Comune Piombino: concorso per Archivisti

archivista libri biblioteca

Interessanti opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Toscana.

Il Comune di Piombino, in provincia di Livorno, ha indetto un concorso pubblico per la selezione di 2 unità da impiegare nel ruolo di Istruttore Direttivo Tecnico Culturale Archivista.

La scadenza del bando di concorso, inizialmente stabilità per il 24 agosto 2017, è stata prorogata al 25 settembre 2017.

CONCORSO PER ARCHIVISTI COMUNE PIOMBINO

Il Comune di Piombino ha indetto una selezione pubblica per 2 risorse da impiegare nel ruolo di Istruttore Direttivo Tecnico Culturale Archivista, con riserva del 50% dei posti al personale a tempo indeterminato.

Le assunzioni sono da considerarsi a tempo indeterminato in categoria D1.

REQUISITI

Sono ammessi al concorso per archivisti i candidati in possesso dei seguenti requisiti generici:
– cittadinanza italiana o di uno dei Paesi europei o di una delle categorie inserite nel bando;
– iscrizione alle liste elettorali;
– assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso;
– non essere stati destituiti o dispensati da un impiego presso pubblica amministrazione;
– idoneità fisica all’impiego;
– regolarità dell’obbligo di leva;
– conoscenza della lingua inglese;
– conoscenza delle strumentazioni e applicazioni informatiche di base.

È inoltre richiesto il possesso di uno dei titoli di studio elencati:
– Laurea vecchio ordinamento in Lettere o altra laurea equipollente;
– Laurea Specialistica o Laurea Magistrale in Archivistica e Biblioteconomia con indirizzo archivistico;
– Lauree afferenti alle seguenti classi di laurea del nuovo ordinamento in Laurea in Lettere o in Scienze dei beni culturali;
– altre lauree brevi/quadriennali/specialistiche/magistrali accompagnate dal possesso di un diploma di archivistica, paleografia e diplomatica rilasciato da Scuole universitarie di
specializzazione di durata biennale oppure da analoghe scuole di archivistica attive presso gli archivi di stato.

SELEZIONE

Oltre alla valutazione dei titoli posseduti dai candidati, il concorso per archivisti del Comune di Piombino sarà articolato sulla base di due prove scritte e di una prova orale.

Le prove concorsuali verteranno sulle seguenti materie:

  • Prove scritte
    – Archivistica generale con particolare riferimento al concetto di archivio, alle sue diverse tipologie ed alle sue partizioni, al concetto di documento, all’amministrazione archivistica, alla formazione dell’archivio ed ai relativi strumenti di gestione, all’ordinamento ed allo scarto dei documenti di archivio, classificazione, inventariazione, repertoriazione dei documenti;
    – Normativa in materia di gestione documentale;
    – Elementi di biblioteconomia;
    – Conoscenze e capacità operative nell’ambito della conservazione e valorizzazione dei beni culturali (D. Lgs. 22/01/2004 n. 42 Codice dei Beni Culturali);
    – Conoscenza delle modalità e delle procedure organizzative standard necessarie per la promozione e organizzazione di attività culturali, realizzazione di iniziative culturali, rassegne, incontri, laboratori, mostre, interventi formativi o didattici;
    – Capacità di gestione dei budget e del procedimento della spesa (conoscenza dei principi contabili di spesa/ nozioni in materia di gare di appalto).
  • Prove orali
    Alle materie delle prove scritte si aggiungono i seguenti ulteriori argomenti:
    – Codice di comportamento dei pubblici dipendenti;
    – Organizzazione e gestione di un gruppo di lavoro;
    – accertamento delle capacità di utilizzo delle applicazioni informatiche maggiormente utilizzate (videoscrittura, fogli di calcolo, internet, posta elettronica);
    – accertamento della lingua inglese (il punteggio attribuibile a tale prova non può essere superiore al 10% di quello complessivamente a disposizione della commissione per la prova orale).

DOMANDA

I partecipanti al concorso per archivisti del Comune di Piombino dovranno compilare e inviare l’apposito MODULO (PDF 15KB) di domanda, entro il 25 settembre 2017, secondo una delle seguenti modalità:
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: Comune di Piombino – Servizio Personale e Organizzazione – Via Ferruccio n.4 – 57025 Piombino (LI);
– consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Piombino;
– a mezzo posta elettronica certificata, attraverso una casella personale, all’indirizzo PEC: [email protected];
– a mezzo portale della Regione Toscana APACI attraverso il sito internet del Comune di Piombino nella sezione Servizi online – APACI.

Alle domande di ammissione al concorso pubblico, si dovrà allegare la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della tassa di concorso, pari a 5,16 euro, da effettuare secondo le modalità riportate sul bando;
– fotocopia del documento di identità;
– documentazione per eventuali titoli di preferenza;
– curriculum vitae sottoscritto.

Ogni altro dettaglio sulla compilazione e invio della domanda di partecipazione  alla selezione pubblica è riportato sul bando.

BANDO

I candidati al concorso Comune di Piombino, sono tenuti a leggere con attenzione il relativo BANDO (PDF 61KB), pubblicato per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.56 del 25-07-2017. Di seguito mettiamo a disposizione anche il TESTO del bando (121 Kb) relativo alla proroga.

Tutte le successive comunicazioni sul diario delle prove d’esame e sulla graduatoria finale saranno rese pubbliche sul sito internet del Comune di Piombino trasparenza.comune.piombino.li.it, sezione ‘Amministrazione trasparente > Bandi di concorso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments