Concorso ASMEL 2023 Enti locali: calendario prova d’esame

asmel

È stato pubblicato il calendario delle prove selettive dei due avvisi del concorso ASMEL 2023 per gli Enti locali che permettono l’inserimento di nuovi candidati nell’elenco di idonei.

Mettiamo a vostra disposizione le informazioni per reperire il diario delle prove d’esame da remoto e, per completezza informativa, lasciamo disponibili tutti i dettagli sulla selezione: di cosa si tratta, gli avvisi pubblici da scaricare, i profili professionali messi a concorso con relativi requisiti generali e specifici, nonché ogni altra indicazione sulla procedura.

CONCORSO ASMEL 2023: CALENDARIO PROVA D’ESAME

Il calendario delle prove selettive da remoto degli avvisi del concorso ASMEL 2023 per gli Enti locali è stato reso noto, dunque, mediante pubblicazione sul portale ASMEL in questa sezione. Qui è appunto possibile consultare il calendario in continuo aggiornamento.

Si segnala che i concorrenti ammessi con riserva dovranno effettuare la verifica della dotazione tecnica entro i termini indicati nella PEC di convocazione e in detta pagina web. La verifica della strumentazione tecnica hardware e software avverrà mediante il link che sarà inviato all’indirizzo e-mail indicato nell’apposito campo “mail per comunicazioni” in fase di domanda. In caso di mancata e/o tardiva verifica entro i termini indicati non sarà possibile sostenere la prova di selezione, quindi si verrà esclusi dalla procedura.

Collegandosi a questa pagina, sempre del sito internet ASMEL, i candidati sono invitati a cliccare sulla figura professionale per la quale si sono proposti, così da poter scaricare i corrispondenti documenti che riportano informazioni e istruzioni sulle prove.

Ricordiamo che il termine per presentare domanda scadeva il 6 aprile 2023 (come da proroga). Di seguito sono disponibili tutte le informazioni sul concorso ASMEL 2023 Enti locali, i profili professionali, i requisiti, gli avvisi da scaricare, come prepararsi e altri dettagli.

CONCORSO ASMEL 2023: CHE COS’É E AVVISI DI SELEZIONE

Il concorso ASMEL 2023 è una selezione unica, in forma aggregata, finalizzata a formare un elenco di idonei che potranno essere assunti, a tempo indeterminato e determinato, presso gli enti locali (es. Comuni italiani) che hanno aderito all’Accordo stipulato con ASMEL, previo superamento di apposita selezione.

In buona sostanza prima si affronta una selezione per inserirsi nell’elenco di idonei (quiz online multidisciplinare con 60 quesiti a risposta multipla) e poi ci si può candidare per partecipare alle selezioni indette dai singoli enti pubblici che prevedono una prova d’esame. In base al punteggio ottenuto in questa prova si entra in graduatoria per essere poi assunti a tempo determinato o indeterminato.

Nell’ambito di questa procedura sono usciti due maxi – avvisi, che sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Speciale Concorsi n. 18 del 7 marzo 2023.

Li mettiamo a vostra disposizione di seguito:

  • AVVISO (Pdf 484 KB) per l’aggiornamento degli elenchi di idonei alle assunzioni di 15 profili professionali. Questo avviso fa seguito a quello già uscito nel 2022 (disponibile in questa pagina) quindi i candidati risultati già idonei alla precedente selezione non devono rispondere a questo nuovo Avviso che serve solo per aggiornare gli elenchi in essere e quindi inserire nuovi candidati. Il bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale concorsi ed esami in questa pagina;

  • AVVISO (Pdf 480 KB) per la creazione di nuovi elenchi di idonei alle assunzioni di 16 ulteriori profili. Questo è un avviso riferito a profili completamente nuovi (nuove professioni), a cui possono candidarsi anche persone che sono già risultate idonee per altri profili lo scorso anno. Ovviamente per partecipare alla selezione è indispensabile possedere i requisiti richiesti e indicati nell’avviso. Il bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale concorsi ed esami in questa pagina.

COME FUNZIONANO GLI ELENCHI IDONEI E INTERPELLI

Questa particolare modalità di selezione pubblica è stata prevista dal DL n.80/2021 (c.d. Reclutamento) e dispone la possibilità per gli enti locali di organizzare e gestire selezioni uniche, in forma aggregata, per la costituzione di elenchi di idonei alle assunzioni per diverse figure professionali, ai quali attingere in base alle concrete necessità, per posizioni a tempo determinato o indeterminato, anche per l’attuazione del PNRR.

Vediamo come funziona l’intera procedura:

1) SCELTA DEL PROFILO – Sono aperti due avvisi, i candidati li possono scaricare e consultare per scegliere quale profilo professionale interessa ed è compatibile con il proprio titolo di studio.

2) PRESENTAZIONE DOMANDA – Si presenta la domanda, in via telematica, entro il 22 marzo 2023 (la procedura è spiegata di seguito nel dettaglio).

3) SELEZIONE PER ENTRARE IN ELENCO – Chi ha presentato domanda deve affrontare una selezione per inserirsi nell’elenco di idonei (quiz online multidisciplinare con 60 quesiti a risposta multipla). Chi supera la prova entra nell’elenco di idonei, per uno o più profili (in base a quelli scelti).

4) CONTATTO VIA PEC PER INTERPELLO – Gli idonei vengono in seguito contattati via PEC ogni qualvolta sia pubblicato un avviso di interpello da parte dei Comuni aderenti all’accordo aggregato. Nell’avviso di interpello viene spiegato il tipo di mansione, la sede di lavoro, il tipo di contratto ecc. Resta aperto per 15 giorni. A quel punto le persone possono scegliere se partecipare o meno all’interpello e quindi prendere parte alla selezione. La scelta è assolutamente personale ognuno valuta se quella opportunità di impiego pubblico può interessare o meno.

5) SVOLGIMENTO DELL’INTERPELLO – Le macro fasi per lo svolgimento di un Interpello sono:

  • pubblicazione Interpello e invio a tutti i candidati idonei inseriti nell’elenco, con indicazione delle modalità di espletamento della prova selettiva semplificata (può essere anche orale);
  • manifestazione di interesse da parte dei candidati idonei (entro 15 giorni);
  • svolgimento prova selettiva semplificata. La partecipazione con esito negativo alla prova o la non accettazione del posto non comporta la cancellazione dagli elenchi;
  • formazione della graduatoria finale valida per le assunzioni dell’Ente che ha emesso l’interpello (senza possibilità di utilizzo da parte di altri Enti) e assunzione del / dei vincitore/i.

In pratica dopo la prova viene formata una graduatoria (ossia un elenco con i nominativi delle persone) in base al punteggio ottenuto nella prova, ciò significa che chi ha un punteggio più alto sta nei primi posti della graduatoria e di conseguenza è tra i primi ad essere chiamato per l’assunzione.

Non vi è un limite al numero di interpelli a cui si può partecipare. La scelta è libera.

Si precisa invece che gli elenchi di idonei non sono graduatorie (non si citano i punteggi dei singoli candidati) e non vi è un ordine di inserimento.

Gli idonei restano iscritti nell’elenco per tre anni. Si viene cancellati dall’elenco solo nel caso di assunzione a tempo indeterminato. L’assunzione a tempo determinato non implica, invece, la cancellazione dalla lista.

DOMANDA DI AMMISSIONE E PROROGA

La domanda di ammissione ai nuovi bandi del concorso ASMEL 2023 per essere inseriti negli elenchi di idonei doveva essere presentata esclusivamente per via telematica, mediate apposita piattaforma digitale raggiungibile a questa pagina a partire dal 7 marzo 2023 e fino al 6 aprile 2023 alle ore 18:00 in quanto è stata prevista una proroga, inizialmente il termine era fissato al 22 marzo 2023. Tutti i dettagli sulla proroga sono presenti in questo avviso pubblicato in questa pagina del sito ASMEL.

Per presentare la domanda bisognava andare in questa pagina e registrarsi alla piattaforma con credenziali SPID.

I candidati devono versare il contribuito di euro 10,33 per ogni profilo al quale intendono iscriversi. È inoltre richiesto loro di possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. Invitiamo quanti ne fossero sprovvisti a leggere in questo articolo la procedura per attivarne uno in soli 30 minuti.

Per completezza informativa, alleghiamo la GUIDA (Pdf 506 KB) per l’utilizzo della piattaforma AsmeLab e ricordiamo che il bando è stato pubblicato anche in in Gazzetta Ufficiale e sul portale inPA.

SUPPORTO INVIO DOMANDA

Per richieste informazioni e supporto solo sui nuovi Avvisi è possibile telefonare al numero: 0331-1676960 oppure scrivere all’e-mail: asmelab.candidati@asmel.eu.

CONSIGLI E SCAMBIO INFORMAZIONI

Per chiedere consigli, scambiarsi informazioni e restare aggiornati su tutti gli step del concorso è disponibile questo gruppo Telegram.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

La preparazione si deve basare sulla conoscenza di tutte le materie dalla prova d’esame scritta. Per una preparazione di base è utile dotarsi di un manuale specifico che permetta anche di esercitarsi sui test / quiz.

Case editrici specializzate hanno creato appositamente per il concorso ASMEL dei manuali che comprendono sia la preparazione teorica su tutte le materie comuni ai vari profili, sia i test con l’espansione online e software di simulazione che permette di esercitarsi e simulare lo svolgimento della prova.

E’ possibile scegliere il libro e acquistarlo da questa pagina di Amazon.

ENTI LOCALI ADERENTI

A febbraio 2023 gli enti aderenti all’accordo sono davvero numerosi, con sedi in tutta Italia. Gli enti locali aderenti, infatti, sono presenti nelle regioni di seguito indicate: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto. L’elenco degli enti aderenti è in continuo aggiornamento ed è consultabile in questa pagina del sito ASMEL.

15 PROFILI PROFESSIONALI PER AGGIORNAMENTO ELENCHI DI IDONEI

Uno degli avvisi di selezione pubblica del concorso ASMEL 2023 prevede l’aggiornamento degli elenchi idonei, già avviato lo scorso anno, relativo ai seguenti profili professionali:

  • Istruttore Direttivo Amministrativo – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo Contabile – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo Tecnico – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo di Vigilanza – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo Informatico – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo – Assistente Sociale – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo – Agronomo – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Esperto rendicontazione – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;

  • Istruttore Amministrativo – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;

  • Istruttore Amministrativo – Contabile – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;

  • Istruttore di Vigilanza – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;

  • Istruttore Tecnico – Geometra – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;

  • Istruttore Informatico – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;

  • Educatore Asilo Nido – Cat. C, Posizione economica di accesso C1.

16 PROFILI PROFESSIONALI PER CREAZIONE DI NUOVI ELENCHI DI IDONEI

L’altro avviso di procedura selettiva pubblica ASMEL 2023 si riferisce, invece, alla formazione di un elenco di idonei nei nuovi profili professionali sotto elencati:

  • Istruttore Direttivo / Funzionario Farmacista – Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo / Funzionario Tecnico Ingegnere Ambientale, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo / Funzionario Avvocato, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo / Funzionario Psicologo, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;

  • Istruttore Direttivo Comunicazione e Gestione Eventi – Cat. D, Posizione giuridica
    ed economica di accesso D1;

  • Istruttore Turistico – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;

  • Istruttore Comunicazione – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;

  • Istruttore Contabile – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;

  • Messo notificatore – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore amministrativo – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore tecnico giardiniere – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore tecnico elettricista – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore tecnico falegname – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore tecnico muratore – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Collaboratore tecnico idraulico – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;

  • Autista Scuolabus – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3.

REQUISITI GENERALI

Possono accedere alla selezione i candidati che possiedono i seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana; ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (ovvero condizione di familiare di cittadino U.E., non avente la cittadinanza di uno Stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente); ovvero essere cittadini extracomunitari titolari del permesso di soggiorno CE per Soggiornanti di lungo periodo o essere titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini stranieri devono peraltro avere buona conoscenza della lingua italiana scritta e parlata ed essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • età non inferiore ad anni 18;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale oggetto di selezione;
  • non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti ostativi all’assunzione presso una pubblica amministrazione;
  • non essere stato interdetto o sottoposto a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni;
  • non essere stato destituito, dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, (ovvero) non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ovvero non essere stato licenziato da una Pubblica Amministrazione ad esito di un procedimento disciplinare per scarso rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti;
  • per i soli concorrenti di sesso maschile, essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e del servizio militare;
  • per ogni profilo è richiesto uno specifico titolo di studio di accesso che viene indicato nella Tabella A del bando (può essere laurea, diploma o scuola dell’obbligo);
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

REQUISITI SPECIFICI PER L’AGGIORNAMENTO ELENCHI IDONEI

L’avviso di selezione pubblica del concorso ASMEL 2023 finalizzato ad aggiornare gli elenchi di idonei ai quali gli enti locali aderenti all’accordo possono attingere per assunzioni è rivolto a candidati in possesso, oltre che dei requisiti generali suindicati, anche dei seguenti titoli di studio e requisiti specifici:

ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Giurisprudenza, Scienze giuridiche, politiche, economiche, della pubblica amministrazione o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti.

ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO – CONTABILE D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Scienze politiche, economiche, della pubblica amministrazione o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti.

ISTRUTTORE DIRETTIVO CONTABILE – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Scienze economiche o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti.

ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Ingegneria, Architettura o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti;
  • Abilitazione all’esercizio della professione.

ISTRUTTORE DIRETTIVO DI VIGILANZA – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Giurisprudenza, in Scienze giuridiche, politiche, della pubblica amministrazione o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti;
  • Possesso della Patente di Guida – cat. B

ISTRUTTORE DIRETTIVO INFORMATICO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Scienze informatiche, ingegneria informatica o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti.

ISTRUTTORE DIRETTIVO – ASSISTENTE SOCIALE – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Scienze del Servizio Sociale o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti;
  • Abilitazione all’esercizio della professione.

ISTRUTTORE DIRETTIVO – AGRONOMO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in scienze agrarie, biotecnologia, scienze territoriali e ambientali, urbanistica, scienze forestali e economia o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti;
  • Abilitazione all’esercizio della professione di Agronomo o Agrotecnico laureato.

ESPERTO RENDICONTAZIONE – D1

  • Titolo di accesso: Laurea a ciclo unico o triennale in Scienze giuridiche, politiche, economiche, della pubblica amministrazione, gestionali o superiore o vecchio ordinamento o equipollenti.

ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti.

ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO – CONTABILE – C1

  • Titolo di accesso: Diploma Tecnico commerciale o equipollenti.

ISTRUTTORE DI VIGILANZA – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti;
  • Possesso della Patente di Guida – cat. B.

ISTRUTTORE TECNICO – GEOMETRA – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di geometra (ora Diploma Tecnico Costruzioni, ambiente e territorio) o equipollenti, oppure Diploma di Laurea triennale o magistrale idoneo all’iscrizione all’Albo dei Geometri Laureati;
  • Abilitazione all’esercizio della professione.

ISTRUTTORE INFORMATICO – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di maturità di perito informatico o equipollente oppure Laurea Scienze informatiche o equipollenti.

EDUCATORE ASILO NIDO – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di maturità magistrale o in scienze umane o equipollenti oppure Laurea in Scienze dell’educazione e della formazione o equipollenti.

REQUISITI SPECIFICI PER LA CREAZIONE NUOVI ELENCHI IDONEI

Al fine di potersi candidare alla procedura selettiva per la creazione di nuovi elenchi di idonei è necessario possedere, oltre ai requisiti generali riportati in precedenza, anche i seguenti requisiti specifici:

ISTRUTTORE DIRETTIVO / FUNZIONARIO TECNICO INGEGNERE AMBIENTALE – D1

  • Titolo di accesso: Diploma di Laurea (DL), conseguito secondo l’ordinamento antecedente al D.M. 509/99 (c.d. vecchio ordinamento) in Ingegneria per l’ambiente e il territorio o equipollenti o corrispondente titolo di secondo livello (c.d. Laurea Specialistica o Laurea Magistrale);
  • Abilitazione all’esercizio della professione relativa al titolo di studio posseduto.

ISTRUTTORE DIRETTIVO / FUNZIONARIO AVVOCATO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea Magistrale in Giurisprudenza o equipollenti.
  • Abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato.

ISTRUTTORE DIRETTIVO / FUNZIONARIO FARMACISTA – D1

  • Titolo di accesso: Diploma di Laurea in Farmacia o in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (vecchio Ordinamento) ovvero Laurea specialistica o magistrale della classe Farmacia e Farmacia industriale.
  • Abilitazione all’esercizio della professione di Farmacista e iscrizione all’albo dell’Ordine dei Farmacisti.

ISTRUTTORE DIRETTIVO / FUNZIONARIO PSICOLOGO – D1

  • Titolo di accesso: Laurea in Psicologia (L, DL. LS o LM).
  • Iscrizione all’Albo professionale degli Psicologi.

ISTRUTTORE DIRETTIVO COMUNICAZIONE E GESTIONE EVENTI – CAT. D1

  • Titolo di accesso: Laurea L-20 Scienze della comunicazione (14 Scienze della comunicazione); – L-10 Lettere (05 Lettere) o equipollenti, Diploma AFAM di primo livello.

ISTRUTTORE CONTABILE – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria conseguito presso Istituto tecnico commerciale o Istituto professionale per periti aziendali o Liceo Economico o titolo estero equipollente. In alternativa, Diploma di Laurea (triennale) in materie economiche. Sono fatte salve le equipollenze tra titoli accademici.

ISTRUTTORE TURISTICO – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti. In alternativa, Diploma di Laurea (triennale) in scienze del turismo. Sono fatte salve le equipollenze tra titoli accademici.

ISTRUTTORE COMUNICAZIONE – C1

  • Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti. In alternativa, Diploma di Laurea (triennale) in scienze della comunicazione. Sono fatte salve le equipollenze tra titoli accademici.

MESSO NOTIFICATORE – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dall’attestato di superamento di apposito corso di formazione e qualificazione e il superamento dell’esame di idoneità ai sensi dell’art. 1, co. 158, 159, 160 della Legge n. 296/2006.
  • Patente di guida di categoria B o superiore in corso di validità.

COLLABORATORE AMMINISTRATIVO – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso del c.d. ECDL o da altro attestato professionale avente natura amministrativa.

COLLABORATORE TECNICO GIARDINIERE – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di uno specifico attestato professionale e/o da una esperienza lavorativa almeno triennale come lavoratore subordinato con qualifica tecnica corrispondente al profilo.

COLLABORATORE TECNICO MURATORE – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di uno specifico attestato professionale e/o da una esperienza lavorativa almeno triennale come lavoratore subordinato con qualifica tecnica corrispondente al profilo.

COLLABORATORE TECNICO IDRAULICO – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di uno specifico attestato professionale e/o da una esperienza lavorativa almeno triennale come lavoratore subordinato con qualifica tecnica corrispondente al profilo.

COLLABORATORE TECNICO FALEGNAME – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di uno specifico attestato professionale e/o da una esperienza lavorativa almeno triennale come lavoratore subordinato con qualifica tecnica corrispondente al profilo.

COLLABORATORE TECNICO ELETTRICISTA – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di uno specifico attestato professionale e/o da una esperienza lavorativa almeno triennale come lavoratore subordinato con qualifica tecnica corrispondente al profilo.

AUTISTA SCUOLABUS – B3

  • Titolo di accesso: Assolvimento dell’obbligo scolastico accompagnato dal possesso di patente di guida della categoria “B” e “C” e “D” pubblica con carta di qualificazione conducente “C.Q.C” per trasporto persone.

COME AVVIENE LA SELEZIONE

È prevista una prova scritta che si svolgerà a distanza in via telematica e consisterà nella somministrazione di un quiz multidisciplinare con 60 quesiti a risposta multipla in un tempo effettivo di 60 minuti. I quesiti saranno così ripartiti:

  • n. 30 domande sulle materie specifiche di ciascun profilo professionale;
  • n. 25 domande sulle materie comuni;
  • n. 5 domande situazionali volte ad accertare le capacità comportamentali, incluse quelle relazionali e attitudinali.

Rimandiamo alla lettura degli avvisi integrali allegati a inizio articolo per conoscere nel dettaglio le materie comuni e quelle specifiche oggetto della prova.

Per la valutazione della prova la Commissione disporrà complessivamente, per ogni candidato, di 10 punti e saranno ammessi coloro che raggiungeranno il punteggio minimo di 7 punti.

Nella PEC di convocazione alla prova d’esame saranno indicati anche i sistemi operativi e i supporti informatici necessari allo svolgimento della prova. Per quanto riguarda la dotazione hardware e software, si segnala che è obbligatorio effettuare la verifica tecnica di detta dotazione, tramite il link che verrà inoltrato al concorrente circa 10 giorni prima dell’espletamento della prova selettiva all’indirizzo mail indicato nell’apposito campo “mail per comunicazioni” presente in piattaforma ASMELAB.

La mancata e/o la tardiva effettuazione della verifica della dotazione tecnica entro i termini indicati comporta l’impossibilità di sostenere la prova selettiva e, quindi, l’esclusione dalla selezione.

PUBBLICAZIONE ELENCHI IDONEI

L’elenco dei nuovi idonei verrà pubblicato sul sito di ASMEL, in questa pagina che verrà aggiornata, e sul portale web degli Enti locali aderenti.

Il Comune di Carignano (TO), capofila dell’accordo, dispone la presa d’atto per ciascun Elenco Idonei.

L’iscrizione all’Elenco è valida per 3 anni. Come già spiegato, si viene depennati dalla lista in caso di assunzione a tempo indeterminato con utilizzazione degli esiti della seguente procedura o per accertata carenza dei requisiti di partecipazione.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Tutte le informazioni relative ai due avvisi sono disponibili in questa pagina e nella Sezione Trasparenza dei Comuni aderenti e di Asmel Associazione.

Ogni comunicazione in merito alle due procedure, inclusa la data della prova scritta, sarà inviata all’indirizzo PEC del candidato.

CHI È ASMEL

L’Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali (ASMEL) nasce nel 2010 sulla scia dell’esperienza maturata tra i Comuni italiani del Consorzio ASMEZ. La sua mission è la valorizzazione dell’azione di governo locale, rafforzando il “tessuto connettivo” delle autonomie locali. La sede operativa di Asmel si trova a Napoli.

COME RESTARE AGGIORNATI

Per chiedere consigli, scambiarsi informazioni e restare aggiornati su tutti gli step delle selezioni ASMEL 2023 è disponibile questo gruppo Telegram.

Per essere sempre informati e non perdere altre novità sui concorsi e aggiornamenti, potete inoltre iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale Telegram.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *