Provincia di Trento: concorso per 9 Funzionari storico culturali

Biblioteca Libri

Nuove opportunità di lavoro in Trentino Alto Adige grazie al concorso pubblico indetto dalla Provincia Autonoma di Trento per reclutare 9 Funzionari storico culturali.

La selezione è rivolta a candidati laureati e prevede l’assunzione delle risorse a tempo indeterminato e pieno nella categoria D, livello base, 1^ posizione retributiva del ruolo unico del personale provinciale.

Per candidarsi c’è tempo fino al 1 Luglio 2022. Ecco il bando da consultare e tutti i dettagli utili.

CONCORSO LAUREATI FUNZIONARI STORICO CULTURALI PROVINCIA TRENTO

La Provincia Autonoma di Trento, dunque, ha avviato una pubblica selezione finalizzata all’assunzione di laureati nei ruoli di funzionari storico culturali. Nello specifico i 9 posti messi a concorso sono cosi suddivisi:

  • n. 1 posto per l’indirizzo beni archivistici;
  • n. 1 posto per l’indirizzo toponomastico;
  • n. 2 posti per l’indirizzo beni architettonici;
  • n. 2 posti per l’indirizzo beni librari;
  • n. 1 posto per l’indirizzo bene etnoantropologici.

Si rende noto che sul concorso opera la riserva di n. 3 posti a favore dei volontari FF.AA. Specifichiamo, inoltre, che è possibile fare domanda per uno solo degli indirizzi sopra riportati.

REQUISITI

Per partecipare al concorso per funzionari storico culturali della Provincia di Trento si richiede il possesso dei requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea, o altra categoria indicata nel bando, fatta salva l’adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • immunità da condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici perpetua o temporanea per il periodo dell’interdizione, incluse quelle, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale ai sensi dell’articolo 35 bis del D.Lgs. 165/2001;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti, licenziati o dichiarati decaduti dall’impiego per aver conseguito l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile oppure per lo svolgimento di attività incompatibile con il rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione;
  • essere disponibile a raggiungere, in caso di assunzione, qualsiasi sede dislocata sul territorio provinciale;
  • per i cittadini soggetti all’obbligo di leva: essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo.

TITOLO DI STUDIO

Ai candidati al concorso per funzionari storico culturali è inoltre richiesto il possesso della laurea, in una delle seguenti classi e indirizzi:

INDIRIZZO BENI ARCHIVISTICI

  • LM 5 – Archivistica e biblioteconomia oppure essere in possesso di un qualsiasi diploma di laurea appartenente alle classi di laurea magistrale o equiparate unitamente al diploma rilasciato dalla Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica presso gli Archivi di Stato o analogo diploma rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica (corso biennale) o diploma di specializzazione biennale o master universitario biennale di secondo livello o dottorato di ricerca in ambito archivistico.

INDIRIZZO TOPONOMASTICO

  • LM 1 – Antropologia culturale ed etnologia;
  • LM 2 – Archeologia;
  • LM 5 – Archivistica e biblioteconomia;
  • LM 10 – Conservazione dei beni architettonici e ambientali;
  • LM 11 – Conservazione e restauro dei beni culturali;
  • LM 14 – Filologia moderna;
  • LM 15 – Filologia, letterature, storia dell’antichità;
  • LM 36 – Lingue e letterature dell’Africa e dell’Asia;
  • LM 37 – Lingue e letterature moderne europee e americane;
  • LM 38 – Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione;
  • LM 39 – Linguistica;
  • LM 43 – Metodologie informatiche per le discipline umanistiche;
  • LM 45 – Musicologia e beni culturali;
  • LM 64 – Scienze delle religioni;
  • LM 65 – Scienze dello spettacolo e produzione multimediale;
  • LM 76 – Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;
  • LM 78 – Scienze filosofiche;
  • LM 80 – Scienze geografiche;
  • LM 84 – Scienze storiche;
  • LM 89 – Storia dell’arte.

INDIRIZZO BENI ARCHITETTONICI

  • LM 3 – Architettura del paesaggio;
  • LM 4 – Architettura e ingegneria edile;
  • LM 10 – Conservazione dei beni architettonici e ambientali;
  • LM 11 – Conservazione e restauro dei beni culturali;
  • LM 89 – Storia dell’arte.

INDIRIZZO BENI STORICO ARTISTICI

  • LM 10 – Conservazione dei beni architettonici e ambientali;
  • LM 11 – Conservazione e restauro dei beni culturali;
  • LM 43 – Metodologie informatiche per le discipline umanistiche;
  • LM 45 – Musicologia e beni culturali;
  • LM 76 – Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;
  • LM 89 – Storia dell’arte.

INDIRIZZO BENI LIBRARI

  • LM 1 – Antropologia culturale ed etnologia;
  • LM 2 – Archeologia;
  • LM 5 – Archivistica e biblioteconomia;
  • LM 10 – Conservazione dei beni architettonici e ambientali;
  • LM 11 – Conservazione e restauro dei beni culturali;
  • LM 14 – Filologia moderna;
  • LM 15 – Filologia, letterature, storia dell’antichità;
  • LM 36 – Lingue e letterature dell’Africa e dell’Asia;
  • LM 37 – Lingue e letterature moderne europee e americane;
  • LM 38 – Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione;
  • LM 39 – Linguistica;
  • LM 43 – Metodologie informatiche per le discipline umanistiche;
  • LM 45 – Musicologia e beni culturali;
  • LM 64 – Scienze delle religioni;
  • LM 65 – Scienze dello spettacolo e produzione multimediale;
  • LM 76 – Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;
  • LM 78 – Scienze filosofiche;
  • LM 80 – Scienze geografiche;
  • LM 84 – Scienze storiche;
  • LM 89 – Storia dell’arte.

INDIRIZZO BENI ETNOANTROPOLOGICI

  • LM 1 – Antropologia culturale ed etnologia.

SELEZIONE

L’amministrazione, in considerazione del numero di domande di partecipazione pervenute per ciascun indirizzo a concorso, può predisporre una prova preselettiva.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso l’espletamento di due prove d’esame, una scritta e una orale, vertenti sulle materie indicate nel bando allegato a fine articolo.

RETRIBUZIONE

Ai vincitori del concorso spetta una retribuzione annua lorda pari a € 17.508,00.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso della Provincia di Trento per funzionario storico culturale deve essere presentata entro le ore 12.00 del 1 Luglio 2022 tramite procedura telematica, disponibile a questa pagina, selezionando il concorso in oggetto.

Per accedere alla compilazione del form online è necessario collegarsi tramite SPID, CPS o CNS.

Si specifica che per partecipare al concorso è necessario effettuare il versamento della tassa concorsuale di € 25,00.

BANDO

Gli interessati a partecipare al concorso per laureati in ambito storico culturale sono dunque invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 277 Kb) in cui sono riportati tutti i dettagli.

ULTERIORI COMUNICAZIONI

Il diario delle prove d’esame sarà pubblicato sul sito internet della Provincia di Trento il giorno 5 Settembre 2022 nella sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso”. Le successive comunicazioni e la graduatoria saranno pubblicate sullo stesso sito e sull’Albo pretorio.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Scoprite anche gli altri concorsi pubblici per laureati visitando la nostra pagina dedicata. Per rimanere sempre informati su tutte le novità e gli aggiornamenti, potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti