Concorso Comune di Milano per 25 collaboratori amministrativi, con diploma o qualifica professionale

Comune Milano Duomo

Il Comune di Milano, in Lombardia, ha indetto un concorso pubblico per collaboratori dei servizi amministrativi.

È prevista l’assunzione a tempo indeterminato di 25 risorse – categoria B3 – posizione economica 3, in possesso di diploma o qualifica professionale.

Il termine entro il quale candidarsi è il 22 dicembre 2022. Di seguito rendiamo disponibile il bando da scaricare e diamo tutte le informazioni utili su selezione, requisiti e come presentare la domanda di ammissione.

REQUISITI

Possono accedere al concorso per collaboratori dei servizi amministrativi del Comune di Milano coloro che possiedono i requisiti di seguito presentati:

  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore al limite ordinamentale di età per la permanenza in servizio che è, attualmente, di 65 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per i reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa vigente;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • assenza di limitazioni fisiche allo svolgimento delle attività e delle mansioni previste dal ruolo;
  • per i candidati di sesso maschile: regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva o non essere tenuti all’assolvimento di tale obbligo a seguito dell’entrata in vigore della Legge di sospensione del servizio militare obbligatorio; i cittadini non italiani devono avere una posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto dagli ordinamenti del Paese di appartenenza.

Ai candidati è richiesto, inoltre, il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado (maturità);
  • diploma di qualifica professionale conseguito al termine di corsi triennali presso Istituti Professionali di Stato o Scuole legalmente riconosciute a norma dell’ordinamento vigente.

Si aggiunge che, ai fini della partecipazione alla procedura selettiva, i concorrenti dovranno possedere:

  • credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. Chi ne fosse sprovvisto può leggere in questo articolo come attivare una PEC in soli 30 minuti;
  • essere in possesso e/o avere disponibilità della strumentazione prevista per la partecipazione al concorso digitale da remoto, come descritta nel bando;
  • indirizzo di posta elettronica ordinaria per il collegamento digitale alle prove.

RISERVE

Si segnala che 8 posti sono riservati ai volontari delle Forze Armate. In mancanza di candidati idonei appartenenti alla predetta categoria, i posti saranno assegnati ad altri candidati utilmente collocati in graduatoria.

SELEZIONE

In base al numero dei partecipanti, l’Amministrazione si riserva la facoltà di indire una preselezione.

I candidati saranno selezionati attraverso il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale, che verteranno su quanto indicato nel bando scaricabile a fine articolo.

Si rende noto che l’eventuale prova preselettiva e la prova scritta si svolgeranno in forma digitale da remoto, mentre la prova orale potrà essere espletata, su indicazione della Commissione, in forma digitale da remoto o in presenza.

STIPENDIO E TRATTAMENTO ECONOMICO

Il posto da ricoprire prevede:

  • stipendio iniziale pari a euro 19.063,80 annui lordi;
  • indennità di comparto;
  • tredicesima mensilità;
  • ogni altro emolumento accessorio previsto dal contratto di lavoro, nonché, se dovuto, l’assegno per il nucleo familiare.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione al concorso del Comune di Milano per collaboratori dei servizi amministrativi dovrà essere presentata entro le ore 12.00 del 22 dicembre 2022 unicamente con procedura telematica. Sarà necessario, infatti, collegarsi a questa pagina, cliccare sul bando di proprio interesse, poi sul pulsante “Iscriviti alla selezione” e infine su “Inizia nuova richiesta”.

All’istanza andranno allegati:

  • ricevuta che attesta il pagamento della tassa di concorso di euro 10,00;
  • documentazione comprovante l’avvio dell’iter procedurale;
  • per la concessione di ausili e/o tempi aggiuntivi:
    – certificato di invalidità di cui all’art. 20, comma 2-bis, Legge 104/1992;
    – certificazione DSA di cui alla Legge 170/2010;
    – dichiarazione resa dalla commissione medico – legale dell’Azienda Sanitaria Territoriale di riferimento o da equivalente struttura pubblica, contenente esplicito riferimento alle limitazioni che la disabilità determina in funzione della partecipazione alle prove.

Per ulteriori precisazioni si rimanda alla lettura del bando di seguito disponibile.

BANDO CONCORSO COMUNE DI MILANO PER 25 POSTI DI COLLABORATORI SERVIZI AMMINISTRATIVI

Gli interessati alla procedura concorsuale sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 317 KB), pubblicato sul sito internet del Comune di Milano in questa sezione.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le date a partire dalle quali si svolgeranno l’eventuale prova preselettiva e le prove concorsuali sono riportate nel bando.

Con almeno 48 ore lavorative di anticipo, ai candidati verrà data apposita notizia, tramite pubblicazione sul sito internet del Comune, alla pagina della selezione, degli orari, degli eventuali turni e delle modalità operative di svolgimento delle prove. Nella stessa forma, verrà anche data notizia nel caso in cui le prove d’esame siano annullate o posticipate.

La graduatoria finale di merito sarà pubblicata all’Albo Pretorio On-Line del Comune di Milano.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Se volete conoscere le altre selezioni pubbliche in corso in Lombardia visitate la nostra pagina dedicata ai concorsi nella regione. Infine, potete restare sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e anche al canale Telegram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti