Funder35: bando 2016 per Imprese Culturali Giovanili

Funder

Aperto il bando 2016 Funder35, per sostenere le imprese culturali giovanili costituite in prevalenza da giovani under 35.

L’iniziativa, promossa da varie fondazioni bancarie e patrocinata dall’Acri, intende concedere aiuti per le aziende nonprofit, mediante l’erogazione di finanziamenti per le imprese e percorsi formativi.

Per partecipare al bando Funder35 c’è tempo fino al giorno 1 luglio 2016.

FUNDER35 BANDO 2016

Funder35 – Fondo per l’Impresa Culturale Giovanile è un progetto nato, nel 2012, su iniziativa della Commissione per le Attività e i Beni Culturali dell’Acri – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio SpA. Il progetto, giunto al secondo triennio, coinvolge, quest’anno, ben 18 Fondazioni, ovvero Cariplo, che è la capofila, Compagnia di San Paolo, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione di Sardegna, Fondazione Cariverona, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Parma, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, Fondazione CON IL SUD, Fondazione Livorno, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e Fondazione Sicilia.

Il bando 2016 Fuder35, per il quale sono stati stanziati 2 milioni e 650 mila Euro, è finalizzato ad offrire contributi economici e formativi, per un periodo massimo di 3 anni, alle migliori imprese culturali giovanili attive nell’ambito della produzione artistica e creativa, o dei servizi di supporto alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela, alla protezione e alla circolazione dei beni e delle attività culturali. Gli aiuti previsti, serviranno a  sostenerle e accompagnarle nella realizzazione di interventi volti a migliorarne l’efficienza gestionale e a raggiungere obiettivi di sostenibilità economica.

DESTINATARI

Possono partecipare al bando Funder 35 2016 imprese nonprofit di natura privata, che rientrano nelle seguenti tipologie di soggetti ammissibili:
– organizzazioni iscritte ai registri regionali del volontariato, ai registri delle associazioni di promozione sociale, all’albo nazionale delle ONG o al registro delle ONLUS;
– cooperative che operano nel settore dello spettacolo;
– cooperative sociali;
– le imprese sociali iscritte all’apposita sezione del registro delle imprese.

Alle imprese si richiede, inoltre, il possesso dei seguenti requisiti:
– essere attive da almeno 2 anni;
– operare principalmente nella produzione artistica / creativa o nei servizi di supporto alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela, alla protezione e alla circolazione dei beni e delle attività culturali;
– avere un Organo di Gestione formato in maggioranza da membri under 35 e / o avere Presidente e Vicepresidente dell’Organo di Gestione di età inferiore ai 35 anni;
– avere sede ed essere operanti nei territori di riferimento delle Fondazioni aderenti al progetto;
– avere avuto un’attività regolare e con un livello sufficientemente costante di ricavi nell’ultimo biennio;
– avere al proprio interno o legata con un contratto stabile almeno una risorsa completamente dedicata all’ambito manageriale;
– redigere un bilancio completo di stato patrimoniale e conto economico;
– esporre un valore positivo di patrimonio netto relativamente all’ultimo biennio.

TERRITORI DI RIFERIMENTO

Le Imprese Culturali partecipanti devono avere sede operativa ed essere attive nelle seguenti aree:
– regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Valle d’Aosta;
– province di Bologna, Modena, Parma e Ravenna in Emilia Romagna, Pordenone e Udine in Friuli Venezia Giulia, Spezia e Genova in Liguria, Ascoli Piceno e Ancona nelle Marche, Firenze, Livorno e Lucca in Toscana, e Belluno, Padova, Rovigo, Verona e Vicenza in Veneto.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a contributo progetti che intendono rendere sostenibili le imprese proponenti e le loro attività nel tempo, che rientrano nelle seguenti tipologie:
– miglioramento / ripensamento della struttura organizzativa, attraverso nuovi modelli operativi e strumenti gestionali, percorsi formativi per riqualificare il personale non artistico e i servizi interni di supporto, e simili;
– azioni finalizzate al rinnovamento dei processi e degli strumenti di produzione, anche tramite l’utilizzo di teconologie innovative;
– azioni finalizzate all’introduzione sul mercato di prodotti o servizi di carattere innovativo, che possano favorire il posizionamento strategico dell’impresa;
– attivazione di collaborazioni stabili e aggregazioni/fusioni con altri soggetti del settore, per realizzare economie di scopo e / o di scala.

SELEZIONE DEI PROGETTI

Un’apposito Gruppo di referaggio, composto da 3 esperti di chiara fama e autorevolezza, procederà alla valutazione dei progetti sulla base dei seguenti criteri di selezione:
– completezza del piano di attività presentato;
– riflessione sul mercato potenziale;
– completezza del budget, preferibilmente ragionato anche per la fase a regime;
– analisi dei rischi;
– curriculum dell’organizzazione proponente;
qualità complessiva della proposta/servizio culturale;
rapporti con il territorio di riferimento e con altri soggetti presenti nello stesso;
– capacità di rinnovamento;
solidità del gruppo proponente;
esperienza nella presentazione di domande di contributo a istituzioni italiane e straniere.

COME PARTECIPARE

Gli interessati dovranno presentare il proprio progetto accedendo, previa registrazione, all’area riservata sul portale web della Fondazione Cariplo, e compilando l’apposito form online, completo della documentazione richiesta dal bando, secondo le modalità indicate nello stesso, entro il 1° luglio 2016.

BANDO

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 756Kb) e a visitare la pagina relativi al concorso Funder35 per imprese culturali.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments