Giustizia Amministrativa: concorso per 6 assistenti informatici

lavoro. ufficio, informatica, it

Il Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa ha indetto un concorso per 6 assistenti informatici.

La procedura selettiva è finalizzata ad assumere 6 risorse che lavoreranno presso le sedi del Consiglio di Stato e del TAR presso diverse regioni italiane. Previsto inserimento con contratto di lavoro a tempo determinato e pieno – area II – fascia retributiva F2.

Sarà possibile candidarsi entro il 3 Marzo 2022. Vediamo il bando da scaricare e come presentare la domanda di ammissione.

CONCORSO INFORMATICI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

Il concorso per assistenti informatici bandito dal Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa, dunque, è volto ad assumere nuovo personale da assegnare alle sedi degli Uffici giudiziari per il potenziamento degli Uffici del processo. Gli assistenti informatici daranno supporto alle linee di progetto di competenza della Giustizia amministrativa ricomprese nel Piano nazionale per la ripresa e la resilienza (PNRR).

I posti di lavoro saranno distribuiti come segue:

  • n. 2 posti presso il Consiglio di Stato, Sezioni giurisdizionali;
  • n. 1 posto presso il Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, sede di Roma;
  • n. 2 posti presso il Tribunale amministrativo regionale per il Veneto;
  • n. 1 posto presso il Tribunale amministrativo regionale per la Campania, sede di Napoli.

Le sedi di lavoro si trovano, pertanto, nelle seguenti regioni:

  • Lazio;
  • Veneto;
  • Campania.

Si segnala che i candidati possono concorrere per un solo ufficio giudiziario.

REQUISITI

Per accedere al concorso della Giustizia Amministrativa i candidati devono possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica;
  • qualità morali e condotta incensurabili;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o di licenziamento da altro impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti o per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito della presentazione di documenti falsi.

Sarà inoltre necessario possedere uno dei seguenti titoli di studio:

  • diploma di istituto tecnico settore tecnologico o liceo scientifico a indirizzo informatico o scienze applicate oppure diploma di perito industriale a indirizzo informatico oppure ragioniere programmatore;
  • in assenza del diploma di istruzione secondaria di secondo grado con l’indirizzo richiesto, possesso di una delle seguenti lauree:
    laurea di primo livello in:
    L-08 – Ingegneria dell’informazione;
    L-30 – Scienze e tecnologie fisiche;
    L-31 – Scienze e tecnologie informatiche;
    L-35 – Scienze matematiche;
    L-41 – Scienze statistiche;
    laurea magistrale in:
    LM-17 – Fisica;
    LM-18 – Informatica; viii. LM-27 – Ingegneria delle telecomunicazioni;
    LM-29 – Ingegneria elettronica;
    LM-31 – Ingegneria gestionale;
    LM-32 – Ingegneria informatica;
    LM-40 – Matematica;
    LM-43 – Metodologie informatiche per le discipline umanistiche;
    LM-44 – Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria;
    LM-66 – Sicurezza informatica;
    LM-82 – Scienze statistiche;
    LM-83 – Scienze statistiche attuariali e finanziarie;
    LM-91 – Tecniche e metodi per la società dell’informazione o in data science;
    diploma di laurea (DL) o laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una delle suindicate classi di lauree di possibile equiparazione, nonché ogni altro titolo di studio equipollente a dette lauree in base alla normativa vigente.

SELEZIONE

La procedura concorsuale consisterà nella valutazione dei titoli e, quanti supereranno questa prima fase, saranno ammessi a sostenere una prova d’esame scritta che verterà sulle seguenti materie:

  • elementi normativi sull’informatica nella pubblica amministrazione, tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi;
  • elementi di diritto amministrativo processuale.

Rimandiamo alla lettura del bando scaricabile a fine articolo per maggiori informazioni.

CONTRATTO DI LAVORO

L’assunzione avverrà con con contratto di lavoro a tempo determinato e pieno – area II – fascia retributiva F2 della durata di trenta mesi non rinnovabile.

GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

Gli organi della Giustizia Amministrativa sono il Consiglio di Stato e il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, che giudicano in grado di appello, e i Tribunali amministrativi regionali, che giudicano in primo grado. L’ufficio del Segretariato generale è formato dal Segretario generale, dal Segretario delegato per il Consiglio di Stato e dal Segretario delegato per i tribunali amministrativi regionali (TAR). Il Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa (CPGA) è l’organo di autogoverno dei magistrati dei TAR, del Consiglio di Stato e del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana, ossia della magistratura amministrativa.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda per partecipare alla procedura selettiva dovrà essere presentata entro le ore 17.00 del 3 Marzo 2022 con modalità telematica, selezionando il bando di proprio interesse a questa pagina, previa registrazione al sito attraverso SPID.

I candidati devono essere in possesso anche di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale, quindi invitiamo quanti ne fossero sprovvisti a leggere questo articolo per attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Infine, per la partecipazione al concorso occorrerà versare il contributo di ammissione di Euro 10,00.

Ogni ulteriore dettaglio è riportato nel bando sotto allegato.

BANDO

Gli interessati al concorso per assistenti informatici pubblicato dal Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa sono invitati a leggere con attenzione e a scaricare il BANDO (Pdf 221 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 01-02-2022.

Mettiamo a vostra disposizione, per completezza informativa, anche lo SCHEMA (Pdf 2 MB) di domanda.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni in merito all’espletamento del concorso saranno pubblicate sul sito internet della Giustizia Amministrativa, nella sezione “Amministrazione Trasparente”. Sempre in questa pagina del sito web, a partire dal 3 Marzo 2022, sarà pubblicata la data della prova scritta.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci e, per conoscere anche gli altri concorsi pubblici attivi in Italia, visitate la nostra pagina dedicata alle selezioni in corso. Infine, vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per rimanere sempre informati e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti