Concorso Ministero della Difesa 2022 per 15 dirigenti, Bando

ministero difesa

È stato pubblicato il bando di concorso 2022 per il reclutamento di 15 dirigenti di seconda fascia a tempo indeterminato, in prova, nel ruolo dei dirigenti del Ministero della Difesa.

I vincitori della selezione, di cui 13 amministrativi e 2 tecnici, saranno destinati agli uffici del dicastero sul territorio nazionale.

Sarà possibile candidarsi dal 1º settembre 2022 al 1º ottobre 2022. Vediamo il bando da scaricare, i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione e ogni altra informazione utile.

CONCORSO 2022 DIRIGENTI MINISTERO DELLA DIFESA

È previsto, dunque, il reclutamento mediante concorso di complessive 15 unità, a tempo indeterminato, di personale dirigenziale di seconda fascia, in prova, nel ruolo dei dirigenti del Ministero della difesa. Le risorse saranno destinate agli uffici del dicastero sul territorio nazionale.

Sarà consentita la partecipazione a uno solo dei profili messi a concorso:

  • Profilo A: n. 13 unità di dirigente amministrativo – Codice concorso MD/DA;
  • Profilo B: n. 2 unità di dirigente tecnico – Codice concorso MD/DT.

Il concorso pubblico del Ministero della Difesa è gestito da Formez PA.

REQUISITI GENERALI

Per partecipare alla selezione pubblica, ai candidati è richiesto il possesso dei requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • trovarsi in una delle seguenti posizioni:
    – essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti di laurea, che hanno compiuto almeno cinque anni di servizio o, se in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione (DS) conseguito presso le Scuole di specializzazione individuate con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell’Università e della ricerca, almeno tre anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del dottorato di ricerca o del diploma di laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni statali che siano stati reclutati a seguito di corso- concorso, il periodo di servizio è ridotto a quattro anni;
    – essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell’art. 1, comma 2, del decreto legislativo n. 165/2001, muniti del diploma di laurea, che abbiano svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali;
    – aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni, purché muniti del diploma di laurea;
    – essere cittadini italiani che hanno svolto servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o decaduti dall’impiego statale o licenziati per motivi disciplinari ai sensi della normativa o delle disposizioni contrattuali disciplinanti la materia o per aver conseguito l’impiego o sottoscritto il contratto individuale di lavoro mediante produzione di documenti falsi o, comunque, con mezzi fraudolenti.

TITOLI DI STUDIO

Oltre a quanto sopra elencato, i concorrenti sono tenuti a possedere anche i seguenti titoli di studio, a seconda del profilo per il quale presentano domanda:


PROFILO A – DIRIGENTI AMMINISTRATIVI

  • laurea magistrale (LM) in Giurisprudenza LMG 01; Archivista e biblioteconomia LM-5; Filologia moderna LM-14; Filologia, letterature e storia dell’antichità LM-15; Informazione e sistemi editoriali LM-19; Linguistica LM-39; Metodologie informatiche per le discipline umanistiche LM-43; Relazioni Internazionali LM-52; Scienze dell’economia LM-56; Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità LM-59; Scienze della politica LM-62; Scienze delle pubbliche amministrazioni LM-63; Scienze economico-aziendali LM-77; Scienze per la cooperazione allo sviluppo LM-81; Scienze statistiche LM-82; Studi europei LM-90; Tecniche e metodi per la società dell’informazione LM-91; Teorie della comunicazione LM-92; o titoli equiparati ai sensi della normativa vigente;
  • oppure diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e commercio, Scienze della comunicazione, Lettere, Statistica, o titoli equiparati ai sensi della normativa vigente.

PROFILO B – DIRIGENTI TECNICI

  • laurea magistrale (LM) in Ingegneria aerospaziale e astronautica LM-20; Ingegneria biomedica LM-21; Ingegneria chimica LM-22; Ingegneria civile LM-23; Ingegneria dei sistemi edilizi LM-24; Ingegneria dell’automazione LM-25; Ingegneria della sicurezza LM-26; Ingegneria delle telecomunicazioni LM-27; Ingegneria elettrica LM-28; Ingegneria elettronica LM-29; Ingegneria energetica e nucleare LM-30; Ingegneria gestionale LM-31; Ingegneria informatica LM-32; Ingegneria meccanica LM-33; Ingegneria navale LM-34; Ingegneria per l’ambiente e il territorio LM-35; o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
  • oppure diploma di laurea (DL) in Ingegneria aerospaziale; Ingegneria biomedica; Ingegneria chimica; Ingegneria civile; Ingegneria edile; Ingegneria della sicurezza; Ingegneria delle telecomunicazioni; Ingegneria elettrica; Ingegneria elettronica; Ingegneria nucleare; Ingegneria gestionale; Ingegneria informatica; Ingegneria meccanica; Ingegneria navale; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
  • abilitazione all’esercizio della professione.

Si segnala che il 50% dei posti messi a concorso per ciascun profilo (pari, rispettivamente, a 6 e 1 unità) è riservato al personale civile appartenente all’area terza del Ministero della difesa che abbia superato tutte le prove d’esame previste dal bando e sia in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del bando. I posti riservati, ove non utilizzati, sono conferiti agli idonei secondo l’ordine di graduatoria.

SELEZIONE

Nel caso in cui il numero delle domande sia particolarmente rilevante, l’amministrazione si riserva di effettuare una prova preselettiva, unica per entrambi i profili.

La selezione sarà espletata mediante il superamento di tre prove d’esame: due scritte e una orale. Dopo le prove scritte e prima della correzione dei relativi elaborati, si procederà alla valutazione dei titoli.

Maggiori dettagli possono essere consultati nell’avviso pubblico scaricabile a fine articolo.

ASSUNZIONE

L’utile collocazione nella graduatoria dei vincitori del concorso non costituisce garanzia dell’assunzione. La costituzione del rapporto di lavoro avviene nel rispetto dei vincoli assunzionali previsti dal legislatore.

Gli incarichi dirigenziali saranno conferiti relativamente alle posizioni vacanti nell’ambito delle strutture centrali e periferiche del Ministero della Difesa.

I vincitori saranno assunti a tempo indeterminato ed inquadrati, in prova, nella qualifica di dirigente nel ruolo dei dirigenti di seconda fascia del Ministero della Difesa. Inoltre, saranno soggetti ad un periodo di prova, nonché ad un ciclo formativo che verrà definito dopo l’assunzione.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione alla procedura concorsuale dovrà essere presentata a partire dal 1º settembre 2022 fino alle ore 16.00 del 1º ottobre 2022 con modalità telematica, autenticandosi mediante SPID, CIE CNS o eIDAS e compilando il format di candidatura sul portale inPA, previa registrazione.

I candidati sono tenuti a versare una quota di partecipazione di € 15,00. Inoltre, per accedere al concorso, devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale, pertanto nel caso in cui non lo avessero possono attivarne uno in soli 30 minuti, come descritto in questo articolo.

BANDO 2022 MINISTERO DELLA DIFESA PER DIRIGENTI

Gli interessati al concorso per dirigenti del Ministero della Difesa sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 250 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie concorsi ed esami n. 67 del 23-08-2022 a questa pagina, sul sito del Ministero in questa sezione e sul sito di Formez PA a questa pagina.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Ogni comunicazione sul concorso, incluso il calendario delle prove e il relativo esito, sarà effettuata sul sito di Formez PA.

La sede, il giorno e l’ora di svolgimento della prova orale saranno pubblicati sul sito internet dell’Amministrazione e comunicati con raccomandata con avviso di ricevimento o con posta elettronica certificata, nel caso in cui il candidato la indichi come canale di comunicazione nella domanda di partecipazione al concorso, almeno 20 giorni prima della data della prova stessa. Nella medesima comunicazione verrà indicato il voto riportato in ciascuna delle prove scritte e nella valutazione dei titoli.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici indetti dal Ministero della Difesa, visitate la nostra sezione apposita, mentre per non perdere novità e aggiornamenti, potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti