Concorso INPS 2020: Bando in uscita, tutte le novità

Tutte le novità sul concorso INPS 2020: requisiti, posti di lavoro disponibili, prove d’esame, quando uscirà il bando, risposte alle domande frequenti e cosa studiare

inps

Nuovo concorso INPS per circa 2Mila assunzioni: il bando uscirà entro l’estate 2020.

L’Istituto nazionale della previdenza sociale ha in programma un importante incremento dell’organico, con l’inserimento di almeno 1869 risorse. La procedura concorsuale per reclutare le figure da assumere sarà bandita nel periodo estivo.

Ecco tutte le informazioni e le ultime novità su posti di lavoro disponibili, requisiti, prove d’esame, come candidarsi, dove uscirà il bando e cosa studiare.

INPS CONCORSO 2020 IN ARRIVO

L’uscita del concorso INPS 2020 è stata annunciata dal Presidente dell’Istituto, Pasquale Tridico e diffusa da diversi organi di informazione. E’ stato confermato che l’ente assumerà circa 2Mila nuove persone entro l’anno. Il bando INPS per reclutare i profili necessari sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro la prossima estate. Si tratta di un importante piano di inserimenti previsto dal bilancio preventivo dell’ente per quest’anno.

NUOVE ASSUNZIONI INPS: FINALITA’ E NUMERI

Il programma di assunzioni è finalizzato al rafforzamento delle risorse umane dell’Istituto al fine di garantire allo stesso una dotazione organica più adeguata per svolgere al meglio le funzioni sempre crescenti che è chiamato a svolgere, quali la gestione delle misure del Reddito di Cittadinanza e della c.d. Quota 100.

Inoltre, i nuovi assunti consentiranno il turnover del personale e la sostituzione dei dipendenti dell’ente andati in pensione, in linea con il documento relativo al piano di fabbisogni del personale INPS. Sono almeno 1.869 i lavoratori da assumere, che saranno reclutati appunto mediante il bando di concorso in arrivo, ma si prevede che il numero delle risorse da reclutare salirà a 2Mila.

POSTI DI LAVORO DISPONIBILI

Stando al piano assunzioni INPS, la maxi campagna di recruiting sarà rivolta alle seguenti figure:

  • n. 1.379 consulenti per la protezione sociale e/o informatici;
  • n. 40 medici;
  • n. 15 professionisti area legale.

Sono previste anche 527 progressioni verticali di carriera.

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO

Considerando le figure cercate, con ogni probabilità il concorso per le assunzioni INPS sarà rivolto a laureati. Ad esempio, per il profilo di consulente di protezione sociale, se i requisiti saranno in linea con quelli richiesti per l’ultimo bando INPS uscito per questa figura, probabilmente sarà necessario aver conseguito una delle seguenti lauree:

  • Finanza, Ingegneria Gestionale, Relazioni Internazionali;
  • Scienze dell’Economia, Scienze della Politica, Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, Scienze Economiche per l’Ambiente e la Cultura, Scienze Economico Aziendali, Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo;
  • Scienze Statistiche, Metodi per l’Analisi Valutativa dei Sistemi Complessi, Statistica Demografica e Sociale, Statistica Economica Finanziaria ed Attuariale, Statistica per la Ricerca Sperimentale, Scienze Statistiche Attuariali e Finanziarie;
  • Servizio Sociale e Politiche Sociali, Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali, Sociologia e Ricerca Sociale, Sociologia, Metodi per la Ricerca Empirica nelle Scienze Sociali;
  • Studi Europei, Giurisprudenza, Teoria e Tecniche della Normazione e dell’Informazione Giuridica.

ALTRI REQUISITI RICHIESTI

Stando alle informazioni diffuse, sembra che non sarà richiesta una certificazione per la conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Per conoscere i requisiti effettivamente richiesti ai candidati per partecipare al nuovo bando INPS in uscita e l’eventuale disponibilità di posti per diplomati occorre tuttavia attendere l’uscita dell’avviso pubblico di selezione.


Potete farvi un’idea dei requisiti richiesti per i concorsi INPS consultando il precedente bando per consulenti protezione sociale dell’Istituto, scaricabile da questa pagina.

PROVE D’ESAME

Il concorso in uscita è per titoli ed esami. Sulla base dei precedenti concorsi pubblici INPS banditi è ipotizzabile che, oltre alla valutazione dei titoli, i concorrenti dovranno superare le seguenti prove:

  • prova preselettiva, mediante la somministrazione di domande a risposta multipla di logica, lingua inglese, informatica, cultura generale e a carattere psicoattitudinale;
  • uno o più prove scritte;
  • colloquio.

Le materie oggetto delle prove scritte e orali saranno dettagliatamente indicate nel bando.

COME SI SVOLGERANNO LE SELEZIONI

Le modalità di selezione terranno conto delle novità introdotte relativamente alle procedure concorsuali in risposta all’emergenza coronavirus (COVID-19). Saranno privilegiate selezioni a distanza in modalità telematica, e prove preselettive decentrate. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento sulle novità dei concorsi pubblici.


COME PRESENTARE LA DOMANDA

Generalmente i concorsi banditi dall’INPS prevedono la presentazione delle domande di partecipazione in via telematica, tramite l’applicazione ConcorsINPS, raggiungibile dal portale web dell’Istituto.

Per compilare e inoltrare la domanda occorre effettuare l’accesso all’applicazione ConcorsINPS utilizzando il PIN INPS, o una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

BANDO CONCORSO INPS

Il bando relativo al concorso 2020 INPS sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiare della Repubblica Italiana 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami e nella sezione INPS concorsi del portale web dell’Istituto nazionale di previdenza sociale (Amministrazione trasparente > Bandi di concorso). Metteremo a vostra disposizione qui il bando INPS non appena sarà pubblicato. Continuate a seguirci per restare informati sui prossimi bandi INPS per assumere personale.

FAQ: DOMANDE E RISPOSTE SUL CONCORSO PUBBLICO INPS

Quanti sono i posti a concorso?

I posti di lavoro INPS da coprire sono almeno 1.869, ma si prevede saranno portati a 2.000 entro l’uscita del bando.

Quali sono le figure richieste?

I profili professionali coinvolti sono: consulenti per la protezione sociale e/o informatici, medici e professionisti in ambito legale.

Che titolo di studio è richiesto per accedere?

Con ogni probabilità si tratta di un concorso per laureati, ma bisogna attendere l’uscita del bando per avere conferma che non sia possibile partecipare con il diploma.

E’ richiesto un attestato di lingua inglese?

Sembra che non sarà richiesto un attestato B2 per la lingua inglese, ma per escludere che siano richiesti altri attestati linguistici occorre attendere la pubblicazione del bando.

Il concorso Inps è per esami?

La procedura concorsuale sarà per titoli ed esami.

Quali sono le prove d’esame?

E’ probabile che il concorso sarà articolato una una prova preselettiva e in una o più prove scritte e orali.

Quando uscirà il bando?

Il bando sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro l’estate 2020.

Dove uscirà il bando?

Il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiare, Serie Concorsi ed Esami e sul sito web dell’INPS.

Come presentare domanda?

Le domande potranno essere presentate dopo la pubblicazione del bando, online attraverso l’applicazione INPS Concorsi.

Cos’è il PIN INPS?

Il PIN è un codice personale, composto da 16 caratteri, che consente di accedere ai servizi telematizzati dell’INPS. Per ottenerlo è possibile richiederlo online, attraverso questa pagina, all’Istituto che provvede a inviare i primi 8 caratteri via SMS, email o posta elettronica certificata, e gli altri 8 caratteri tramite posta ordinaria all’indirizzo di residenza.

Come si ottiene una identità SPID?

SPID è una Identità Digitale, costituita da username e password, che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti. Può essere richiesta gratuitamente, seguendo le indicazioni fornite in questa pagina.

Dove si svolgerà il concorso?

Considerando l’emergenza coronavirus è probabile che parte del concorso si svolgerà a distanza, in modalità telematica, eventualmente presso sedi designate per permettere ai concorrenti di accedere ai dispositivi informatici necessari per svolgere le prove.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

E’ utile iniziare subito a studiare le materie oggetto delle prove d’esame basandosi sui test dei precedenti concorsi. Per poter superare la prova preselettiva è indispensabile avere conoscenze di cultura generale, inglese, informatica e saper rispondere in modo corretto ai test logico – attitudinali. Per non arrivare impreparati vi consigliamo di acquistare questo libro per esercitarvi con i 3650 quiz ufficiali dei concorsi INPS precedenti.





© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments