Esercito: concorso per 26 sottotenenti, Bando 2022

esercito italia

Il Ministero della Difesa ha indetto un concorso straordinario per il reclutamento di complessivi 26 sottotenenti nei ruoli speciali dell’Esercito.

Le risorse saranno impiegate in servizio permanente nei ruoli speciali dell’Arma dei trasporti e dei materiali dell’Esercito, del Corpo di commissariato dell’Esercito e del Corpo sanitario dell’Esercito.

Il termine fissato per la presentazione delle domande è il 19 Aprile 2022. Ecco il bando da scaricare e cosa sapere per candidarsi.

CONCORSO SOTTOTENENTI ESERCITO

I posti messi a concorso nell’Esercito per sottotenenti saranno così distribuiti:


  • n. 12 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale dell’Arma dei trasporti e dei materiali dell’Esercito, con riserva di 2 posti a favore del coniuge e dei figli superstiti o dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti) del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;

  • n. 9 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo di Commissariato dell’Esercito, con riserva, per i laureati in giurisprudenza, di un posto a favore del coniuge e dei figli superstiti o dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti) del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio, con la seguente ripartizione:
    – n. 8 per laureati in giurisprudenza;
    – n. 1 per laureati in scienze dell’economia o scienze economico aziendali;

  • n. 5 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito, con riserva di un posto a favore del coniuge e dei figli superstiti o dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti) del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizi.

REQUISITI GENERALI

I candidati al concorso per sottotenenti nell’Esercito devono possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana;
  • non aver superato il giorno di compimento del 35° anno di età;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa o decadenza dall’impiego presso una pubblica amministrazione, di licenziamento dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare o non essere stati prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze armate o di polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
  • non essere stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile a meno che, decorsi almeno 5 anni dalla data in cui sono stati collocati in congedo, secondo le norme previste per il servizio di leva, abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio nazionale per il servizio civile (solo se concorrenti di sesso maschile);
  • non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, o non sono in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato.

REQUISITI SPECIFICI

Sarà inoltre necessario, per gli aspiranti concorrenti, possedere uno dei seguenti titoli di studio in base al profilo per il quale si candidano:


SOTTOTENENTI IN SERVIZIO PERMANENTE NEL RUOLO SPECIALE DELL’ARMA DEI TRASPORTI E DEI MATERIALI DELL’ESERCITO

laurea in ingegneria meccanica (LM 33).


SOTTOTENENTI IN SERVIZIO PERMANENTE NEL RUOLO SPECIALE DEL CORPO DI COMMISSARIATO DELL’ESERCITO

– n. 8 posti: laurea in giurisprudenza (LMG/01);
– n. 1 posto: laurea in scienze dell’economia (LM 56) ovvero scienze economico-aziendali (LM 77).


SOTTOTENENTI IN SERVIZIO PERMANENTE NEL RUOLO SPECIALE DEL CORPO SANITARIO DELL’ESERCITO

laurea in psicologia (vecchio ordinamento, LS 58 e LM 51);
attestato di abilitazione all’esercizio della professione di psicologo.


Si segnala che saranno ritenuti validi anche i diplomi di laurea conseguiti secondo il precedente ordinamento e sostituiti dalla laurea magistrale sopra indicata, come indicato nel decreto interministeriale 9 luglio 2009.

PROCEDURA SELETTIVA

La selezione dei candidati sarà articolata come segue:

  • prova scritta di conoscenza della lingua inglese;
  • prova scritta di preselezione culturale (eventuale);
  • prova scritta di cultura tecnico-professionale;
  • valutazione dei titoli;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti sanitari;
  • eventuali ulteriori accertamenti sanitari;
  • accertamento attitudinale;
  • prova orale.

L’accertamento della conoscenza della lingua inglese consisterà nella somministrazione di 60 quesiti a risposta multipla nel tempo massimo di 60 minuti.

La prova di preselezione sarà espletata nel caso in cui il numero delle domande sia superiore a quanto indicato nel bando e consisterà nella somministrazione di almeno 60 quesiti a risposta multipla predeterminata, nel tempo massimo di 60 minuti.

La prova scritta di cultura tecnico-professionale sarà diversificata per ciascuna laurea magistrale e riguarderà lo svolgimento di un elaborato scelto mediante sorteggio fra almeno tre tracce predisposte dalla commissione esaminatrice, sulla base dei programmi universitari riportati nell’ALLEGATO A (Pdf 2 MB) del bando.

La commissione esaminatrice valuterà i titoli di merito dei soli concorrenti che risulteranno idonei alla prova scritta di cultura tecnico professionale.

Coloro che saranno risultati idonei nella prova scritta di cultura tecnico-professionale saranno ammessi a sostenere le prove di efficienza fisica e, se idonei, saranno sottoposti agli accertamenti sanitari e attitudinale.

Tra i vari documenti da presentare per le prove di efficienza fisica, mettiamo a disposizione l’ALLEGATO B (Pdf 2 MB). Il prospetto delle prove di efficienza fisica è riportato nell’ALLEGATO C (Pdf 2 MB). Per conoscere ulteriori dettagli rimandiamo alla lettura del bando.

I concorrenti risultati idonei alle prove di efficienza fisica saranno sottoposti ad accertamenti sanitari volti all’accertamento del possesso dell’idoneità psico-fisica al servizio militare quale Ufficiale in servizio permanente del ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito. Mettiamo a vostra disposizione l’ALLEGATO D (Pdf 1 MB) – dichiarazione di consenso informato per indagini radiografiche e l’ALLEGATO F (Pdf 1 MB) per i concorrenti riconosciuti affetti dal deficit di G6PD.

I concorrenti in servizio dovranno presentare, tra i vari documenti, anche la dichiarazione medica del dirigente del servizio sanitario attestante il mantenimento dell’idoneità al servizio militare incondizionato secondo il modello di cui all’ALLEGATO E (Pdf 1 MB).

I concorrenti saranno inoltre sottoposti a verifica dell’idoneità attitudinale tenendo conto degli esiti del colloquio psicoattitudinale integrato e dei relativi test/questionario.

Per finire, ci sarà la prova orale, che verterà sulle materie riportate nell’Allegato A.

Maggiori dettagli possono essere consultati nel bando scaricabile a fine articolo.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per sottotenenti nell’Esercito dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica attraverso questo portale, accedendo con credenziali SPID, CIE o CNS. La scadenza per la presentazione delle istanze è il 19 Aprile 2022.

Ogni ulteriore informazione è contenuta nel bando sotto allegato.

BANDO

Gli interessati alla procedura concorsuale sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 336 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 22 del 18-03-2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

L’esito delle prove scritte, il calendario con i giorni di convocazione e le modalità di presentazione degli ammessi alle prove e accertamenti saranno resi noti con avviso inserito nell’area pubblica della sezione comunicazioni del portale dei concorsi. Tale avviso potrà essere consultato anche nel sito internet del Ministero della Difesa.

Il decreto di approvazione delle graduatorie sarà pubblicato nel Giornale Ufficiale della Difesa quale decreto per estratto pubblicato ai sensi del regolamento (UE) 2016/679 e del decreto legislativo N. 196/2003. La graduatoria sarà inoltre pubblicata nel sito web del Ministero della Difesa e nel portale dei concorsi on-line.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Scoprite anche gli altri concorsi pubblici indetti dal Ministero della Difesa attivi in Italia, consultando la nostra sezione dedicata. Inoltre, potete rimanere sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti