Eni: 500 assunzioni con Contratto Espansione

eni

Entro l’anno Eni effettuerà centinaia di assunzioni in Italia grazie ad un contratto di espansione siglato con le organizzazioni sindacali.

L’accordo permetterà infatti al Gruppo petrolifero di reclutare ben 500 risorse entro l’anno.

Ecco cosa sapere sulle opportunità di lavoro Eni in arrivo e come candidarsi.

ENI ASSUNZIONI 2021

La notizia è stata diffusa tramite un recente comunicato stampa pubblicato sul portale web dell’azienda. La nota informa che Eni SpA e le organizzazioni sindacali di categoria il 1° aprile hanno sottoscritto presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il contratto di espansione dell’azienda. Il piano di sviluppo, introdotto con il c.d. decreto Crescita nel 2019 e rifinanziato con la Legge di Bilancio 2021, consentirà ad Eni di procedere a numerose assunzioni nel corso del 2021.

In particolare, l’accordo mira ad agevolare il ricambio generazionale del personale aziendale tramite azioni finalizzate a creare maggiore occupazione. Oltre all’avvio del programma assunzionionale, si punta infatti al raggiungimento di ulteriori 2 obiettivi. Da un lato ad accompagnare i lavoratori al pensionamento tramite un piano di esodo anticipato e, dall’altro, alla realizzazione di percorsi di formazione e riqualificazione del personale, per la creazione di nuove competenze. Questi ultimi sono essenziali per garantire la disponibilità di risorse in grado di accompagnare nel percorso di profonda trasformazione che sta portando avanti per la transizione energetica, che mira a raggiungere la completa decarbonizzazione di processi industriali e prodotti tramite l’utilizzo di nuove tecnologie.

NUOVI PERCORSI DI FORMAZIONE

Con riguardo alle iniziative legate alla formazione e alla riqualificazione del personale, Eni prevede di coinvolgere circa 20mila risorse in percorsi formativi atti a supportare il percorso di trasformazione aziendale in corso. L’intento, nello specifico, è quello di valorizzare le professionalità già esistenti e, al contempo, svilupparne di nuove.

Nel dettaglio, i programmi formativi saranno attuati con la collaborazione di Eni Corporate University e saranno focalizzati sui temi riferibili agli SDG’s (Sustainable Development Goals) definiti dall’ONU. Tematiche centrali saranno infatti la transizione energetica, la sostenibilità, l’economia circolare, l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione.

FIGURE CERCATE

Per quanto riguarda le figure professionali interessate dalle nuove assunzioni Eni, non sono ancora disponibili informazioni dettagliate sui profili da reclutare. È possibile ipotizzare, tuttavia, che i posti di lavoro Eni in arrivo potranno riguardare diverse figure tipicamente impiegate nei settori in cui opera l’azienda. Dunque operai, ingegneri, tecnici e professionisti in ambito commerciale, informatico e della comunicazione. Non mancheranno, inoltre, opportunità di impiego anche per nuove professionalità e altre figure.

IL GRUPPO

Eni SpA è una società italiana operante nel settore petrolifero ed energetico. Nata, nel 1953, come ente pubblico dello Stato Italiano, viene privatizzata nel 1992. Oggi è attiva in 66 Paesi del mondo e ha sedi principali nelle città di Roma e Milano. E’ quotata alla Borsa Italiana e al NYSE. L’azienda attualmente impiega oltre 31 mila lavoratori impiegati in ambito energetico, petrolifero, gas&oil, edile, gas naturale e petrolchimica.

CANDIDATURE

Generalmente il Gruppo raccoglie le candidature attraverso la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) presente sul sito web aziendale. Gli interessati alle future assunzioni Eni possono visitarla per prendere visione delle posizioni aperte, rispondere online a quelle di interesse inviando il cv tramite l’apposito form e/o inoltrare una candidatura spontanea in vista di prossime selezioni di personale.


L’azienda cerca costantemente personale da assumere presso varie sedi sul territorio nazionale. Per conoscere le attuali offerte di lavoro Eni attive potete leggere questo approfondimento.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments