Comune di Senigallia: concorso per 3 diplomati, area protezione civile

istruttore amministrativo tecnico diplomati
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Nuove opportunità di lavoro nelle Marche con il concorso per diplomati indetto dal Comune di Senigallia, in provincia di Ancona.

Si prevede, infatti, l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 3 istruttori – categoria C – per l’area protezione civile.

Il termine per l’invio delle candidature è fissato al 16 marzo 2023. Di seguito diamo tutte le informazioni utili su selezione, requisiti e come presentare la domanda di ammissione, rendiamo inoltre disponibile il bando da scaricare.

adv

REQUISITI

Il concorso del Comune di Senigallia per diplomati da assumere nel ruolo di istruttori è rivolto a candidati in possesso dei requisiti di seguito presentati:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore a 18 anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver riportato condanne penali definitive per uno dei reati che impediscono la costituzione di un rapporto di lavoro con gli enti locali o le condanne penali definitive per uno dei reati di cui all’art 10 comma 1 lettere a), b), c), d) del D.Lgs. 31/12/2012 n.235; la sentenza prevista dall’art.444 del codice di procedura penale equivale ad una condanna; l’esclusione dalla procedura concorsuale non opera se sia intervenuta la riabilitazione ai sensi dell’art. 178 del Codice penale; nel caso in cui il candidato abbia in corso un procedimento penale per uno dei reati indicati nella presente lettera l’ammissione, se non vi sono altre cause ostative, avverrà con riserva. Qualora la condanna definitiva intervenga nel corso della procedura concorsuale il candidato sarà automaticamente escluso; se la condanna definitiva interverrà dopo l’eventuale assunzione si procederà ai sensi dell’articolo 94 del D.lgs. n. 267/2000 e ai sensi dell’art. 58 e seguenti del CCNL 21 maggio 2018;
  • non essere interdetti, anche temporaneamente, dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato; l’esclusione dalla procedura concorsuale non opera se sia intervenuta la riabilitazione ai sensi dell’art. 178 del Codice penale; se l’interdizione dai pubblici uffici, anche temporanea, viene pronunciata in via definitiva durante la procedura concorsuale, il candidato sarà automaticamente escluso dalla procedura medesima, anche se precedentemente ammesso; se la pronuncia sull’interdizione dai pubblici uffici non è ancora divenuta definitiva l’istante è ammesso con riserva; se l’interdizione dai pubblici uffici viene pronunciata in via definitiva successivamente all’eventuale assunzione, si procederà ai sensi dell’articolo 94 del D.lgs. n. 267/2000 e ai sensi dell’art. 58 e seguenti del CCNL 21 maggio 2018;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione con provvedimento definitivo ai sensi dell’art.10 comma 1 lett.f) del D. Lgs. 31/12/2012, n. 235; l’esclusione dalla procedura concorsuale non opera qualora il candidato abbia ottenuto la riabilitazione ai sensi dell’art.70 del D.Lgs. n.159/2011; se il candidato è stato oggetto di un provvedimento di applicazione non definitivo o comunque il procedimento di applicazione è in corso, si procederà, se non vi sono altre cause ostative, all’ammissione con riserva; qualora il provvedimento di applicazione definitivo intervenga durante la procedura concorsuale il candidato sarà automaticamente escluso; se il provvedimento definitivo interviene dopo l’eventuale assunzione si procederà ai sensi dell’articolo 94 del D.lgs. n. 267/2000 e ai sensi dell’art. 58 e seguenti del CCNL 21 maggio 2018;
  • non essere stati sottoposti a licenziamento disciplinare presso altra pubblica amministrazione o comunque non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso altra pubblica amministrazione;
  • idoneità fisica alle mansioni proprie del profilo ricercato;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • uso delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse;
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • patente di guida di categoria B.

Nel bando di segnala che la copertura dei posti messi a concorso è subordinata all’esito negativo della procedura di mobilità obbligatoria di cui all’art. 34-bis del D. Lgs. n.165/2001, attualmente in corso.

Precisiamo, infine, che un posto è riservato a favore dei volontari delle Forze Armate. I posti non coperti per mancanza di concorrenti o di idonei appartenenti alla categoria riservataria saranno attribuiti ai concorrenti utilmente collocati in graduatoria.

SELEZIONE

La selezione avverrà sulla base del superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale, che verteranno sulle materie indicate nel bando scaricabile al termine dell’articolo.

STIPENDIO

I neoassunti riceveranno uno stipendio base annuo lordo per 12 mensilità di € 21.392,87. Vi si aggiungono la tredicesima mensilità, indennità di comparto annua, indennità di vacanza contrattuale annua, trattamento accessorio e altri eventuali assegni, indennità o miglioramenti economici previsti dai CCNL e Contratto Collettivo Integrativo di Ente, in vigore e futuri.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda per partecipare alla procedura concorsuale per istruttori dovrà essere presentata entro il 16 marzo 2023 alle 18.00 unicamente per via telematica, collegandosi a questa pagina e, dopo avere individuato la selezione di proprio interesse, cliccando sul link: “Modulo online per domanda di partecipazione”. L’accesso alla piattaforma avviene tramite SPID o mediante gli altri servizi di autenticazione previsti dalla piattaforma informatizzata.

I candidati dovranno allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • copia fronte-retro del documento di identità in corso di validità, o, se scaduto, contenente la dichiarazione prevista all’art. 45, comma 3 D.P.R. 445/2000;
  • curriculum vitae debitamente datato;
  • ricevuta di pagamento della tassa di concorso di € 10,00;
  • per i candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero: provvedimento di riconoscimento o documento comprovante l’avvio dell’iter procedurale per l’equiparazione del proprio titolo di studio estero.

Ogni altra precisazione al riguardo è consultabile nel bando sotto allegato.

BANDO

Gli interessati al concorso del Comune di Senigallia per diplomati sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 416 KB), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie concorsi ed esami n. 12 del 14-02-2023.

adv

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le successive comunicazioni su modalità, giorni, orari e sede dello svolgimento delle prove d’esame saranno pubblicate nel sito istituzionale del Comune di Senigallia.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere anche altri concorsi rivolti a diplomati visitate la nostra sezione. Se volete restare sempre aggiornati su tutte le novità potete inoltre iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *