Concorso INPS 2020 2021 per 4000 assunzioni: cosa sapere

Tutte le novità sui bandi di concorso INPS 2020 2021: requisiti, prove d’esame, concorsi in arrivo, risposte alle domande frequenti e cosa studiare

inps

In arrivo nuovi bandi di concorso INPS per ben 4 mila assunzioni.

L’Istituto nazionale della previdenza sociale ha in programma un importante incremento dell’organico, con l’inserimento di circa 4000 risorse. Il primo bando INPS è già uscito, ma a breve saranno attivate altre procedure concorsuali.

Ecco tutte le informazioni e le ultime novità su posti di lavoro disponibili, requisiti, prove d’esame, prossimi bandi in uscita e cosa studiare per i concorsi INPS.

INPS CONCORSI 2020 2021

L’INPS, infatti, ha aggiornato i piani di fabbisogno del personale per il 2020-2021 e assumerà circa 4 mila nuove persone. Entro l’anno prossimo saranno reclutati medici, avvocati, amministrativi e informatici. A renderlo noto è l’Istituto stesso, attraverso un recente COMUNICATO (Pdf 275Kb).

La nota annuncia l’apertura del primo di una serie di concorsi INPS che serviranno a garantire il turnover del personale e a far fronte a nuovi servizi e responsabilità affidati all’ente previdenziale. Si tratta di un concorso INPS per informatici, che porterà alla copertura di 165 posti di lavoro INPS. A questo bando INPS, che apre dopo ben 13 anni una nuova selezione per queste figure, seguiranno altri bandi di concorso, che serviranno a portare a termine l’importante piano di inserimenti dell’Istituto.

Il programma di assunzioni INPS è finalizzato al rafforzamento delle risorse umane per garantire una dotazione organica più adeguata per svolgere al meglio le funzioni sempre crescenti che l’ente è chiamato a svolgere, quali la gestione del Reddito di Cittadinanza. Inoltre, i nuovi assunti consentiranno la sostituzione dei dipendenti andati in pensione.

INPS CONCORSO PER CONSULENTI IN ARRIVO

Tra i prossimi concorsi INPS in arrivo è molto atteso quello per consulenti, che con ogni probabilità uscirà dopo il bando per Informatici. L’ultimo concorso per il profilo di consulente protezione sociale è stato bandito due anni fa e ha portato all’inserimento di un migliaio di risorse. E’ probabile che il nuovo bando INPS sarà finalizzato al reclutamento di altrettante unità di personale.

Se la nuova procedura concorsuale manterrà i requisiti di accesso della precedente, sarà rivolta a laureati. In particolare, saranno ammesse diverse classi di laurea in Giurisprudenza, Ingegneria, Economia, Scienze Politiche e Scienze Sociali e del Servizio Sociale.

Potete farvi un’idea dei requisiti richiesti per i concorsi INPS consultando il precedente bando per consulenti protezione sociale dell’Istituto, scaricabile da questa pagina.

IL PIANO ASSUNZIONI

I piani di fabbisogno del personale per le assunzioni INPS sono attualmente al vaglio dei Ministeri competenti, in attesa di approvazione definitiva. Dunque, per conoscere in dettaglio numeri e figure richieste per la maxi campagna di recruiting occorre attendere che siano pubblicati.

Il programma assunzionale integra il piano di inserimenti già approvato per il 2020 che, lo ricordiamo, prevede l’assunzione delle seguenti figure:

  • n. 1.379 consulenti per la protezione sociale e/o informatici;
  • n. 40 medici;
  • n. 15 professionisti area legale.

Sono previste anche 527 progressioni verticali di carriera.

REQUISITI RICHIESTI

Considerando i profili da assumere le procedure concorsuali saranno rivolte prevalentemente a laureati. Tuttavia, per conoscere i requisiti effettivamente richiesti ai candidati per partecipare a ciascun bando INPS in uscita e l’eventuale disponibilità di posti per diplomati occorre attendere l’uscita degli avvisi pubblici di selezione, che saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

Stando alle informazioni circolate negli ultimi mesi, sembra che non sarà richiesta una certificazione per la conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

COME SI SVOLGERANNO LE PROVE D’ESAME

I concorsi in uscita sono per titoli ed esami. Sulla base dei precedenti concorsi pubblici INPS banditi è ipotizzabile che i concorrenti dovranno superare le seguenti prove:

  • prova preselettiva, mediante la somministrazione di domande a risposta multipla di logica, lingua inglese, informatica, cultura generale e a carattere psicoattitudinale;
  • uno o più prove scritte;
  • colloquio.

Le materie oggetto delle prove scritte e orali saranno dettagliatamente indicate in ciascun bando.

Le modalità di selezione terranno conto delle novità introdotte relativamente alle procedure concorsuali in risposta all’emergenza coronavirus (COVID-19). Saranno privilegiate selezioni a distanza in modalità telematica, e prove preselettive decentrate.

Queste nuove disposizioni hanno lo scopo anche di velocizzare, semplificare e digitalizzare le selezioni pubbliche. Quindi d’ora in poi ogni concorso per le assunzioni pubbliche dovrà rispettarle. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento sulle novità dei concorsi pubblici.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Le domande per partecipare ai nuovi concorsi banditi dall’INPS saranno telematiche. Per compilare e inoltrare la domanda occorrerà effettuare l’accesso all’applicazione ConcorsINPS, raggiungibile dal portale web dell’Istituto, utilizzando il PIN INPS, o una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

BANDI CONCORSO INPS

I bandi relativi ai concorsi 2020-2021 INPS saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiare della Repubblica Italiana 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami e nella sezione INPS concorsi del portale web dell’Istituto nazionale di previdenza sociale (Amministrazione trasparente > Bandi di concorso). Metteremo a vostra disposizione qui ciascun bando INPS non appena sarà pubblicato.

Continuate a seguirci per restare informati sui prossimi bandi INPS per assumere personale, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e visitando la nostra sezione dedicata ai concorsi pubblici.

FAQ: DOMANDE E RISPOSTE SUL CONCORSO PUBBLICO INPS

Quanti sono i posti a concorso?

I posti di lavoro INPS da coprire sono almeno 1.869, ma si prevede saranno portati a 2.000 entro l’uscita del bando.

Quali sono le figure richieste?

I profili professionali coinvolti sono: consulenti per la protezione sociale e/o informatici, medici, avvocati, amministrativi.

Che titolo di studio è richiesto per accedere?

Con ogni probabilità si tratta di concorsi per laureati, ma bisogna attendere l’uscita dei bandi per avere conferma che non sia possibile partecipare con il diploma.

Quanto guadagna un dipendente INPS?

Dipende dalla figura professionale, dalla funzione, dal grado e dal tipo di incarico. Ad esempio un consulente o un informatico inquadrato in area C, posizione economica C1, guadagna oltre 22.300 euro l’anno.

E’ richiesto un attestato di lingua inglese?

Sembra che non sarà richiesto un attestato B2 per la lingua inglese, ma per escludere che siano richiesti altri attestati linguistici occorre attendere la pubblicazione dei bandi.

Il concorso Inps è per esami?

Le procedure concorsuali saranno per titoli ed esami.

Quali sono le prove d’esame?

E’ probabile che i concorsi saranno articolati in una una prova preselettiva e in una o più prove scritte e orali.

Quando uscirà il prossimo bando?

Il bando sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro breve.

Dove uscirà il prossimo bando?

Il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiare, Serie Concorsi ed Esami, e sul sito web dell’INPS.

Come presentare domanda?

Le domande potranno essere presentate dopo la pubblicazione del bando, online attraverso l’applicazione INPS Concorsi.

Cos’è il PIN INPS?

Il PIN è un codice personale, composto da 16 caratteri, che consente di accedere ai servizi telematizzati dell’INPS. A partire dal 1° ottobre 2020 l’INPS non rilascia nuovi PIN, quindi può utilizzarlo solo chi ne possiede già uno.

Come si ottiene una identità SPID?

SPID è una Identità Digitale, costituita da username e password, che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti. Può essere richiesta gratuitamente, seguendo le indicazioni fornite in questa pagina.

Dove si svolgerà il concorso?

I concorsi si svolgeranno a distanza, in modalità telematica, eventualmente presso sedi designate per permettere ai concorrenti di accedere ai dispositivi informatici necessari per svolgere le prove.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

E’ utile iniziare subito a studiare le materie oggetto delle prove d’esame basandosi sui test dei precedenti concorsi. Per poter superare la prova preselettiva è indispensabile avere conoscenze di cultura generale, inglese, informatica e saper rispondere in modo corretto ai test logico – attitudinali. Per non arrivare impreparati vi consigliamo di acquistare questo libro per esercitarvi con i 3650 quiz ufficiali dei concorsi INPS precedenti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments