Concorsi Ministero del Turismo per 30 diplomati e laureati, Bandi 2022

Ministero del turismo

Il Ministero del Turismo ha indetto due concorsi per assunzioni di candidati diplomati e laureati specializzati nel campo della comunicazione istituzionale, turismo, amministrazione ed informatica.

In particolare le selezioni pubbliche sono finalizzate alla copertura di 30 posti di lavoro in totale con inserimenti in diversi ruoli professionali.

Sarà possibile presentare la domanda di ammissione entro il 4 giugno 2022. Vediamo i bandi da consultare, i requisiti e tutte le informazioni utili per candidarsi.

MINISTERO DEL TURISMO CONCORSI PER DIPLOMATI E LAUREATI

Le selezioni pubbliche, la cui gestione è affidata a Formez PA – Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle P.A., prevedono il reclutamento dei seguenti profili professionali:

N. 10 unità di personale, con diploma, caratterizzate da specifica professionalità con orientamento nelle discipline amministrativo – contabili, da inquadrare nell’area funzionale seconda – Fascia retributiva F2.


N. 20 unità di personale, con laurea, da inquadrare nell’area funzionale terza – fascia retributiva F1, di cui:

  • n. 10 unità nel ruolo di specialista del settore turistico – cod. TUR;
  • n. 5 unità nel ruolo di specialista nella comunicazione istituzionale – cod. COMUN;
  • n. 5 unità nel ruolo di specialista del settore informatico ed ingegneristico – cod. INF/ING.

REQUISITI GENERALI

I candidati ai concorsi indetti dal Ministero del Turismo per assunzioni di personale amministrativo dovranno essere in possesso dei requisiti generici di seguito riassunti:

  • essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell’Unione europea;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, ai sensi delle disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, o per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito di documenti falsi;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici, né avere procedimenti penali in corso, possedere le qualità morali e condotta incensurabili;
  • per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti della informativa privacy – articoli 13 e 14 del regolamento (UE) 2016/679 – e all’utilizzo da parte dell’Amministrazione e dell’affidatario del servizio del proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) indicato in domanda presso il quale saranno eseguite tutte le comunicazioni urgenti e le notifiche personali inerenti la procedura selettiva;
  • possesso del titolo di studio necessario, come di seguito indicato.

TITOLI DI STUDIO

Per presentare domanda ai concorsi, inoltre, gli interessati dovranno possedere i seguenti titoli di studio:

CONCORSO PER 10 ASSUNZIONI MINISTERO DEL TURISMO (DIPLOMATI)

  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Il titolo deve essere stato conseguito presso Istituti statali o parificati o legalmente riconosciuti.

CONCORSO PER 20 ASSUNZIONI MINISTERO DEL TURISMO (LAUREATI)

  • specialista del settore turistico:
    – LM-49 «Progettazione e gestione dei sistemi turistici»;
    – titoli equipollenti o equiparati secondo la normativa vigente;
  • specialista nella comunicazione istituzionale:
    – LM-19 «Informazione e sistemi editoriali»;
    – LM-59 «Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità»;
    – LM-91 «Tecniche e metodi per la società dell’informazione»;
    – LM-92 «Teorie della comunicazione»;
    – LM-93 «Teorie e metodologie dell’e-learning e dei media education»;
    – titoli equipollenti o equiparati secondo la normativa vigente;
  • specialista del settore informatico ed ingegneristico:
    – LM-18 «Informatica»;
    – LM-66 «Sicurezza informatica»;
    – LM-91 «Tecniche e metodi per la società dell’informazione»;
    – LM-32 «Ingegneria informatica»;
    – titoli equipollenti o equiparati secondo la normativa vigente.

Segnaliamo che, per ognuno dei due concorsi, il 30% dei posti è riservato ai volontari delle Forze Armate e un altro 30% al personale di ruolo purché in possesso dei requisiti.

PROCEDURA SELETTIVA

Le procedure selettive di entrambi i concorsi del Ministero del Turismo saranno articolate in due prove d’esame, una prova scritta e una prova orale.

PROVA SCRITTA

La prova scritta consisterà nella compilazione di un questionario a risposta multipla di 60 quesiti a risposta chiusa su tutte o su alcune delle materie indicate nei bandi disponibili a fine articolo, nonché sulla conoscenza e l’utilizzo delle applicazioni informatiche e dei software più diffusi e sulla conoscenza della lingua inglese. La valutazione sarà espressa in trentesimi e si intenderà superata al raggiungimento del punteggio minimo di 21/30. I punteggi saranno attribuiti secondo le seguenti modalità: + 0,50 ad ogni risposta corretta; – 0,15 ad ogni risposta errata; 0 ad ogni risposta non data.

La prova si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali. Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

PROVA ORALE

La prova orale verterà sulle stesse materie oggetto della prova scritta e la valutazione sarà espressa in trentesimi. Si intenderà superata al raggiungimento del punteggio minimo di 21/30.

MATERIE D’ESAME

Diplomati, specializzati in discipline amministrativo – contabili:

  • elementi di diritto costituzionale;
  • elementi di diritto amministrativo;
  • contabilità di Stato;
  • elementi di diritto tributario;
  • elementi di diritto civile (limitatamente alla disciplina contenuta nel Libro IV – delle obbligazioni – del codice civile);
  • elementi di diritto dell’Unione europea e di diritto internazionale;
  • principi di organizzazione e gestione aziendale;
  • principi di statistica;
  • principi di contabilità aziendale;
  • utilizzo delle applicazioni informatiche e dei software più diffusi;
  • lingua inglese.

Specialista del settore turistico:

  • economia e gestione delle imprese turistiche;
  • geografia del turismo;
  • legislazione del turismo;
  • letteratura italiana;
  • storia economica del turismo;
  • elementi di diritto amministrativo e degli enti locali;
  • elementi contabilità di stato e degli enti pubblici.

Specialista nella comunicazione istituzionale:

  • teoria e tecnica della comunicazione;
  • sociologia dei processi culturali e comunicativi;
  • psicologia sociale;
  • teoria e tecnica della comunicazione multimediale;
  • quadro normativo riguardante: l’informazione, la comunicazione pubblica, la trasparenza nelle pubblica amministrazione e negli enti pubblici, la tutela dei dati personali;
  • utilizzo delle nuove tecnologie e qualità della comunicazione pubblica su internet;
  • linee guida per i siti web della P.A.;
  • competenze redazionali e di scrittura di testi nei diversi contesti web (siti, social media, newsletter, ecc.);
  • tecniche di semplificazione del linguaggio amministrativo;
  • nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del procedimento amministrativo e dell’accesso agli atti e all’accesso civico;

Specialista del settore informatico ed ingegneristico:

  • specifiche dei requisiti, analisi e progettazione dei sistemi informativi;
  • la sicurezza informatica;
  • architetture di reti e dei sistemi di comunicazione, con particolare riferimento al cloud computing;
  • Codice dell’amministrazione digitale (decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni e integrazioni);
  • la protezione dei dati personali nel settore turistico;
  • verifica e validazione dei sistemi software;
  • modelli dei dati.

CONTRATTO DI LAVORO E STIPENDIO

Per quanto riguarda il concorso per diplomati, il personale assunto a tempo indeterminato verrà inquadrato nell’area seconda, fascia retributiva F2, del vigente C.C.N.L. comparto Funzioni centrali. Lo stipendio tabellare è pari a 19.930,15 Euro per 12 mesi a cui si aggiunge la tredicesima mensilità e le eventuali indennità contrattuali.

Per quanto riguarda il concorso per laureati, il personale assunto a tempo indeterminato verrà inquadrato nell’area terza, fascia retributiva F1, del vigente C.C.N.L. comparto funzioni centrali. Lo stipendio tabellare è pari a 23.299,78 Euro per 12 mesi a cui si aggiunge la tredicesima mensilità e le eventuali indennità contrattuali.

E’ possibile scaricare e consultare il testo del CCNL dipendenti pubblici funzioni centrali in questa pagina dove vengono spiegate anche tutte le novità introdotte.

DOMANDA DI AMMISSIONE

Gli interessati ai concorsi Ripam per nuove assunzioni presso il Ministero del Turismo dovranno presentare la domanda di ammissione unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile da questa pagina previa registrazione del candidato sullo stesso sistema, entro il 4 giugno 2022.

Segnaliamo, inoltre, che per la partecipazione al concorso i candidati devono essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Chi ne è sprovvisto, può attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti tramite la procedura descritta in questo articolo.

Inoltre, per la partecipazione alle selezioni deve essere effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota pari a euro 10,00.

BANDI 2022 CONCORSI MINISTERO DEL TURISMO

Invitiamo gli interessati ai concorsi a scaricare e leggere con attenzione i rispettivi bandi:

  • concorso per 10 diplomati: BANDO (Pdf 178 Kb);
  • concorso per 20 laureati: BANDO (Pdf 188 Kb).

I bandi sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 40 del 20 maggio 2022, visibile in questa pagina, sul sito internet istituzionale del Ministero del turismo in questa pagina e sul sito di Formez PA (affidatario del servizio di organizzazione e realizzazione delle prove concorsuali) in questa pagina, selezionando il concorso del Ministero del Turismo.

ULTERIORI COMUNICAZIONI

Ogni comunicazione concernente le prove d’esame sarà effettuata attraverso il sistema «Step-One 2019» di Formez PA.  Ai candidati ammessi alle prove orali verrà data comunicazione, almeno venti giorni prima della prova stessa, con apposito e successivo avviso verranno comunicate, attraverso il sistema «Step-One 2019» e sul sito istituzionale del Ministero del turismo, le modalità di svolgimento della prova orale.

MINISTERO DEL TURISMO

Il Ministero del Turismo cura la programmazione, il coordinamento e la promozione delle politiche del turismo nazionali, nell’ambito della competenza dello Stato, in rapporto con le Regioni e con gli Enti locali, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), con le Istituzioni Europee e con gli Organismi sovranazionali, nonché con le Associazioni di categoria e le imprese. Ha sede a Roma, in via di Villa Ada, 55.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici attivi in Italia, vi invitiamo a visitare la nostra sezione. Potete inoltre restare sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e anche al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Alessia

La sede di lavoro sarà Roma?