Comune di Brescia: concorso per 5 istruttori direttivi informatici

lavoro. ufficio, amministrazione

Nuove opportunità di lavoro per laureati in Lombardia, dove il Comune di Brescia ha indetto un concorso per 5 Istruttori Direttivi Informatici.

Le risorse selezionate, infatti, saranno assunti a tempo determinato con contratto di formazione e lavoro.

Sarà possibile presentare la domanda di ammissione entro il 18 novembre 2022. Vediamo insieme tutte le informazioni sulla selezione pubblica, sui requisiti richiesti, su come candidarsi e rendiamo disponibile il bando da scaricare.

CONCORSO INFORMATICI COMUNE DI BRESCIA

È stato indetto, quindi, un bando di concorso per la selezione di 5 Istruttori Direttivi Informatici, da inquadrare secondo la categoria D/D1.

I candidati che supereranno il concorso saranno assunti a tempo determinato, della durata di 24 mesi, durante i quali sarà svolto un periodo di formazione e tirocinio di 130 ore totali, come da progetto formativo trasmesso da Commissione Regionale per le Politiche del Lavoro.

REQUISITI

Ai candidati al concorso del Comune di Brescia per istruttori direttivi informatici si richiedono i seguenti requisiti generici:

  • età non inferiore a 18 anni e non superiore a 32 anni;
  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’UE o altra cittadinanza secondo quanto stabilito dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • assenza di un procedimento di destituzione o dispensa dall’impiego, così come non sono ammessi coloro che sono stati licenziati o dichiarati decaduti dall’impiego pubblico.

Inoltre, è necessario uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea triennale in Ingegneria dell’informazione (09 o L-8), Ingegneria industriale (10 o L-9), Scienze dell’amministrazione (10), Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), Scienze e tecnologie fisiche (25 o L-30), Scienze e tecnologie informatiche (26 o L-31), Scienze matematiche (32 o L-35), Scienze Statistiche (37) o Statistica (L-41);
  • laurea specialistica in Fisica (20/S), Informatica (23/S), Ingegneria dell’automazione (29/S), Ingegneria elettrica (31/S), Ingegneria delle telecomunicazioni (30/S), Ingegneria elettronica (32/S), Ingegneria gestionale (34/S), Modellistica matematico – fisica per l’ingegneria (50/S), Ingegneria informatica (35/S), Matematica (45/S), Tecniche e metodi per la società dell’informazione (100/S) o Statistica economica, finanziaria ed attuariale (91/S);
  • laurea magistrale in Fisica (LM-17), Informatica (LM-18), Sicurezza informatica (LM-66), Ingegneria dell’automazione (LM-25), Ingegneria elettrica (LM-28), Ingegneria della sicurezza (LM-26), Ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27), Ingegneria elettronica (LM-29), Ingegneria gestionale (LM-31), Modellistica matematico – fisica per l’ingegneria (LM-44), Ingegneria informatica (LM-32), Matematica (LM-40), Tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91) o Scienze statistiche (LM-82).

IL PROGETTO FORMATIVO

Il progetto formativo prevede, in particolare, la seguente tipologia di formazione:

  • teorica di base (20 ore);
  • teorica specifica (60 ore);
  • tecnico pratica in affiancamento lavorativo (50 ore).

In generale, la formazione sarà somministrata nei primi 12 mesi del rapporto di lavoro, mediante docenti ed enti di formazione che provvederanno a organizzare lezioni frontali o in modalità a distanza.

Le risorse, nel ruolo di istruttori direttivi informatici, saranno inseriti nella struttura organizzativa comunale per lo sviluppo di progetti innovativi finalizzati al potenziamento di servizi digitali per gli uffici e i cittadini.

STIPENDIO

Il trattamento economico previsto è costituito dallo stipendio tabellare di 22.135,44 € lordi annui, dall’indennità di comparto di € 622,80 lordi annui, dalla 13ª mensilità, da compensi e indennità se dovuti.

SELEZIONE

Al raggiungimento di 100 unità, è prevista una prova preselettiva volta a ridurre il numero di candidati. La prova consiste in un test a risposta multipla a carattere professionale – attitudinale per la verifica delle capacità di ragionamento e la conoscenza degli argomenti previsti dal concorso.

Successivamente, qualora ci sarà la prova preselettiva, seguirà una prova orale individuale sulle materie elencate nel bando che rendiamo scaricabile di seguito.

DOMANDA

La domanda di ammissione al concorso per informatico del Comune di Brescia deve essere redatta unicamente utilizzando la procedura telematica, disponibile a questa pagina, e da presentare entro il 18 novembre 2022.

Per accedere alla procedura online, è necessario essere muniti di Identità Digitale (SPID, CIE o CNS).

Tutte le indicazioni su come candidarsi al concorso pubblico, così come la documentazione da allegare, sono riportate nel bando, scaricabile di seguito.

BANDO

I candidati al concorso pubblico per informatici del Comune di Brescia sono invitati a leggere attentamente il BANDO (PDF 689 kb) di selezione, pubblicato anche per estratto sulla Gazzetta Ufficiale – 4a Serie speciale – Concorsi ed esami n. 83 del 18.10.2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni, in merito alle procedure concorsuali e alla graduatoria finale, saranno pubblicate sul sito internet del Comune di Brescia, sezione ‘Il Comune’.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE INFORMATI

Per scoprire anche altri concorsi pubblici attivi in Lombardia vi invitiamo a consultare la nostra pagina dedicata. Inoltre, è possibile restare sempre informati su tutte le novità, iscrivendosi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti