Provincia Monza e Brianza: concorso per 4 diplomati (Centri Impiego)

assunzioni, offerte di lavoro, impiego
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Nuovi posti di lavoro per diplomati in Lombardia grazie al concorso per 4 Istruttori del Mercato del Lavoro da assumere presso i Centri per l’impiego (CPI) indetto dalla Provincia di Monza e Brianza, in Lombardia.

La selezione pubblica prevede il reclutamento di personale aggiuntivo per i CPI, mediante contratto di lavoro a tempo indeterminato e pieno – Area degli Istruttori.

La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 22 Agosto 2023. Vediamo insieme i requisiti richiesti, come si svolgerà la procedura selettiva, come candidarsi e il bando da scaricare.

REQUISITI

I partecipanti al concorso della Provincia di Monza e Brianza, aperto a diplomati, per istruttori del mercato del lavoro devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiani oppure altre categorie, previste dal bando;
  • aver raggiunto la maggiore età e non aver raggiunto il limite massimo previsto per il collocamento a riposo;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, fatta salva l’indicazione delle ragioni della eventuale esclusione;
  • assenza riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o per motivi disciplinari;
  • assenza decadenza da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • idoneità fisica all’impiego e alle mansioni;
  • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado (diploma di maturità).

Si segnala, inoltre, che due posti sono riservati agli iscritti negli elenchi delle categorie protette di cui alla Legge n. 68 del 12 marzo 1999.

COSA FA L’ISTRUTTORE DEL MERCATO DEL LAVORO

Appartengono a quest’area i lavoratori strutturalmente inseriti nei processi amministrativi-contabili e tecnici e nei sistemi di erogazione dei servizi e che svolgono le seguenti specifiche professionali:

  • eroga i servizi di accoglienza effettuando la profilazione dell’utenza e fornendo informazioni per l’utilizzo dei servizi e delle misure per il lavoro;
  • svolge colloqui individuali e di gruppo, utilizzando strumenti e procedure definiti dall’Ente, per l’identificazione delle competenze e dei fabbisogni offrendo supporto alla corretta conoscenza delle opportunità in relazione alle politiche attive per l’occupazione;
  • concorda con gli utenti e predispone i patti di servizio personalizzati;
  • svolge azioni di gestione dei processi per l’attivazione, accompagnamento e tutoring nei percorsi di tirocinio o di inserimento e reinserimento al lavoro, anche a favore di utenti svantaggiati, promuovendo e realizzando interventi finalizzati all’attivazione dei soggetti, proponendo soluzioni correttive rispondenti alle manifestate esigenze aziendali e utilizzando metodi e strumenti coerenti;
  • monitora l’esito delle azioni (orientative, formative o di inserimento lavorativo) anche ai fini dello svolgimento delle funzioni di programmazione coordinamento e monitoraggio svolti dalla Regione;
  • rileva i fabbisogni professionali delle aziende clienti del servizio, anche nell’ambito dei tavoli di confronto con le rappresentanze;
  • effettua preselezioni di personale sulla base delle richieste di aziende clienti utilizzando quale supporto le banche dati e le applicazioni per l’incontro domanda-offerta;
  • favorisce l’incontro domanda-offerta promuovendo i relativi servizi presso i datori di lavoro e ricercando offerte idonee per i lavoratori utenti del servizio;
  • nei confronti delle imprese, svolge azioni di informazione in merito alla disponibilità di agevolazioni, incentivi, normativa sul mercato del lavoro;
  • interviene nelle azioni finanziate dal FSE, anche con riferimento ai programmi di rafforzamento dei Centri per l’impiego, con attività di gestione e rendicontazione;
  • predispone, secondo le direttive dell’Ente, gli atti amministrativi necessari per lo svolgimento delle funzioni di programmazione e di quelle proprie dei Servizi per il lavoro pubblici anche con riferimento al collocamento mirato delle persone disabili.
adv

SELEZIONE

I candidati al concorso per diplomati indetto dalla Provincia Monza e Brianza per assunzioni nei Centri per l’Impiego affronteranno la valutazione dei titoli e due prove d’esame – una scritta ed una orale – vertenti sugli argomenti di seguito elencati:

  • ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali), in particolare Parte I “Ordinamento istituzionale”, Parte II “Ordinamento finanziario e contabile” artt. 178-185; 191-194; Legge 7 aprile 2014, n. 56 “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”;
  • elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
  • normativa in materia di procedimento amministrativo, diritto di accesso agli atti, prevenzione della corruzione e trasparenza (Legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i., D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e s.m.i., Legge 6 novembre 2012, n. 190 e s.m.i.);
  • nozioni fondamentali in materia di tutela della privacy (Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR, e Codice in materia di protezione dei dati personali);
  • diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D. P. R. 62/2013);
  • nozioni del CCNL Funzioni Locali;
  • nozioni della normativa in materia di trasparenza amministrativa e di normativa relativa ai reati contro la PA;
  • disciplina del pubblico impiego (D.lgs 165/2001 e s.m.i.);
  • elementi di diritto del lavoro e della legislazione sociale;
  • nozioni della legislazione statale e regionale in materia di servizi al lavoro, in particolare D. Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, L.R. n. 22/2006, n. 30/2015 e n. 9/2018;
  • nozioni della normativa nazionale e regionale relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità con particolare riferimento alla L.68/99 e L.r.13/2003;
  • conoscenza di elementi di informatica relativi all’utilizzo del computer in relazione all’uso di internet e dei software applicativi Office più diffusi (Word, Excel, Outlook);
  • nozioni in materia di servizi ai cittadini ed alle imprese, compreso il collocamento mirato, forniti dai centri per l’impiego come individuati dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11/1/2018;
  • nozioni sulla legislazione europea in materia di fondi strutturali e sulla programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE;
  • conoscenza della lingua inglese.

DOMANDA DI AMMISSIONE

Per essere ammessi al concorso per diplomati centri impiego della Provincia Monza e Brianza occorre presentare la domanda di partecipazione entro le ore 12,00 del 22 agosto 2023 esclusivamente per via telematica, cliccando sul link presente in questa pagina del portale inPA, previa registrazione tramite SPID, CIE o CNS, compilando il relativo modulo online appositamente predisposto.

Inoltre, si rende noto che occorrerà possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale, per cui si invitano quanti ne fossero sprovvisti a leggere in questo articolo come attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Alla domanda sarà da allegare, inoltre, la seguente documentazione:

  • ricevuta di versamento della tassa di € 10,00;
  • curriculum vitae.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di candidatura al concorso pubblico è riportato nel bando, scaricabile di seguito.

BANDO

I candidati al concorso per diplomati centri impiego della Provincia Monza e Brianza sono invitati a leggere attentamente il relativo BANDO (PDF 410 kb).

Per completezza informativa segnaliamo che il bando è stato pubblicato sul Portale di Reclutamento “InPA”.

adv

ULTERIORI COMUNICAZIONI

Il diario delle prove d’esame è indicato sul bando di concorso. Eventuali modifiche delle date e della sede delle prove sarà comunicata mediante apposito avviso sul sito internet della Provincia, nella sezione ‘Servizi ai Cittadini > Avvisi, Bandi ed Inviti > Concorsi, selezione e ricerca personale’.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Vi inviamo a consultare la sezione dedicata agli altri concorsi in Lombardia e la sezione dove sono raccolti i concorsi per diplomati attivi in Italia. Inoltre potreste essere interessati ai concorsi per amministrativi (funzionari, contabili, collaboratori, istruttori…). Vi consigliamo di visionare la pagina dedicata ai concorsi pubblici 2023 che è costantemente aggiornata con i nuovi bandi indetti e la pagina dedicata ai prossimi concorsi in uscita per scoprire quali bandi verranno pubblicati nei prossimi mesi e prepararsi per tempo.

Infine, per restare sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

di Federico S.
Psicologo del lavoro, esperto di pubblico impiego.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *