Fornero: italiani “poco produttivi e troppo costosi”

L’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero è tornata a dare giudizi sui lavoratori italiani che questa volta ha definito come “poco produttivi e troppo costosi“. Elsa Fornero ha spiegato le sue opinioni durante una intervista rilasciata a Class tv.

L’ex Ministro aveva già accusato nel 2012 i giovani italiani di essere choosy, ossia schizzinosi, nella ricerca del lavoro, invitandoli ad accontentarsi delle opportunità di impiego perché “non si può più aspettare il posto ideale”. La dichiarazione aveva suscitato non poche polemiche ma a quanto pare queste non hanno toccato particolarmente Elsa Fornero che oggi è tornata a puntare il dito contro chi lavora in Italia.

Nell’intervista rilasciata a Class tv ha sottolineato che i lavoratori italiani costano troppo e sono poco produttivi. I salari sarebbero a suo dire troppo elevati per la resa effettiva dei lavoratori.

La riforma del lavoro del precedente governo non ha portato i risultati sperati in termini di riduzione della disoccupazione e la stessa Fornero ora ha dichiarato che sarebbe necessario rivederla, dimostrandosi d’accordo con il Ministro Giovannini, perchè “nessuna norma nasce perfetta, si fanno esperimenti”. L’ex ministro è ritornata a parlare inoltre della sua esperienza in politica dicendo di essere fiera di aver fatto parte del governo monti: “nonostante il grande carico di sofferenza sento ancora l’orgoglio di essere appartenuta al governo monti”.

Per finire è arrivato anche un accenno agli esodati, ribadendo il fatto che lei avrebbe salvaguardato comunque 130mila persone, “su tutti gli altri non mi posso esprimere, spero che il nuovo governo trovi la copertura finanziaria” ha concluso. Speriamo che agli italiani – definiti dalla fornero “poco produttivi e troppo costosi” – ci pensi davvero il governo di Enrico Letta e soprattutto che realizzi interventi concreti da subito per aiutare tutte le categorie di disoccupati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments