti modalità:
– direttamente a mano all’ufficio protocollo negli orari di apertura al pubblico;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
– via mail da casella personale PEC al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la ricevuta del versamento della tassa di concorso di euro 10,00.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

I candidati al concorso per Educatori asilo nido del Comune di Vignate sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 329 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n. 73 del 14-09-2018.

Tutte le successive comunicazioni in merito ai calendari delle prove d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet del Comune www.comune.vignate.mi.it nella sezione ‘In Evidenza > Concorsi – Selezioni’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments