Regolamento Concorsi Dirigenti Scolastici: tutte le novità

scuola, aula, classe

In arrivo il nuovo regolamento MIUR relativo ai concorsi per Dirigenti Scolastici.

Si tratta del decreto che disciplina le modalità di svolgimento delle procedure concorsuali per accedere alla carriera di Dirigente Scolastico.

Ecco quali sono le nuove regole per l’accesso ai ruoli della dirigenza scolastica, tutte le novità e la bozza del regolamento in pdf da scaricare per la consultazione.

REGOLAMENTO CONCORSI DIRIGENTI SCOLASTICI 2022

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha pubblicato, infatti, il parere del 3 febbraio 2022 sullo schema di decreto del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e con il Ministro dell’economia e delle finanze, recante il regolamento concernente il concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli della dirigenza scolastica. In sostanza, il documento contiene le nuove regole per i prossimi concorsi per Dirigenti Scolastici che saranno banditi dal MIUR.

Il provvedimento introduce delle novità per i prossimi bandi per Dirigenti Scolastici. Tra queste, l’organizzazione su base regionale delle procedure concorsuali. E’ bene sottolineare che, per avere conferma definitiva delle disposizioni, bisogna attendere la pubblicazione del decreto.

Vediamo in dettaglio cosa prevede la bozza del regolamento per i prossimi concorsi per accedere alla dirigenza scolastica, chi può partecipare e tutte le nuove regole.

LE NUOVE REGOLE PER I CONCORSI PER DIRIGENTI SCOLASTICI

Ecco le principali regole per i nuovi concorsi per Dirigenti Scolastici che saranno banditi dal MIUR:

  • i concorsi sono indetti con cadenza triennale, dunque ogni 3 anni viene pubblicato un nuovo bando per Dirigenti Scolastici;

  • ciascun concorso è organizzato su base regionale, subordinatamente alla disponibilità di posti vacanti nel triennio di riferimento;

  • l’USR responsabile della procedura cura l’organizzazione del concorso, nomina le commissioni giudicatrici, approva le graduatorie di merito e procede alle eventuali esclusioni;

  • il periodo di formazione e prova dei Dirigenti Scolastici è organizzato dall’USR, che ne cura lo svolgimento e la valutazione;

  • i posti messi a concorso sono quelli che risultano vacanti e disponibili alla data di indizione del bando presso le istituzioni scolastiche statali, inclusi i centri provinciali per l’istruzione degli adulti, e quelli che si prevede si renderanno vacanti e disponibili nel triennio successivo, per collocamento a riposo per limiti di età e in base alla percentuale media di cessazione dal servizio per altri motivi. Sono esclusi i posti necessari per assumere i vincitori dei precedenti concorsi;

  • è possibile fare domanda in un’unica regione, a pena di esclusione;

  • le prove d’esame prevedono l’espletamento di una prova scritta ed una prova orale;

  • una eventuale preselezione, computer-based e unica per tutto il territorio nazionale, può essere prevista se il numero dei candidati supera di 4 volte quello dei posti;

  • la prova preselettiva consiste in 50 quesiti a risposta multipla e si svolge nelle sedi individuate dagli USR, eventualmente anche in più sessioni. Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti;

  • la prova scritta, computer-based e unica per tutto il territorio nazionale, consiste in 5 quesiti a risposta aperta e in 2 quesiti in lingua inglese, e si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato istanza di partecipazione, nelle sedi individuate dagli USR;

  • la prova orale è articolata in
    – un colloquio sugli ambiti disciplinari della prova scritta;
    – una verifica della conoscenza e della capacità di utilizzo degli strumenti informatici e delle TIC di più comune impiego presso le istituzioni scolastiche;
    – una verifica della conoscenza della lingua inglese al livello B2 del CEF, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla commissione esaminatrice e una conversazione in lingua inglese;

  • le graduatorie regionali sono formate dai candidati utilmente collocati in graduatoria che rientrano nel numero dei posti messi a concorso regionalmente;

  • la validità della graduatoria è pari a 3 anni.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Può partecipare ai bandi di concorso per Dirigenti Scolastici il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunto con contratto a tempo indeterminato e confermato in ruolo, in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno 5 anni di servizio;

  • possesso di uno dei seguenti titoli di studio (o di titoli equipollenti o equivalenti)
    a. laurea magistrale;
    b. laurea specialistica;
    c. diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento;
    d. diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM);
    e. diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore.

Ai fini delle 5 annualità di servizio, è valido solo il servizio di ruolo effettivamente prestato, esclusi i periodi di retrodatazione giuridica. Sono validi anche i servizi valutabili a tutti gli effetti come servizio di preruolo nelle scuole paritarie riconosciute e quelli maturati antecedentemente alla stipula del contratto a tempo indeterminato. Il servizio si intende prestato per un anno intero se ha avuto durata di almeno 180 giorni o ininterrotta da 1° febbraio fino allo scrutinio finale.

LA BOZZA DEL REGOLAMENTO

In attesa che sia pubblicato il decreto, rendiamo scaricabile il PARERE CSPI CON LA BOZZA del regolamento per i concorsi per Dirigenti Scolastici.

Metteremo a vostra disposizione il testo del regolamento non appena sarà pubblicato. Iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e al nostro canale Telegram per avere le notizie in anteprima.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Continuate a seguirci per restare aggiornati e visitate la nostra sezione dedicata alle assunzioni nella scuola e la nostra pagina riservata ai docenti. E’ disponibile anche il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti