Hera e Bio-on: 40 posti di lavoro, nuovo Stabilimento Bioplastiche

Ambiente Sostenibile

Siglato un accordo tra Bio-on e Hera per la costruzione di uno stabilimento di bioplastiche che creerà nuovi posti di lavoro in Emilia Romagna.

L’impianto sarà realizzato a Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, e produrrà biopolimeri innovativi usando energia pulita. L’iniziativa porterà occupazione e 40 nuove assunzioni di personale.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sulle opportunità di lavoro Bio-on / Hera che saranno create.

HERA E BIO-ON LAVORO A CASTEL SAN PIETRO TERME

A dare la notizia è il quotidiano locale Bologna Today, attraverso un recente articolo che fa il punto sull’intesa conclusa, il 16 gennaio scorso, tra le due aziende. In base a quest’ultima, la Hera Servizi Energia, società controllata dal Gruppo Hera, fornirà energia pulita al nuovo stabilimento per la produzione di bioplastiche PHAs che la Bio-on sta costrunedo a Castel San Pietro Terme.

Si creerà, così, un polo tecnologico energetico nel comune bolognese, che potrà produrre materiali plastici ottenuti da fonti vegetali rinnovabili, utilizzando come materia prima scarti agricoli e agro industriali, riducendo al massimo sprechi energetici ed emissioni di anidride carbonica.

Il sito sarà realizzato recuperando una ex fabbrica della zona e sarà inaugurato entro la metà di quest’anno. Saranno almeno 40 i posti di lavoro Bio – on e Hera da coprire una volta che il complesso sarà a pieno regime.

IL PROGETTO

Lo stabilimento di Castel San Pietro Terme sorgerà all’interno di un’area di 30mila metri quadri e disporrà delle più moderne tecnologie e dei più avanzati laboratori di ricerca. Potrà produrre 1000 tonnellate l’anno di bioplastiche PHAs, completamente eco sostenibili e biodegradabili senza l’utilizzo di solventi chimici. La produzione potrà essere aumentata, una volta che sarà operativo, fino a 2000 tonnellate.

Per alimentare l’impianto la Hera fornirà energia elettrica prodotta ed autoconsumata, energia termica tramite vapore e energia frigorifera al sito. Grazie all’accordo pluriennale sottoscritto con la Bio-on, provvederà anche alla costruzione e manutenzione del complesso associato alla fornitura energetica.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

E’ facile immaginare che buona parte delle assunzioni Bio-on e Hera nel nuovo stabilimento potrà essere rivolta a figure tecniche, operai e addetti di vario genere. Non è da escludere che ci saranno opportunità di lavoro anche per altri profili.

LE AZIENDE

Vi ricordiamo che la Bio-on SpA è un’azienda italiana, specializzata poliesteri biodegradabili ad alte prestazioni, ottenuti da co prodotti o scarti dello zucchero. Nata nel 2007, la società ha sede principale a San Giorgio di Piano, in provincia di Bologna, ed è quotata alla Borsa Italiana. La Bio-on ha progettato e brevettato la prima plastica PHA totalmente bio based e biodegradabile naturalmente al mondo.

La Hera (Holding Energia Risorse Ambiente) SpA è una multiutility italiana, che fornisce servizi energetici, idrici e ambientali. Fondato nel 2002, in seguito all’aggregazione di 11 aziende municipalizzate emiliano romagnole, il Gruppo ha sede principale a Bologna. Oggi la Hera conta circa 9mila collaboratori e serve oltre 350 comuni tra Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Toscana e Veneto.

CANDIDATURE

Al momento è ancora presto per parlare di candidature. Gli interessati alle future assunzioni nello stabilimento Bio-on e Hera dovranno attendere la realizzazione del nuovo impianto e l’apertura della campagna di recruiting.

Vi segnaliamo che, generalmente, le candidature per lavorare in Bio-on devono essere presentate tramite mail, inviando il curriculum vitae all’indirizzo di posta elettronica indicato in fondo a questa pagina. Per candidarsi alle offerte di lavoro Hera, invece, è possibile visitare la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo, dalla quale è possibile consultare le posizioni aperte e inviare il cv tramite l’apposito form, per rispondere agli annunci di interesse o per presentare un’autocandidatura.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments