Interporto Bologna: 1500 assunzioni entro 2018

interporto bologna

Sono in arrivo numerosi posti di lavoro in Interporto Bologna. La società che gestisce il complesso di infrastrutture logistiche, ferroviarie e stradali per il trasporto delle merci bolognese prevede nuove assunzioni entro il 2018 per ben 1500 addetti.

INTERPORTO BOLOGNA NUOVI POSTI DI LAVORO

A dare la notizia, in occasione della presentazione del nuovo piano industriale del Gruppo per i prossimi 5 anni, avvenuta lo scorso 12 febbraio presso il Comune emiliano, è stato il Presidente della società bolognese, Alessandro Ricci. Saranno ben 1500 le nuove assunzioni Interporto Bologna entro il 2018, un dato più che significativo dal punto di vista occupazionale che fa seguito alle previsioni dell’azienda relative all’arrivo di nuovi operatori nel polo bolognese.

Nonostante recenti rumors relativi ad una difficile situazione economica della società, dovuta ad un forte indebitamento, il Gruppo ha colto l’occasione per ribadire che il patrimonio dell’azienda supera il debito e che, grazie al piano industriale 2014 – 2020, si prevedono ricavi per oltre 18 milioni di euro e utili superiori ai 23 milioni, anche in virtù della vendita di alcuni immobili appartenenti alla società. Una strategia, quest’ultima, già messa in atto dalla Interporto Bologna e che ha visto l’acquisto di una quota del patrimonio immobiliare da parte del fondo Prologis, per un valore complessivo di 62,8 milioni di Euro.

Del resto, come riportato in un recente articolo del quotidiano Il Resto del Carlino, lo scopo principale del Gruppo è richiamare aziende al proprio interno, grazie ai servizi offerti, e non possedere gli edifici. Il “valore aggiunto – ha affermato il Presidente Ricci – è l’insieme degli operatori che si insediano all’interno e sono in grado di fornire servizi competitivi a tutto il sistema”.

Non c’è dubbio che il programma messo in atto avrà risvolti notevoli sul territorio, sia per la capacità di attrarre nuovi operatori che per la possibilità di creare numerosi posti di lavoro in Interporto Bologna. Le 1500 assunzioni entro il 2018 riguarderanno prevalentemente addetti diretti, ma stando alle stime dell’azienda, l’indotto potrebbe far salire a più di 2000 i nuovi inserimenti.

IL GRUPPO

Vi ricordiamo che l’Interporto di Bologna è una struttura di scambio per trasporti intermodali, tipicamente strada-rotaia, che sorge nel territorio di Bentivoglio, gestito dall’omonima società per azioni, ed è una delle piattaforme logistiche e intermodali più grandi in Europa. Il Gruppo nasce nel 1971 e gestisce, prevalentemente, la vendita e l’affitto di magazzini offrendo, in collaborazioe con altre società operanti all’Interporto, servizi condominiali, doganali, ferroviari, IT e di altro genere. Oltre il 50% delle quote della Interporto Bologna SpA è detenuto dal Comune e dalla Provincia di Bologna, mentre la restante parte del capitale sociale è controllato da varie banche e altri soggetti, tra cui la Camera di Commercio bolognese e Unicredit SpA.

CANDIDATURE

Sicuramente è presto per parlare delle offerte di lavoro relative alle nuove assunzioni Interporto Bologna, in ogni caso gli interessati a lavorare in Interporto SpA potranno candidarsi visitando la pagina dedicata alle carriere e selezioni (Lavora con noi) del gruppo e registrando il curriculum vitae nell’apposito form online.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments