Concorso Centri Impiego Provincia di Mantova 2023 per 14 funzionari, Bando

assunzioni, offerte di lavoro, impiego

La Provincia di Mantova (Lombardia) ha indetto il concorso Centri per l’Impiego 2023.

Si selezionano 14 Funzionari specialisti del mercato e servizi per il lavoro – Area dei Funzionari e della Elevata Qualificazione – per inserimenti a tempo indeterminato e pieno. È richiesta la laurea.

Le candidature devono essere trasmesse entro il 13 novembre 2023.

Di seguito diamo tutte le informazioni utili su requisiti, selezione, come candidarsi e il bando da scaricare.

CONCORSO CENTRI IMPIEGO PROVINCIA DI MANTOVA 2023 – 14 POSTI

Il concorso Centri Impiego della Provincia di Mantova 2023 prevede dunque la copertura di 14 posti a tempo indeterminato e pieno nel profilo professionale di “Funzionario specialista del mercato e servizi per il lavoro” – Area dei Funzionari e dell’Elevata Qualificazione (ex categoria D), in esecuzione dell’intesa con Regione Lombardia per il reclutamento di personale aggiuntivo per i Centri per l’Impiego, tenuto conto del Piano regionale di potenziamento dei Centri per l’Impiego.

SEDI DI LAVORO

In base alle esigenze organizzative e di servizio dell’amministrazione provinciale, i neoassunti potranno essere assegnati alle sedi provinciali dei Centri per l’Impiego presenti sul territorio provinciale:

  • Mantova;
  • Castiglione delle Stiviere;
  • Ostiglia;
  • Suzzara;
  • Viadana.

Il bando è subordinato all’esito negativo della procedura di cui all’art. 34 bis del D.Lgs. n.165/2001 rivolta al personale delle pubbliche amministrazioni collocato in disponibilità ed inserito in appositi elenchi.

RISERVE

Sui posti messi a selezione operano le seguenti riserve:

  • n. 1 posto ai soggetti con disabilità di cui all’art. 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68 (categorie protette) che siano iscritti nell’apposito elenco tenuto dai servizi per il collocamento mirato (art. 8 della L. 68/99) e che siano in stato di disoccupazione;
  • n. 4 posti a favore dei volontari delle Forze armate congedati;
  • n. 2 posti in concorso in favore degli operatori volontari che hanno concluso senza demerito il Servizio Civile Universale.

REQUISITI

I candidati al concorso Centri Impiego 2023 della Provincia di Mantova devono possedere i requisiti che elenchiamo di seguito:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, in forza di norme di settore, o licenziati per le medesime ragioni oppure per motivi disciplinari ai sensi della vigente normativa di legge o contrattuale, o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
  • non aver riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una Pubblica Amministrazione. Coloro che hanno riportato condanne penali o hanno in corso procedimenti penali, procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o precedenti penali a proprio carico iscrivibili nel casellario giudiziale ne danno notizia al momento della candidatura, precisando la data del provvedimento e l’autorità giudiziaria che lo ha emanato ovvero quella presso la quale penda un eventuale procedimento penale. L’ente si riserva di valutare, a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego di coloro che abbiano riportato condanna penale irrevocabile alla luce del titolo di reato e dell’attualità o meno del comportamento negativo;
  • posizione regolare nei riguardi dell’obbligo di leva, limitatamente a coloro che ne risultano soggetti (cittadini di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985);
  • idoneità fisica all’impiego e alle mansioni specifiche del profilo ricercato;
  • diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale o triennale in discipline giuridiche, di scienze politiche, scienze dell’educazione, scienze della comunicazione, psicologia, scienze sociali, economia, pedagogia.

COSA FA IL FUNZIONARIO SPECIALISTA DEL MERCATO E SERVIZI PER IL LAVORO

A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, riportiamo alcune delle attività principali che competono al profilo messo a concorso:

  • programmazione, progettazione, coordinamento, monitoraggio e valutazione degli interventi in materia di formazione, inserimento e reinserimento nel mercato del lavoro;
  • osservazione qualitativa e quantitativa del mercato del lavoro e di elaborazione di previsioni a fini di programmazione, realizzando analisi del mercato del lavoro locale per la definizione di strategie e piani;
  • collaborazione alla progettazione, pianificazione e definizione della politica dell’Ente sulla base degli obiettivi strategici interni e delle caratteristiche del mercato del lavoro;
  • presidio e coordinamento delle attività di orientamento e formazione di organizzazioni, sia pubbliche sia private;
  • avanzamento e valutazione proposte per l’erogazione di contributi e sovvenzioni di competenza;
  • gestione delle relazioni con la rete territoriale del sistema di formazione professionale e lavoro: accreditamento e monitoraggio degli organismi che erogano servizi di orientamento, formazione e attività per l’impiego e il reinserimento professionale;
  • predisposizione e adozione degli atti e provvedimenti del settore in qualità di responsabile del procedimento;
  • analisi delle esigenze di intervento e quantificazione delle risorse necessarie, anche in fase di proposta per la definizione della programmazione economico-finanziaria dell’Ente;
  • coordinamento con altri Enti e Istituzioni competenti in materia per la definizione di progettualità integrate di tipo strutturale;
  • realizzazione analisi dei processi di erogazione dei servizi per il lavoro e collabora alla proposta di procedure e standard operativi da applicare;
  • monitoraggio attività dei Servizi per il lavoro con riferimento a specifiche aree di attività e individuazione di eventuali azioni migliorative/correttive;
  • servizi di orientamento professionale attraverso colloqui individuali e di gruppo utilizzando tecniche specialistiche per l’identificazione delle competenze e dei fabbisogni e offrendo supporto alla corretta conoscenza delle opportunità in relazione alle politiche attive per l’occupazione;
  • predisposizione dei patti di servizio personalizzati;
  • istruttoria per appalti, concessioni e acquisizioni di beni e servizi;
  • elaborazione e predispone di percorsi personalizzati per la ricerca attiva del lavoro;
  • consulenza e supporto nell’analisi delle propensioni e attitudini verso l’autoimprenditorialità e promuove conoscenze specifiche nell’ambito della gestione d’impresa, nell’analisi preliminare dell’idea imprenditoriale, nella stesura del business;
  • monitoraggio e valutazione dell’esito delle azioni poste in essere (orientative, formative o di inserimento lavorativo), intervenendo all’occorrenza con opportune azioni correttive;
  • rilevazione dei fabbisogni professionali delle aziende clienti del servizio;
  • effettuazione di preselezioni/selezioni di personale sulla base delle richieste di aziende clienti utilizzando quale supporto le banche dati e le applicazioni per l’incontro domanda-offerta;
  • utilizzo di banche dati per la preselezione e software per l’incontro domanda-offerta;
  • svolgimento di azioni di consulenza di livello complesso o specifico su norme, agevolazioni, incentivi, comunicazioni obbligatorie, etc. e di promozione dei servizi di incontro domanda e offerta;
  • attività di confronto con le esigenze del territorio finalizzate all’innovazione dei servizi e alla crescita occupazionale con l’obiettivo di avvicinare e rendere accessibili ai cittadini e alle imprese i servizi, il sistema di incentivi e sgravi fiscali e le politiche attive del lavoro;
  • sviluppo di azioni finanziate dal FSE con attività di progettazione gestione e rendicontazione;
  • erogazione di servizi di accoglienza effettuando la profilazione dell’utenza e fornendo informazioni per l’utilizzo dei servizi e delle misure per il lavoro;
  • svolgimento di colloqui individuali e di gruppo, utilizzando strumenti e procedure definiti dall’Ente, per l’identificazione delle competenze e dei fabbisogni offrendo supporto alla corretta conoscenza delle opportunità in relazione alle politiche attive per l’occupazione;
  • predisposizione di patti di servizio personalizzati utilizzando gli schemi e le procedure predefinite dall’Ente;
  • svolgimento di azioni di gestione dei processi per l’attivazione, accompagnamento e tutoring nei percorsi di tirocinio o di inserimento e reinserimento al lavoro, anche a favore di utenti svantaggiati, promuovendo e realizzando interventi finalizzati all’attivazione dei soggetti, proponendo soluzioni correttive rispondenti alle manifestate esigenze aziendali e utilizzando metodi e strumenti coerenti;
  • monitoraggio dell’esito delle azioni (orientative, formative o di inserimento lavorativo);
  • rilevazione dei fabbisogni professionali delle aziende clienti del servizio;
  • predisposizione, secondo le direttive dell’Ente, degli atti amministrativi necessari per lo svolgimento delle funzioni proprie dei Servizi per il lavoro pubblici anche con riferimento al collocamento mirato delle persone disabili.

SELEZIONE

In presenza di un elevato numero di concorrenti, le prove concorsuali potranno essere precedute da una preselezione.

Gli esami consisteranno in una prova scritta e una prova orale. Dalla Commissione giudicatrice sarà attribuito un punteggio massimo di 30 punti per ciascuna prova. Dopo le prove orali sarà effettuata la valutazione dei titoli.

L’attività lavorativa prestata in virtù di contratti di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto sottoscritti dai candidati con ANPAL Servizi S.p.A. (c.d. Navigator) costituisce titolo per un punteggio aggiuntivo di 0,1 punti per ogni mese intero (o frazione pari o superiore a 15 giorni) di servizio prestato, fino ad un massimo di 3,5 punti. I periodi inferiori ai 15 giorni non sono considerati. Nessun’altra tipologia di titolo sarà valutata.

La Commissione esaminatrice redigerà la graduatoria finale sommando i punteggi conseguiti nella prova scritta, nella prova orale e nella valutazione dei titoli.

STIPENDIO

I funzionari percepiranno uno stipendio iniziale annuo lordo attualmente pari a € 23.212,32.

In aggiunta saranno corrisposti:

  • indennità di comparto;
  • tredicesima mensilità;
  • ogni altro emolumento accessorio previsto dal contratto di lavoro, nonché, se dovuto, l’assegno per il nucleo familiare.

DOMANDA

Per essere ammessi al concorso occorre inviare la domanda di partecipazione entro il 13 novembre 2023 alle ore 12.00 solo via web, tramite il Portale unico del reclutamento inPA, cliccando sull’apposito link in questa pagina. Sarà necessario autenticarsi con SPID / CIE / CNS / eIDAS e compilare il format di candidatura, previa registrazione sul sistema.

Vi consigliamo di leggere la guida su come iscriversi al portale inPA che spiega tutti gli step e cosa fare in caso di problemi.

Ai fini dell’ammissione alla procedura è richiesto il versamento della quota di euro 10,00.

Per successive comunicazioni relative al concorso è utile dotarsi di PEC personale, chi non la avesse può attivarne una online in modo semplice e veloce. Tutte le informazioni sono nel nostro articolo.

BANDO

Gli aspiranti funzionari presso i Centri Impiego della Provincia di Mantova sono invitati a un’attenta lettura del BANDO (Pdf 432 KB) di concorso 2023.

Il bando è stato pubblicato sul portale inPA e in questa sezione del sito web dell’Ente.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Tutte le successive comunicazioni sul concorso, compreso il diario delle prove e il loro esito, saranno effettuate attraverso il Portale inPA e il sito internet della Provincia di Mantova, nella sezione “Concorsi”, accessibile dalla homepage.

Salvo eventuali variazioni che saranno segnalate sui siti web di cui sopra, le date programmate per lo svolgimento delle prove sono:

  • per l’eventuale preselezione: il 28 novembre 2023, alle ore 10,00;
  • per la prova scritta: il 28 novembre 2023 alle ore 14.30;
  • per la prova orale: i giorni 7, 11 e 12 dicembre 2023, dalle ore 9,30 in Via Principe Amedeo n. 32 – Mantova.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altre selezioni aperte, potete visitare la pagina che raccoglie i concorsi nella regione Lombardia e quella sui concorsi per laureati.

Può interessarvi anche consultare la pagina dedicata ai concorsi pubblici 2023, che è sempre aggiornata con i nuovi bandi indetti, e la sezione riservata ai prossimi concorsi in uscita, così da scoprire quali bandi verranno pubblicati prossimamente.

Infine, se volete restare sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".