Aumento stipendio Amazon magazzinieri e logistica: 1700 euro al mese più bonus 500 euro

amazon lavoro
Photo credit: Palatinate Stock / Shutterstock.com

Amazon Italia annuncia un aumento dello stipendio per i magazzinieri e per tutti i profili dell’area logistica.

Le retribuzioni di ingresso salgono a oltre 1700 euro al mese. Il Gruppo introduce anche un bonus di 500 euro e aumenti dei buoni pasto per tutti i dipendenti italiani.

Vediamo nel dettaglio tutti gli aumenti degli stipendi Amazon previsti.

AUMENTI STIPENDI AMAZON ITALIA

A partire dal mese di ottobre 2022, infatti, Amazon Italia ha aumentato lo stipendio dei magazzinieri e degli altri dipendenti della logistica, incrementando la retribuzione d’ingresso a 1.713 euro lordi mensili. Grazie a questa iniziativa, si registra un aumento degli stipendi Amazon del 19% rispetto al 2018. Inoltre, questo incremento rende lo stipendio offerto da Amazon ai magazzinieri e agli altri dipendenti del settore logistico superiore dell’8% rispetto a quanto previsto dal 5° livello del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni.

Questo aumento delle retribuzioni che Amazon ha deciso di riconoscere ai dipendenti italiani intende dimostrare l’apprezzamento della società per il grande lavoro che svolgono durante tutto l’anno. Ma i vantaggi che il Gruppo ha deciso di riservare ai propri collaboratori non si ferma all’aumento dello stipendio per il personale che lavora nei magazzini e nei centri logistici e di smistamento. Amazon ha deciso di erogare un bonus aggiuntivo di 500 euro netti come ulteriore ringraziamento per ciascun lavoratore, sia che sia assunto con contratto a tempo pieno che part-time o stagionale. Inoltre, a partire dal mese di gennaio 2023 il valore giornaliero dei buoni pasto sarà incrementato da 5 a 7 euro.

L’aumento degli stipendi Amazon per i magazzinieri e gli addetti alla logistica, e gli ulteriori riconoscimenti economici a tutto il personale che lavora in Italia, sono frutto di un accordo sindacale raggiunto dal Gruppo con Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, Nidil Cgil, Uiltemp, Felsa Cisl e Filcams, Fisascat, Uiltucs e Ugl terziario. Inoltre, danno seguito al Protocollo di relazioni industriali siglato presso il Ministero del Lavoro a settembre 2021 e a quanto concordato durante un incontro tenutosi a giugno 2022 sul tema della valorizzazione del personale. L’obiettivo è quello di migliorare le condizioni economiche dei lavoratori impiegati da Amazon, che punta a raggiungere i 17 mila dipendenti sul territorio nazionale entro la fine del 2022.

COME CANDIDARSI PER LAVORARE IN AMAZON

Amazon raccoglie le candidature per le assunzioni nei magazzini, nei centri logistici e di smistamento, e negli uffici presenti in Italia attraverso la piattaforma web dedicata al recruiting (Lavora con noi) del Gruppo. Qui sono pubblicate le posizioni aperte al momento, a cui è possibile rispondere online, registrandosi gratuitamente e inviando il cv tramite l’apposito form.

Il Gruppo apre di frequente nuove selezioni di personale durante l’anno. Per conoscere tutte le opportunità di lavoro che Amazon offre al momento in Italia potete leggere questo approfondimento, dove trovate tutte le ricerche in corso attualmente, e potete visitare questa pagina dedicata alle offerte di lavoro Amazon per magazzinieri.

Per conoscere altre interessanti opportunità di impiego potete consultare, inoltre, la nostra sezione dedicata alle aziende che assumono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti