Graduatorie ATA Terza fascia: per CSPI serve differenziare punteggio laurea

graduatorie ata terza fascia, personale ata, scuola
adv

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione – CSPI chiede al Ministero dell’istruzione di modificare il bando ATA terza fascia 2024 per differenziare il punteggio per la laurea magistrale e triennale.

E’ quanto indicato nel parere espresso il 26 Aprile 2024, in riferimento allo schema di Decreto ministeriale sull’aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA per il triennio scolastico 2024 – 2027.

Vediamo nel dettaglio la proposta del CSPI sulla differenza di punti per le lauree magistrali e triennali ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie di III fascia ATA e cosa comporta.

GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA: IL CSPI CHIEDE DI DIFFERENZIARE IL PUNTEGGIO PER LA LAUREA

Con il Parere del 26 Aprile 2024, il CSPI si è espresso positivamente in merito alla bozza del Decreto del Ministero dell’istruzione e del merito (MIM) recante “Aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA per il triennio scolastico 2024-2027”, proponendo tuttavia delle modifiche.

In sostanza il Consiglio ha dato il via libera al bando relativo al concorso ATA terza fascia 2024, finalizzato all’aggiornamento delle graduatorie di circolo e d’istituto del personale ATA per il prossimo triennio scolastico, proponendo però delle modifiche e integrazioni ad alcuni articoli del Decreto.

Tra le modifiche al Decreto per l’aggiornamento delle graduatorie terza fascia ATA proposte dal CSPI, che vi spieghiamo nel dettaglio in questo approfondimento, rientra la differenziazione del punteggio per le lauree magistrali e triennali.

Nel dettaglio, il CSPI propone quanto segue:

Rispetto alla valutazione dei titoli di cultura, il CSPI rileva che andrebbe differenziato il punteggio tra le lauree del vecchio ordinamento o magistrale/specialistica o a ciclo unico e lauree triennali, mediante il riconoscimento di un punteggio adeguato a favore delle prime.

COSA COMPORTA LA RICHIESTA DEL CSPI

In sostanza, il CSPI propone di differenziare il punteggio per la laurea, che rientra tra i titoli di cultura valutabili ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia, riconoscendo un valore adeguato, vale a dire maggiore, alle lauree del vecchio ordinamento o magistrale/specialistica o a ciclo unico rispetto alle triennali.

Si tratta, quindi, di una modifica della tabella di valutazione dei titoli (Allegato A) al Decreto, al momento non ancora disponibile.

Ricordiamo, infatti, che in base a quanto previsto dalla tabella dei titoli valutabili per le graduatorie di terza fascia ATA, pubblicata con il bando ATA III fascia relativo allo scorso triennio, la laurea vale 2 punti indipendentemente che sia vecchio ordinamento o magistrale/specialistica o a ciclo unico o triennale.

Inoltre, è valida ai fini del calcolo del punteggio solo per alcuni profili, come Assistente Amministrativo.

Dunque, se la proposta di modifica presentata dal CSPI sarà accolta, il nuovo bando ATA terza fascia potrebbe differenziare il punteggio per la laurea nelle graduatorie ATA terza fascia, riconoscendo più punti per la laurea vecchio ordinamento o magistrale/specialistica o a ciclo unico.

SPETTA AL MINISTERO LA DECISIONE SUL PUNTEGGIO PER LA LAUREA NELLE GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA

Si attende ora la decisione del Ministero dell’istruzione in merito alla possibilità di differenziare il punteggio per la laurea magistrale o triennale ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia.

Al momento, infatti, come per altre modifiche proposte dal CSPI, tra cui che Dattilografia non dia più punteggio nelle graduatorie ATA terza fascia e che la validità delle graduatorie ATA terza fascia possa slittare al 2025, si tratta solo di una proposta relativa alla bozza del Decreto, non vi sono certezze.

Non è chiaro, inoltre, quale potrebbe essere il punteggio differente in base al tipo di laurea da assegnare. Su questo il CSPI non ha avanzato ulteriori proposte.

GUIDE UTILI SUL CONCORSO ATA TERZA FASCIA 2024

Vi invitiamo a leggere l’approfondimento con tutte le modifiche richieste dal CSPI al bando graduatorie ATA terza fascia 2024.

Mettiamo a vostra disposizione la guida completa sul concorso ATA terza fascia 2024, dove trovate tutte le informazioni sui requisiti, come funziona e come fare domanda per il prossimo aggiornamento delle graduatorie di circolo e d’istituto personale ATA.

Vi consigliamo, inoltre, di leggere la guida completa sul nuovo titolo della certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale per l’accesso alla graduatoria terza fascia ATA e l’approfondimento sulla nuova classificazione dei profili professionali del personale ATA.

Rendiamo disponibile anche questo approfondimento su come prepararsi in vista dell’apertura delle domande per l’aggiornamento della graduatoria ATA.

Inoltre ci sono tutti i consigli utili su quale provincia scegliere per lavorare nel personale ATA e l’approfondimento su come aumentare il punteggio per le graduatorie del personale ATA.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Continuate a seguirci e visitate la nostra sezione riservata alla scuola e la nostra pagina dedicata al personale ATA per restare informati su tutte le novità relative ad assunzioni, concorsi, graduatorie, normative e contratto per il personale scolastico.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter e al canale Telegram per essere aggiornati su tutte le novità e avere le notizie in anteprima. E’ disponibile anche il Gruppo Telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

Potete restare aggiornati, inoltre, seguendo il canale Whatsapp e il canale TikTok @ticonsigliounlavoro. Seguiteci anche su Google News cliccando sul bottone “segui” presente in alto.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *