Conservatorio di Cosenza: concorso per assistente, personale ATA

conservatorio musica
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Nuove opportunità di lavoro in Calabria per il personale ATA grazie al concorso indetto dal Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza per assistenti.

La procedura selettiva è finalizzata a formare una graduatoria d’Istituto di aspiranti alla costituzione di un rapporto di lavoro, per coprire un posto nel profilo di Assistente, afferente all’Area Seconda, CCNL “Istruzione e Ricerca” settore AFAM. Il titolo di studio richiesto è il diploma.

Le domande per partecipare alla selezione devono essere inviate entro il 27 marzo 2023. Di seguito diamo tutte le informazioni utili su selezione, requisiti, come presentare la domanda di ammissione e rendiamo disponibile il bando da scaricare.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso rivolto ad aspiranti assistenti presso il Conservatorio di Cosenza coloro che possiedono i requisiti di seguito presentati:

  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età prevista per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38, commi 1 e 3 bis del D.Lgs 165/2001 e s.m.i.. I cittadini degli Stati membri dell’Unione europea devono possedere, inoltre, i requisiti riportati nel bando;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari per i nati fino al 1985;
  • assenza di situazioni di incompatibilità previste dalla normativa vigente;
  • diploma di istruzione secondaria di II grado che consenta l’accesso all’Università.

Non possono partecipare alla procedura:

  • coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo politico;
  • coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente rendimento insufficiente, o siano dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, c. 1, lett. d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili o siano incorsi nelle sanzioni disciplinari del licenziamento con preavviso e licenziamento senza preavviso o abbiano risolto un precedente rapporto di lavoro per giusta causa o giustificato motivo;
  • coloro che abbiano a proprio carico sentenze definitive di condanna o provvedimenti definitivi di misure di prevenzione o procedimenti penali in corso, nei casi previsti dalla legge come causa di licenziamento, ovvero condanne penali o provvedimenti definitivi di misure di prevenzione o procedimenti penali in corso che possano costituire impedimento all’instaurazione e/o mantenimento del rapporto di lavoro dei dipendenti della pubblica amministrazione. In caso di condanne penali (anche nel caso di applicazione della pena su richiesta, sospensione condizionale, non menzione, amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale) o di procedimenti penali pendenti, salvo i casi stabiliti dalla legge per le tipologie di reato che escludono l’ammissibilità all’impiego, l’Amministrazione si riserva di valutare tale ammissibilità, tenuto conto del titolo del reato, con riferimento alle mansioni connesse con la posizione di lavoro del candidato, del tempo trascorso dal commesso reato, della sussistenza dei presupposti richiesti dalla legge per l’ottenimento della riabilitazione;
  • coloro che siano inabilitati o interdetti;
  • i dipendenti dello Stato o di enti pubblici collocati a riposo in applicazione di disposizioni di carattere transitorio o speciale.

SELEZIONE

Nel caso in cui il numero dei candidati fosse tale da pregiudicare il rapido svolgimento della selezione, l’Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva.

Le prove d’esame sono volte ad accertare il possesso delle competenze, intese come insieme delle conoscenze e delle capacità logico-tecniche, comportamentali.

La Commissione giudicatrice dispone in totale di 100 punti così ripartiti:

  • Valutazione profilo comportamentale: massimo punti 20 (6/10 scritto e 6/10 colloquio);
  • Prova scritta: massimo punti 40 per le materie d’esame;
  • Titoli: massimo punti 10;
  • Prova orale relativa alle materie d’esame, sotto forma di colloquio: massimo punti 30, di cui massimo punti 5 saranno assegnati complessivamente per conoscenza linguistica (lingua inglese) e informatica, il resto per le rimanenti materie oggetto di esame.

CONSERVATORIO DI MUSICA “STANISLAO GIACOMANTONIO” DI COSENZA

Il Conservatorio di Cosenza iniziò la propria attività nel 1970. Fu fondato dal M° Giuseppe Giacomantonio, che assunse l’incarico di Direttore. Dal 1999 l’Istituto è ospitato presso il Convento di Santa Maria delle Grazie.

DOMANDA DI AMMISSIONE

Per partecipare al concorso del Conservatorio di Cosenza per un posto di lavoro nel personale ATA è necessario presentare la domanda di ammissione entro il 27 marzo 2023 alle ore 18.00. La domanda dovrà essere redatta unicamente con modalità telematica collegandosi a questo sito, dove cliccare sulla procedura in oggetto e poi sull’apposito link.

I concorrenti devono obbligatoriamente dichiarare un indirizzo di posta elettronica ordinario e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Se sprovvisti di quest’ultimo possono leggere nel nostro articolo come attivare una PEC in soli 30 minuti.

Si rimanda alla lettura del bando di seguito disponibile per sapere come registrarsi sulla piattaforma, quali documenti allegare alla domanda e per conoscere ogni altro dettaglio utile.

BANDO

Gli interessati al concorso per assistente (personale ATA) al Conservatorio di Cosenza sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 611 KB), pubblicato sul portale di reclutamento inPA.

adv

ULTERIORI INFORMAZIONI

Data e luogo dell’eventuale preselezione o, in mancanza di questa, della prova scritta, saranno pubblicati esclusivamente all’albo e sul sito web del Conservatorio entro trenta giorni dal termine ultimo di presentazione delle domande.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per approfondire il tema delle assunzioni per ATA e docenti nei conservatori e nelle accademie vi invitiamo a leggere la nostra guida sui concorsi per personale ATA e docenti AFAM.

Inoltre, se volete restare sempre aggiornati su tutte le novità, potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e anche al nostro canale Telegram per le notizie in anteprima.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *