Conservatorio Martini di Bologna: concorso per collaboratori Ufficio Produzione

conservatorio musica

Nuove opportunità di lavoro in Emilia Romagna grazie al concorso per collaboratori presso il Conservatorio di Musica “Giovan Battista Martini” di Bologna indetto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica.

La selezione è finalizzata a formare una graduatoria per eventuali impieghi a tempo determinato nell’Ufficio Produzione.

Sarà possibile far pervenire la propria candidatura entro il 18 Febbraio 2022. Ecco il bando e come partecipare.

REQUISITI GENERALI

Possono accedere al concorso al Conservatorio Martini di Bologna per collaboratori settore Ufficio Produzione coloro che possiedono i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie riportate nel bando;
  • età non inferiore ad anni 18; non è previsto alcun limite massimo di età, salvo quelli generali previsti per l’assunzione presso la pubblica amministrazione;
  • godimento dei diritti politici;
  • idoneità fisica;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva.

REQUISITI SPECIFICI

È infine necessario possedere anche le competenze professionali indicate nel bando, oltre a uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea triennale (L) o titoli equiparati in una delle seguenti classi:
    – Discipline delle Arti Figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda (L-03);
    – Scienze dei Servizi Giuridici (L-14);
    – Lingue e Culture Moderne (L-11);
    – Scienze del Turismo (L-15);
    – Mediazione Linguistica (L- 12);
    – Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione (L-16);
    – Beni culturali (L-01);
    – Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale (L-18);
    – Scienze della Comunicazione (L-20);
    – Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali (L-43);
    – Scienze e Tecnologie Informatiche (L-31);
    – Lettere (L-10);
    – Scienze economiche (L-33);
    – Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali (L- 36);
  • diploma di laurea o titolo equiparato tra i seguenti:
    – Economia aziendale;
    – Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali;
    – Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo;
    – Economia e commercio;
    – Economia e gestione dei servizi;
    – Conservazione dei beni culturali;
    – Economia per le arti, la cultura e la comunicazione;
    – Giurisprudenza;
    – Ingegneria gestionale;
    – Lettere;
    – Lingue e letterature straniere;
    – Musicologia;
    – Relazioni pubbliche;
    – Scienze dell’amministrazione;
    – Marketing;
    – Scienze dell’informazione;
    – Scienze della comunicazione;
    – Ingegneria informatica;
    – Scienze della cultura;
    – Scienze turistiche;
    – Storia e conservazione dei beni culturali;
  • diploma accademico di I livello, o titolo superiore, in qualsiasi disciplina, conseguito presso un ISSM (Istituto di Studi Superiori Musicali) o presso enti privati accreditati al rilascio di titoli accademici nel settore musicale AFAM;
  • diploma di Conservatorio o Istituto Musicale Pareggiato conseguito secondo l’ordinamento precedente la Legge 21/12/1999, n. 508, insieme al possesso di un diploma di maturità rilasciato da un istituto secondario di secondo grado.

SELEZIONE

Nel caso in cui il numero dei candidati ammessi sia tale da pregiudicare l’economicità e la tempestività dell’azione amministrativa correlata allo svolgimento del concorso, potrà essere indetta una prova preselettiva.

La selezione dei candidati sarà espletata mediante la valutazione dei titoli e il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale, che verteranno sugli argomenti indicati nel bando disponibile a fine articolo.

CONSERVATORIO GIOVAN BATTISTA MARTINI

Risale al 1802 il progetto della municipalità di Bologna di un liceo musicale cittadino e appena due anni più tardi quell’idea divenne realtà. Nel 1804, infatti, vide la luce il Liceo Filarmonico di Bologna, ossia il nucleo di quello che sarebbe stato il futuro Conservatorio “Giambattista Martini”. Anni più tardi Gioacchino Rossini venne nominato “consulente perpetuo onorario”. Dal 1925 al ’45 fu direttore Cesare Nordio. Oggi il Conservatorio si è ampliato allo studio di più materie e a un numero crescente di allievi e docenti.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per collaboratori presso il Conservatorio Martini di Bologna dovrà quindi essere redatta secondo l’apposito MODELLO (Doc 85 Kb) e andrà presentata entro il 18 Febbraio 2022 esclusivamente per via telematica a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) personale al seguente indirizzo: [email protected] Per tale motivo, invitiamo coloro che fossero privi di un indirizzo PEC a leggere questo articolo per attivarne uno in soli 30 minuti.

La domanda dovrà essere corredata dalla copia del documento di riconoscimento in corso di validità e dalla copia degli altri documenti previsti dal bando. Mettiamo a disposizione l’ALLEGATO B (Doc 54 Kb) relativo agli eventuali titoli valutabili.

Si rimanda alla consultazione del bando integrale di seguito scaricabile per ulteriori dettagli.

BANDO

Gli interessati a partecipare alla selezione sono invitati a leggere con attenzione e a scaricare il BANDO (Pdf 412 Kb) che regola la procedura concorsuale.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni circa il diario delle prove d’esame saranno pubblicate sul sito web del Conservatorio, nella sezione “Bandi”.

La graduatoria finale sarà resa nota mediante pubblicazione sul medesimo sito web, all’Albo on line e nella sezione “Amministrazione > Amministrazione trasparente > Bandi di concorso” , oltre che sul sito internet del MIUR – AFAM, sezione “Bandi”.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Per scoprire gli altri concorsi attivi in Emilia Romagna, visitate la nostra pagina. Infine, per restare sempre aggiornati con le ultime novità potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti