Bonus nuove cooperative: come funziona, a chi spetta

La guida dettagliata sul Bonus nuove cooperative per incentivare questa forma d’impresa. Cosa prevede, come funziona e chi può richiederlo

cooperative, gruppo lavoro, imprese

Al via il bonus nuove cooperative nella Legge di Bilancio 2022 per incentivare questa forma di attività.

Le cooperative che si costituiscono a partire dal 1° gennaio 2022 possono ottenere una decontribuzione totale per un massimo di 2 anni.

In questa guida vi spieghiamo a chi spetta, come funziona, quali sono i vincoli e come richiedere il bonus nuove cooperative 2022.

BONUS NUOVE COOPERATIVE, COS’È

Il bonus nuove cooperative è un’agevolazione che prevede la decontribuzione pari al 100% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, fino a un tetto di 12000 euro (6000 mila euro all’anno). Ha una durata massima di 24 mesi (2 anni) per le cooperative che si costituiscono, a decorrere dal 1° gennaio 2022 ai sensi dell’articolo 23, comma 3-quater, D.L. 83/2012. Tale bonus è previsto dalla Legge di Bilancio 2022, articolo 1 commi 253-254.

A CHI SPETTA

Secondo i commi 253-254 della Legge di Bilancio, tale bonus vale per le cooperative che si costituiscono, a decorrere dal 1° gennaio 2022 ai sensi dell’articolo 23, comma 3-quater, D.L. 83/2012.

Il bonus quindi è valido per le cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende i cui titolari intendano trasferire le stesse, in cessione o in affitto, ai lavoratori medesimi. Ovvero, quelle previste dall’articolo 23, comma 3-quater, Decreto Legge 83 del 2012. Eventuali altri requisiti saranno specificati nelle indicazioni INPS che a breve saranno pubblicate, su cui vi terremo aggiornati.

CHI È ESCLUSO DAL BONUS NUOVE COOPERATIVE

L’esonero contributivo per le cooperative neocostituite non è riconosciuto qualora il datore di lavoro dell’impresa oggetto di trasferimento, affitto o cessione ai lavoratori non abbia corrisposto ai propri dipendenti, nell’ultimo periodo d’imposta, retribuzioni almeno pari al 50% dell’ammontare complessivo dei costi sostenuti. Ciò a esclusione di quelli relativi alle materie prime e sussidiarie.

COME FUNZIONA IL BONUS NUOVE COOPERATIVE

Il bonus nuove cooperative prevede l’esonero dal versamento del 100% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL. La decontribuzione è nel limite massimo d’importo pari a 6.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile. Resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.

ALTRE AGEVOLAZIONI PER LE COOPERATIVE

La Legge di Bilancio 2018 aveva previsto due diversi tipi d’incentivi, per una durata massima triennale, per le cooperative sociali che, nel corso del 2018, avrebbero assunto a tempo indeterminato:

  • persone a cui era stata riconosciuta protezione internazionale a partire dal 2016. Tale incentivo è stato riconosciuto nel limite di spesa di 500.000 euro annui per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020;

  • donne vittime di violenza di genere.

Inoltre, l’articolo 4 della Legge 381 del 1991 – ancora in vigore – aveva già ridotto a zero le aliquote complessive della contribuzione per l’assicurazione obbligatoria previdenziale e assistenziale dovute dalle cooperative sociali sulle retribuzioni spettanti ai soci svantaggiati.

Questa norma vale per quelle cooperative sociali che svolgono attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Nel caso si tratti di persone detenute o internate negli istituti penitenziari, di ex degenti di ospedali psichiatrici giudiziari e di persone condannate e internate ammesse al lavoro esterno, la riduzione spetta nella misura percentuale individuata ogni due anni con decreto interministeriale.

In queste ipotesi, gli sgravi contributivi si applicano per un periodo successivo alla cessazione dello stato di detenzione di:

  • 18 mesi per i detenuti e internati che hanno beneficiato di misure alternative alla detenzione o del lavoro all’esterno;

  • 24 mesi per i detenuti e internati che non ne hanno beneficiato.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Testo della Legge di Bilancio 2022  (Pdf 2 Mb) pubblicato sulla Gazzetta Serie Generale n.310 del 31-12-2021 – Suppl. Ordinario n. 49

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti