Concorso straordinario 2023: ecco come si svolgono le prove

insegnanti, docenti
adv

Si fa sempre più imminente l’uscita del concorso straordinario 2023 per docenti di scuola secondaria, che servirà ad assumere circa 40mila insegnanti su posto comune e nel sostegno.

Si tratta dell’atteso concorso straordinario ter, che sarà aperto anche ai non abilitati e ai precari con 3 anni di servizio. La procedura concorsuale è per titoli ed esami, e prevede l’espletamento di due prove, una scritta e una orale.

In attesa che esca il bando, vediamo nel dettaglio come si svolgono le prove del concorso straordinario per insegnanti, quali sono le materie da studiare e ogni altra cosa che è utile sapere.

PROVE CONCORSO STRAORDINARIO 2023

In base a quanto emerso nell’incontro del 3 luglio scorso tra il Ministero dell’istruzione e i sindacati della scuola, per l’informativa sui prossimi concorsi per docenti in uscita e sul nuovo concorso docenti scuola secondaria, il concorso straordinario ter prevede l’espletamento delle seguenti prove:

PROVA SCRITTA

50 quesiti a risposta multipla, computer based, distinti per classe di concorso e tipologia di posto, da svolgere in 100 minuti, così articolati

a) posti comuni

  • 10 quesiti di ambito pedagogico;

  • 10 quesiti di ambito psicopedagogico, ivi compresi gli aspetti relativi all’inclusione;

  • 20 domande di ambito metodologico didattico, ivi compresi gli aspetti relativi alla valutazione;

  • 5 quesiti volti ad accertare la conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;

  • 5 domande  5 sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento;

b) sostegno

  • 40 quesiti a risposta multipla inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze e le competenze dei candidati relativamente ai contenuti e alle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;

  • 5 quesiti volti ad accertare la conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;

  • 5 domande  5 sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

La prova scritta è superata con punteggio minimo di 70/100.

Non è prevista la pubblicazione di una banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova, in quanto saranno realizzati appositamente per le prove del concorso straordinario 2023, dunque non ci saranno batterie di test. I quesiti saranno di uguale tipologia per tutte le classi di concorso e non ci saranno domande relative alla normativa.


PROVA ORALE

Colloquio, volto anche all’accertamento della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2, e lezione simulata. La durata complessiva è di 45 minuti al massimo. La prova è volta ad accertare
a) posti comuni – conoscenze e competenze sulla disciplina e competenze didattiche generali, capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali;


b) sostegno – competenza nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali.

La prova orale del concorso straordinario ter è superata con punteggio minimo di 70/100.


Per avere conferma di come si svolgeranno le prove del concorso straordinario 2023 occorre comunque attendere l’uscita del bando, su cui vi aggiorneremo.

Continuate a seguirci per restare informati e iscrivetevi al nostro canale telegram dedicato ai docenti per essere avvisati appena esce il bando.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

In vista dell’uscita del concorso, è bene prepararsi in anticipo per affrontare al meglio le prove, studiando tutte le materie oggetto d’esame ed esercitandosi sui test. Sono disponibili 2 nuovi manuali aggiornati per il concorso a cattedra:

1) Manuale per la preparazione ai concorsi a cattedra ordinario e straordinario 2023 con le materie d’esame richieste per la prova scritta, in vendita su Amazon in questa pagina.


2) Manuale con Quiz commentati per la prova scritta del concorso scuola 2023 – raccolta di quesiti su tutto il programma, con simulatore in omaggio per esercitarsi sui quiz. Potete acquistarlo su Amazon in questa pagina.

Acquistando i manuali sul sito web della casa editrice le spese di spedizione sono gratuite.

LA GUIDA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Per tutte le informazioni sul nuovo concorso straordinario per docenti di scuola secondaria potete leggere l’approfondimento sul concorso straordinario ter, dove trovate tutti i dettagli su come funziona la procedura concorsuale, le prove e quando esce il bando.

Vi consigliamo di leggere anche la guida sul nuovo concorso ordinario scuola secondaria, con tutte le informazioni sul nuovo regolamento del Ministero dell’istruzione per i prossimi concorsi per docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, e la guida su tutti i concorsi scuola in arrivo nel 2023.

COME RESTARE AGGIORNATI

Seguiteci per restare informati su tutte le novità relative al reclutamento dei docenti e iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram per essere aggiornati sulle ultime notizie.

E’ disponibile anche il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Un Commento

Scrivi un commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *