Concorsi Vigili del Fuoco 2021: bandi in arrivo e novità

Tutte le informazioni sui concorsi Vigili del Fuoco 2021: bandi in uscita, posti disponibili, figure richieste e novità introdotte dal Decreto Rilancio e dalla Legge di Bilancio

pompiere, lavoro

Sono in arrivo nuovi concorsi Vigili del Fuoco per oltre 1.140 assunzioni entro il 2023.

Il Decreto Rilancio e la Legge di Bilancio 2021 autorizzano il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ad attivare diverse procedure concorsuali per reclutare nuove risorse da assumere. Per le selezioni pubbliche sono adottate le nuove disposizioni per i concorsi previste dalle norme anti contagio relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

I nuovi bandi Vigili del Fuoco sono finalizzati, inoltre, all’espletamento di procedure di concorso interne per varie qualifiche. Vediamo nel dettaglio tutte le selezioni pubbliche in arrivo e le novità su prove d’esame e disposizioni anti coronavirus.

VIGILI DEL FUOCO CONCORSI 2021

Il Decreto Rilancio ha autorizzato, infatti, nuovi concorsi per oltre 490 assunzioni nei Vigili del Fuoco. Parte delle procedure concorsuali sono state avviate lo scorso anno ma numerosi bandi devono ancora uscire e saranno pubblicati nei prossimi mesi. Inoltre la nuova Legge di Bilancio ha autorizzato l’assunzione straordinaria di 750 risorse nel triennio 2021-2023, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste della legislazione vigente, per incrementare i servizi di soccorso pubblico,
prevenzione degli incendi e lotta attiva agli incendi boschivi. Dunque, in totale, sono più di 1.140 le unità di personale da assumere.

Ecco in dettaglio tutti i concorsi Vigili del Fuoco previsti e i prossimi bandi in uscita:

750 VIGILI DEL FUOCO
Concorsi per n. 750 unità di personale da assumere nel ruolo iniziale di Vigile del Fuoco: i bandi di concorso Vigili del Fuoco usciranno tra il 2021 e il 2023.

84 ISPETTORI LOGISTICO GESTIONALI
Concorso pubblico per n. 84 Ispettori Logistico Gestionali.

42 ISPETTORI INFORMATICI
Concorso pubblico per n. 42 Ispettori Informatici.

20 ISPETTORI ANTINCENDI
Concorso pubblico per n. 20 Ispettori Antincendi.

87 VICE DIRETTORI
Concorso pubblico per n. 87 Vice Direttori: il bando Vigili del Fuoco è già stato pubblicato, per tutte le informazioni potete visitare questa pagina.

11 VICE DIRETTORI SANITARI
Concorso pubblico per n. 11 Vice Direttori Sanitari: il bando è già stato pubblicato ed è scaduto il 1° ottobre 2020.

198 OPERATORI
Bando per n. 198 Operatori: la selezione è già stata avviata e alcune unità sono già state assunte.

CONCORSI INTERNI

7 PRIMI DIRIGENTI
Concorsi straordinari interni per n. 5 Primi Dirigenti Logistico Gestionali, n. 1 Primo Dirigente Informatico e n. 1 Primo Dirigente per la Comunicazione in emergenza.

43 DIRETTORI
Concorsi straordinari interni per n. 25 Direttori, n. 15 Direttori Logistico Gestionali e n. 3 Direttori Informatici.

ISPETTORI LOGISTICO GESTIONALI
Concorso Vigili del Fuoco interno per Ispettori Logistico Gestionali.

ISPETTORI ANTINCENDI
Concorso interno per Ispettori Antincendi.

QUANDO SONO PREVISTE LE ASSUNZIONI

In base al DL Rilancio i vincitori delle procedure concorsuali possono essere assunti entro il 31 dicembre 2021. Infatti, attraverso le procedure concorsuali saranno portate a termine le assunzioni autorizzate per l’anno 2020 dall’articolo 66, comma 9-bis, del Decreto-Legge 25 giugno 2008, n.112, convertito, con modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133. Gli inserimenti, che devono garantire il turnover del personale, possono essere effettuati entro l’anno prossimo.

Per quanto riguarda le assunzioni Vigili del Fuoco autorizzate dalla Legge di Bilancio 2021, saranno effettuate entro il 2023 e così distribuite:

  • 250 unità non prima del 1° ottobre 2021;
  • 250 unità non prima del 1° ottobre 2022;
  • 250 unità non prima del 1° ottobre 2023.

COME CAMBIANO LE PROCEDURE DI SELEZIONE 

Il DL Rilancio (Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34) ha introdotto delle novità per le procedure di selezione dei Vigili del Fuoco. I concorsi indetti o da indirsi devono svolgersi in maniera semplificata, assicurando lo svolgimento di almeno una prova scritta e di una prova orale, se previste dai bandi. Le prove d’esame devono essere svolte con modalità decentrate, ossia presso sedi differenti per evitare assembramenti, e usando modalità telematiche di videoconferenza.

Tali misure, contenute negli articoli 258, 259 e 260 del provvedimento, hanno lo scopo di rispondere alla necessità di attuare le azioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Intendono inoltre garantire la funzionalità del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, consentendo lo svolgimento di nuovi concorsi in sicurezza dal punto di vista sanitario.

Queste disposizioni sono valide per tutta la durata dello stato di emergenza epidemiologica e fino al permanere di misure restrittive e/o di contenimento dell’epidemia da COVID-19, e comunque non oltre il 31 dicembre 2021.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l’approfondimento sulle novità dei concorsi pubblici e cosa cambia con le nuove misure anti covid.

RIFERIMENTI NORMATIVI E INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni rendiamo disponibile il TESTO IN PDF (Pdf 96Kb) degli articoli 258, 259 e 260 del Decreto Rilancio e il TESTO IN PDF (Pdf 181Kb) dei commi 877, 878 e 879 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio, che autorizzano le assunzioni.

Continuate a seguirci per restare aggiornati sui prossimi concorsi Vigili del Fuoco 2021 e 2020, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e visitando la pagina concorsi difesa e forze armate dove pubblichiamo i nuovi bandi. Per scoprire invece le nuove selezioni in arrivo potete visitare la pagina prossimi concorsi in uscita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments