Consiglio di Stato: concorso per 3 Consiglieri

giustizia

Nuove opportunità di lavoro per funzionari, avvocati e magistrati con il concorso del Consiglio di Stato per Consiglieri.

Infatti è stata indetta una selezione pubblica, per titoli ed esami, finalizzata alla copertura di 3 posti nel ruolo di Consigliere di Stato.

La scadenza del bando di concorso, prima fissata per il 1 Ottobre 2020, è stata prorogata al 3 Febbraio 2021.

DESTINATARI

Possono partecipare al concorso del Consiglio di Stato i seguenti profili professionali:

  • magistrati dei Tribunali amministrativi regionali con almeno un anno di anzianità;
  • magistrati ordinari e militari con almeno quattro anni di anzianità;
  • magistrati della Corte dei Conti;
  • avvocati dello Stato con almeno un anno di anzianità;
  • funzionari della carriera direttiva del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati con almeno quattro anni di anzianità;
  • funzionari delle Amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo e degli enti pubblici, con qualifica dirigenziale, con almeno cinque anni di anzianità in tale ruolo ovvero nella ex carriera direttiva, appartenenti a carriere per l’accesso alle quali è richiesta la laurea in giurisprudenza.

SELEZIONE

La procedura di selezione prevede cinque prove scritte ed una orale. Le prove scritte consistono nello svolgimento di cinque temi, quattro teorici ed uno pratico, sulle seguenti materie:
– diritto civile e commerciale, con riferimenti al diritto romano;
– diritto internazionale pubblico e privato e diritto dell’Unione europea;
– scienza delle finanze e diritto finanziario;
– diritto amministrativo (prova teorica);
– diritto amministrativo (prova pratica).

La prova orale obbligatoria verterà, oltre che sulle materie delle prove scritte, sui seguenti argomenti:
– diritto costituzionale;
– diritto ecclesiastico;
– diritto del lavoro;
– diritto pubblico dell’economia;
– diritto penale;
– diritto processuale civile, amministrativo e penale;
– diritto della navigazione;
– storia del diritto italiano con riferimenti al diritto comune;
– economia politica;
– politica economica e finanziaria.

Infine, nel corso della prova orale il candidato sarà sottoposto alla verifica delle conoscenze di due lingue straniere a sua scelta tra francese, inglese, tedesco e spagnolo.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione al bando di concorso del Consiglio di Stato per Consiglieri dovrà essere presentata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri scegliendo una tra le seguenti modalità:
– consegna diretta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio del Segretariato generale – U.S.R.I. – Servizio Personale delle Magistrature in via dell’Impresa, 89 – 00186 – Roma, all’Ufficio Accettazione Corrispondenza dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00.
– raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo di cui sopra.

Inoltre alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
– Curriculum completo che indichi gli studi compiuti, gli esami superati, i titoli conseguiti, gli incarichi ricoperti ed ogni altra attività scientifica o didattica esercitata;
– eventuali pubblicazioni, nonché i titoli ritenuti utili ai fini della relativa valutazione.

Si precisa che la data di scadenza per la presentazione della domanda, inizialmente fissata al 1 Ottobre 2020, è stata prorogata al 3 Febbraio 2021, come da proroga con RETTIFICA (Pdf 67Kb) pubblicata sulla GU n. 67 del 28-08-2020, 


Ulteriori dettagli sugli allegati e sulle modalità di invio della domanda sono specificate nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO E ALTRI AGGIORNAMENTI

Gli interessati al concorso per Consiglieri del Consiglio di Stato sono invitati a leggere il BANDO che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 34 del 28-04-2020. Per restare aggiornati su tutte le novità del concorso iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita e consultate la pagina concorsi per altre opportunità attive. 




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments