Concorso Provincia di Mantova per diplomati, istruttori amministrativi

concorso, pubblico, concorsi, lavoro
adv

La Provincia di Mantova ha indetto un concorso per diplomati, finalizzato all’assunzione di istruttori amministrativi.

In particolare, è prevista la predisposizione di un elenco di idonei dal quale attingere per assunzioni, a tempo indeterminato o determinato, presso la Provincia di Mantova o presso gli enti locali che abbiano stipulato con essa apposito accordo.

Gli interessati possono presentare la domanda di ammissione entro il 26 luglio 2024.

Di seguito diamo tutte le informazioni utili su requisiti, selezione, come candidarsi e il bando da scaricare.

AMBITO DI ATTIVITÀ

L’Istruttore amministrativo, selezionato attraverso il concorso per diplomati indetto dalla Provincia di Mantova (Lombardia), è chiamato a svolgere le seguenti attività:

  • istruttorie nel campo amministrativo, contabile e nei processi di lavoro che richiedono l’utilizzo di strumentazioni ed applicativi;
  • raccolta, organizzazione, elaborazione, aggiornamento e conservazione di dati ed informazioni di natura complessa;
  • collaborazione nella corretta gestione delle risorse finanziarie assegnate al servizio in cui opera, seguendo le direttive impartite dal responsabile;
  • utilizzo dei portali delle pubbliche amministrazioni.

STIPENDIO

Lo stipendio previsto per l’istruttore amministrativo presso la Provincia di Mantova è costituito dallo stipendio tabellare, indennità di comparto, tredicesima mensilità, pari a complessivi euro 24.617,15 annui lordi, nonché dal trattamento economico accessorio, se dovuto, e da altri compensi o indennità contrattualmente previste, se ed in quanto dovuti.

adv

REQUISITI RICHIESTI

Possono partecipare al concorso della Provincia di Mantova per diplomati le persone in possesso dei requisiti generali di accesso ai concorsi pubblici, ovvero:

  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore ai 18 anni, compiuti alla data di scadenza del bando;
  • godimento dei diritti civili e politici e pertanto di non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • posizione regolare riguardo all’assolvimento degli obblighi di leva per i candidati che vi sono soggetti;
  • idoneità fisica all’impiego e alle mansioni;
  • assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che impediscono la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o per motivi disciplinari o a seguito di condanna penale, non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità non sanabile.

Ai candidati è inoltre richiesto il possesso di un Diploma di scuola secondaria di secondo grado (Diploma di maturità) che permette l’accesso all’Università.

COME SI SVOLGE LA SELEZIONE

La selezione consisterà in una prova d’esame scritta volta ad accertare le conoscenze del candidato, le capacità e le competenze del candidato a svolgere le funzioni richieste per l’accesso al profilo professionale.

In particolare la prova sarà sulle seguenti materie:

  • Elementi sull’ordinamento degli Enti Locali, riordino Province e Città Metropolitane (L. n. 56/2014 e s.m.i.);
  • Elementi sull’ordinamento finanziario e contabile degli enti locali: gli strumenti di programmazione, la gestione delle entrate e delle spese, il fondo pluriennale vincolato, il rendiconto;
  • Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento e provvedimento amministrativo, all’accesso, alla trasparenza e all’anticorruzione, al diritto di accesso (L. 241/1990), all’accesso civico semplice e generalizzato (D.lgs. 33/2013); ai principali atti amministrativi (determinazione, deliberazione, ordinanza);
  • Elementi in materia di documentazione amministrativa: certificazione, autocertificazione, procedure e controlli;
  • Codice dell’Amministrazione Digitale;
  • Nozioni generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche: diritti e doveri dei dipendenti pubblici e Codice di comportamento dei pubblici dipendenti e reati contro la pubblica amministrazione;
  • Elementi in materia di obblighi di trasparenza e di trattamento dei dati personali;
  • Nozioni generali in materia appalti pubblici di lavori, forniture, servizi e concessioni e di contratti della pubblica amministrazione.

In sede di successivo interpello la Provincia di Mantova e ciascun Ente che attingerà all’elenco degli idonei provvederà all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle conoscenze informatiche sulle applicazioni ed apparecchiature più diffuse. Gli enti locali aderenti potranno procedere altresì all’accertamento delle capacità logico tecniche, comportamentali incluse quelle relazionali e attitudinali.

La presente selezione pubblica rispetta le nuove regole previste dal regolamento dei concorsi pubblici.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso per diplomati indetto dalla Provincia di Mantova deve essere presentata entro le ore 12.00 del 26 luglio 2024, esclusivamente in via telematica, attraverso il Portale inPA collegandosi al link presente in questa pagina.

Per accedere alla piattaforma è necessario autenticarsi mediante SPID, CIE, CNS o credenziali eIDAS.

E’ sempre utile quando si partecipa a una selezione pubblica avere un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) in quanto gli Enti possono comunicare con i candidati anche tramite la PEC. Chi ne fosse sprovvisto può leggere in questo articolo come ottenerne uno in soli 30 minuti, da casa.

Per la partecipazione alla selezione inoltre è necessario effettuare il pagamento di € 10,00.

In caso di problemi nell’invio della domanda vi consigliamo di leggere questa guida che spiega in modo semplice e chiaro come registrarsi al portale inPA e candidarsi.

adv

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per amministrativi diplomati indetto dalla Provincia di Mantova sono invitati a leggere con attenzione il testo integrale del BANDO (Pdf 344 KB).

Per completezza informativa segnaliamo che lo stesso è stato pubblicato sul Portale inPA, in questa pagina, e sul sito web dell’Ente, in questa sezione.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le comunicazioni relative a tutte le fasi, successive all’iscrizione, di svolgimento della presente procedura selettiva saranno fornite ai candidati esclusivamente mediante pubblicazione sul sito internet della Provincia di Mantova, percorso “Atti e documenti – Bandi di Concorso” e attraverso il Portale inPA.

Il diario e la sede della prova scritta saranno comunicati con un preavviso di almeno 15 giorni prima della data prevista per la prova stessa.

La Provincia di Mantova e gli Enti aderenti allo specifico accordo possono attingere all’elenco degli idonei previa pubblicazione di un interpello. Il mancato superamento della prova selettiva prevista nell’ambito dell’interpello per attingere all’elenco degli idonei non pregiudica la permanenza del soggetto nell’elenco degli idonei per futuri interpelli dello stesso o di altri enti.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Potreste essere interessati ad altri concorsi in Lombardia o ai concorsi per amministrativi (istruttori, funzionari, contabili ecc.) attivi in Italia.

Vi invitiamo inoltre a consultare la pagina dei concorsi pubblici 2024, che è costantemente aggiornata con i nuovi bandi indetti. Potete anche conoscere i prossimi concorsi in uscita per scoprire quali bandi verranno pubblicati nei prossimi mesi e prepararvi per tempo.

Infine, per essere sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita, ai nostri canali Telegram, WhatsApp e TikTok @ticonsigliounlavoro.

Seguiteci anche su Google News cliccando sul bottone “segui”.

di Anna Z.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *