Comune Milano: concorsi per Insegnanti Lingue Straniere

Nuovi posti di lavoro per insegnanti in Lombardia.

Il Comune di Milano ha pubblicato 2 bandi di concorso per la formazione di graduatorie per Insegnanti di Lingua abilitati e non abilitati. Le assunzioni sono da considerarsi a tempo determinato.

La scadenza per la consegna delle domande è fissata al 4 luglio 2017.

CONCORSI INSEGNANTI LINGUE STRANIERE

Il Comune di Milano ha indetto 2 concorsi pubblici per la formazione di graduatorie di Insegnanti di Lingua straniera con assunzione a tempo determinato.

Le figure professionali richieste sono le seguenti:

Istruttori dei Servizi Formativi (categoria C – posizione economica C1)
– Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Lingua Inglese;
– Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Lingua Francese;
– Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Lingua Tedesca;
– Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Lingua Spagnola;
– Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Madrelingua Cinese.

Funzionari dei Servizi Formativi (categoria D – posizione economica D3)
– Funzionario dei Servizi Formativi – Insegnante Lingua Inglese;
– Funzionario dei Servizi Formativi – Insegnante Lingua Francese;
– Funzionario dei Servizi Formativi – Insegnante Lingua Tedesca;
– Funzionario dei Servizi Formativi – Insegnante Lingua Spagnola;
 – Funzionario dei Servizi Formativi – Insegnante Lingua Cinese.

REQUISITI

Ai concorsi per docenti di lingue straniere del Comune di Milano è possibile partecipare solo se si possiedono i seguenti requisiti generici:
– cittadinanza italiana o di uno dei Paesi europei o di una delle categorie riportate sul bando;
– godimento dei diritti civili e politici;
– assenza di condanne penali che possano impedire l’instaurarsi del
rapporto di impiego;
– non avere riportato condanna definitiva per i delitti non colposi e non avere riportato sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori;
– non essere stati esclusi dall’elettorato attivo, né essere stati licenziati;
– non essere stati licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva;
– non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

Inoltre, in base alle figure professionali oggetto dei concorsi pubblici, i candidati dovranno dimostrare il possesso dei seguenti requisiti specifici:

ISTRUTTORE DEI SERVIZI FORMATIVI – CONVERSATORE LINGUA
– titolo di studio conseguito nel Paese o un uno dei Paesi in cui la lingua di riferimento è madrelingua corrispondente a diploma di istruzione secondaria di secondo grado (classe di concorso B-02);
abilitazione specifica o specializzazione e titoli abilitanti per l’insegnamento della lingua di riferimento;
solo per la figura di Istruttore dei Servizi Formativi – Conversatore Madrelingua Cinese: essere madrelingua cinese, possedere un diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito nel Paese dove la lingua cinese è lingua nazionale, certificazione di lingua italiana corrispondente al livello B1 del QCER o possedimento della laurea o laurea specialistica in lingua e letteratura cinese, certificazione di Putonghua, esperienze di insegnamento in istituzioni didattiche riconosciute.


FUNZIONARI DEI SERVIZI FORMATIVI
titoli abilitanti per l’insegnamento della lingua di riferimento nelle scuole secondarie di secondo grado (classe di concorso A-24 ex 46/A).

SELEZIONE

I concorsi per insegnanti di lingua del Comune di Milano, saranno strutturati in un’unica prova scritta, consistente nello svolgimento di un questionario a risposta chiusa, articolato come segue:

  • prima parte uguale per tutti i candidati sui seguenti argomenti:
    – strumenti di verifica dell’apprendimento, di valutazione degli alunni;
    – conoscenza dei principali strumenti didattici;
    – conoscenze pedagogico-didattiche;
    – conoscenza delle indicazioni nazionali vigenti per i licei e delle Linea guida per gli istituti tecnici e professionali, anche in relazione al ruolo formativo assegnato;
    – conoscenza della legislazione e della normativa scolastica;
    – conoscenza della normativa degli Enti Locali;
    – competenze digitali inerenti l’uso e le potenzialità delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento;
  • seconda parte sulla conoscenza della lingua di riferimento.

DOMANDE

Per partecipare ai concorsi per insegnanti di lingua del Comune di Milano, gli interessati dovranno compilare gli appositi moduli di domanda, sotto allegati, entro il 4 luglio 2017, secondo una delle seguenti modalità:
– a mano presso il Protocollo della Direzione Organizzazione e Risorse Umane;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: Protocollo della Direzione Organizzazione e Risorse Umane- Via Bergognone n.30 – 20144 Milano;
– tramite una casella di posta elettronica certificata personale all’indirizzo PEX: [email protected], allegando i documenti in formato PDF.

Unitamente alle domande di partecipazione a uno dei concorsi di lingua, i candidati dovranno allegare la seguente documentazione:
– fotocopia del documento di identità;
– copia del titolo di studio e del certificato attestante gli esami sostenuti;
– altri documenti ritenuti utili a fini della graduatoria.


Ogni altro dettaglio sulla compilazione e invio della domanda di ammissione a uno dei concorsi pubblici, è contenuto sui bandi.

BANDI

I candidati ai concorsi Comune di Milano insegnanti di lingue straniere sono tenuti a leggere con attenzione i bandi, di seguito allegati:
– concorso per Istruttore dei Servizi Formativi: BANDO (PDF 126KB) e MODULO (PDF 93KB) di domanda;
– concorso per Funzionario dei Servizi Formativi: BANDO (PDF 122KB) e MODULO (pDF 93KB) di domanda.

Tutte le successive comunicazioni in merito alle modalità di espletamento delle prove d’esame e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito ufficiale del Comune di Milano www.comune.milano.it, sezione ‘Amministrazione trasparente > Bandi di concorso’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Voglio le notifiche di nuovi commenti!
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti