Ministero della Giustizia: Bando concorso 616 operatori Giudiziari

ministero giustizia

Il Ministero della Giustizia avvia una selezione per 616 Operatori Giudiziari da reclutare a partire dagli iscritti nelle liste dei centri per l’impiego.

Le selezioni avverranno per le seguenti regioni: Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto.

Sono previste assunzioni a tempo indeterminato. Per partecipare alle selezioni basta il diploma di scuola media inferiore.

Ecco tutte le informazioni e il bando da scaricare.

CONCORSO PER OPERATORI GIUDIZIARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Il Ministero della Giustizia ha indetto una procedura pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 616 Operatori Giudiziari (area II – fascia economica F1), da collocare nei Distretti della Regione Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto. La procedura di selezione avverrà mediante avviamento degli iscritti nelle liste di cui all’art. 16 legge 28 febbraio 1987, n. 56.

I lavoratori selezionati, già iscritti presso i centri per l’impiego, saranno collocati come di seguito indicato:

  • n.29 posti per le Amministrazioni Centrali nella sede di Roma;
  • n.24 posti per il Distretto di Ancona;
  • n.26 posti per il Distretto di Bari;
  • n.35 posti per il Distretto di Bologna;
  • n.36 posti per il Distretto di Brescia;
  • n.17 posti per il Distretto di Catanzaro;
  • n.11 posti per il Distretto di Firenze;
  • n.16 posti per il Distretto di Genova;
  • n.126 posti per il Distretto di Milano;
  • n.86 posti per il Distretto di Napoli;
  • n.35 posti per il Distretto di Reggio Calabria;
  • n.98 posti per il Distretto di Roma;
  • n.24 posti per il Distretto di Salerno;
  • n.26 posti per il Distretto di Torino;
  • n.27 posti per il Distretto di Venezia.

Per conoscere le sedi di lavoro nel dettaglio, è possibile scaricare questa SCHEDA disponibile come allegato del bando.

REQUISITI

Ai candidati al concorso del Ministero della Giustizia per operatori giudiziari si richiedono i seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o cittadinanza di altro Stato membro dell’UE o cittadinanza di uno degli altri Stati ammessi dal bando;
– età non inferiore ai 18 anni;
diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore); 
– idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni a cui la procedura si riferisce;
– qualità morali e di condotta; 
– godimento dei diritti civili e politici;
– non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego statale; 
– non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
– per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

SELEZIONE

Entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando, la Direzione generale personale e della formazione del Ministero della Giustizia, invierà alle competenti amministrazioni regionali la richiesta di selezione di un numero di lavoratori pari al doppio dei posti vacanti.

Le competenti amministrazioni regionali, entro 45 giorni dal ricevimento delle richieste, trasmetteranno alle Corti d’appello competenti gli elenchi dei nominativi dei lavoratori sulla base del punteggio ottenuto da questi ultimi.


L’idoneità dei lavoratori sarà appurata mediante un colloquio e una prova pratica, durante la quale è richiesto di mostrare la capacità di riordinare fascicoli cartacei e di verificare le competenze sull’uso del PC.

BANDO

Per conoscere tutte le informazioni in merito al concorso per assunzioni a tempo indeterminato di operatori giudiziari, è possibile leggere il BANDO (Pdf 470Kb) di selezione, pubblicato sulla GU n.80 del 08-10-2019.

Eventuali successive comunicazioni sul concorso pubblico saranno pubblicate sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia, seguendo il percorso: Strumenti > Concorsi, esami, selezioni e assunzioni.

DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI

Sono state fornite direttamente dal Ministero della Giustizia le FAQ per risolvere dubbi più comuni dei candidati interessati al bando.



A quale Centro per l’Impiego (CPI) mi devo rivolgere? A quello del mio comune, a quello provinciale o a quello del capoluogo della mia regione?
Al proprio CPI (o come diversamente denominato secondo la normativa vigente), cioè a quello in cui si è iscritti.

Mi sono rivolta al Centro per l’Impiego, ma non sanno niente. Perché? A chi mi devo rivolgere?
Deve rivolgersi al proprio Centro per l’Impiego, cioè a quello in cui si è iscritto/a sin dalla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale, che è naturale non sappia ancora niente in quanto:
secondo quanto detto all’articolo 4 dell’avviso, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso di avviamento nella Gazzetta Ufficiale avvenuta l’8 ottobre 2019, la Direzione generale del Personale e della Formazione – Dipartimento dell’Organizzazione giudiziaria, del Personale e dei Servizi del Ministero della giustizia, inoltra alle competenti amministrazioni regionali la richiesta di avviamento cioè l’avviso di avviamento di cui stiamo parlando. Poi, entro i successivi 45 giorni i CPI procedono a selezionare i lavoratori.

Quando scadono i termini per presentare la domanda?
Bisogna far riferimento alla normativa vigente in relazione all’avviamento presso i CPI perché l’avviamento segue le regole previste a livello generale, nonché da ogni singola amministrazione regionale e suoi CPI.

Dove trovo il fac-simile di domanda per partecipare alla selezione?
L’avviamento segue le regole previste dai CPI che probabilmente daranno indicazioni operative appena sono pronti.



Sono iscritta al Centro per l’Impiego di Palermo, ma in Sicilia non ci sono posti. Posso iscrivermi ora al Centro per l’Impiego di altra regione e partecipare alla selezione?
E’ possibile cancellarsi da un Centro per l’Impiego ed iscriversi ad un altro Centro per l’Impiego, nel rispetto della normativa vigente che regola l’iscrizione ai CPI. Tuttavia, l’avviamento alla procedura resta subordinato al possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del bando nonché ai criteri di formazione della graduatoria di cui all’art. 4.

Sono disoccupato, ma non sono ancora iscritto al Centro per l’Impiego. Posso farlo oggi e partecipare alla selezione?
L’iscrizione presso i CPI è possibile in qualsiasi momento, ma prescinde dalle singole procedure di avviamento a selezione come quella del Ministero della giustizia, nel rispetto della normativa relativa alle assunzioni presso i CPI.

Posso partecipare per più province?
Bisogna far riferimento alla normativa dei CPI che li regola.

Sono iscritto al Centro per l’Impiego. Al momento però sono occupato. Posso comunque partecipare?
Anche in questo caso si deve far riferimento alle regole che segue il CPI in cui si è iscritti






© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


11 Comments

Leave a Reply
  1. Buona sera come posso avere le domande per operatore giudiziario? Sono andato al centro per l’impiego di mia appartenenenza (aversa) la risposta che ho avuto nn sanno niente

  2. ho letto in un sito che bisogna candidarsi nella settimana dal 25/11 al 28/11 ma in un altro sito ho letto che scadeva dopo 30 giorni dalla data in cui è uscito il bando ovvero l 8/10, la mia domanda ora è : farò in tempo a iscrivermi ?

  3. Visto che la Sicilia non fa parte della lista dove c’è richiesta di operatori, noi possiamo partecipare per le altre regioni?
    Dobbiamo iscriverci nelle liste dei CIP delle città in cui fanno richiesta nel Bando?
    E si può partecipare per più città?

  4. BUON POMERIGGIO, PER IL BANDO DI 616 OPERATORI GIUDIZIARI MI DICONO AL CPI, CHE I RESIDENTI ED ISCRITTI IN SICILIA COME ME NON POSSONO PRESENTARE ISTANZA. MI SEMBRA UNA GRANDE BEFFA IN QUANTO ANCHE NOI SIAMO ITALIANI E COME TALI DOVREMMO GODERE DEGLI STESSI DIRITTI VISTO CHE ABBIAMO I MEDESIMI DOVERI V/S LO STATO ALLA PARI DI TUTTI GLI ITALIANI!!!
    CORDIALMENTE GIUSEPPE

  5. Io mi sono recata qualche giorno fa al centro per l’impiego e pare che siano in attesa di ricevere l’istanza da parte del ministero per la pubblicazione degli avvisi per cui non è possibile presentare alcuna domanda. Dobbiamo stare attenti e seguire la cosa per non perdere la possibilità di partecipare, intanto ragazzi preparate il modello isee l’ho letto stamattina, le cose le dicono una alla volta per scoraggiarci a partecipare ed essere pronti.

  6. Anche io sono andata presso l’ufficio dell’impiego del mio paese (Martina Franca) e ho trovato un avviso dove si diceva che non era possibile presentare alcuna domanda in quanto il centro non aveva ancora ricevuto i termini della stessa dagli appositi enti.

  7. Da quanto ho capito saranno i centri per l’impiego a selezionare i candidati. Deve essere una gran botta di c…

  8. Buongiorno, scrivo per il BANDO DI CONCORSO DI 616 OPERATORI GIUDIZIARI, questa mattina mi sono recata presso il CPI di mia competenza per presentare la domanda e mi hanno risposto dicendo che non c’è alcun bando e che quello che ho letto è solamente un pre bando. Credo sia una grande fesseria studiata per demotivare le persone e per creare una lista AD OK con nominativi non proprio casuali, sapete darmi delle info, grazie!!!

    • Buongiorno, probabilmente non sanno niente perchè non hanno ancora ricevuto la comunicazione ufficiale, ossia l’avviso di avviamento che dovrebbe essere inviato entro il giorno 8 novembre. I tempi amministrativi sono un po’ lunghi, bisogna solo avere pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *