Ministero della Giustizia DAP: concorso per 203 Assistenti Tecnici, Bando 2022

legge, giustizia, ministero, concorsi

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un bando di concorso finalizzato alla copertura di 203 posti di lavoro nel profilo professionale di assistenti tecnici, in diversi settori.

La selezione, rivolta a diplomati, prevede assunzioni a tempo indeterminato – II area funzionale – fascia retributiva F2 – nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP).

Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione entro il 28 Aprile 2022. Vediamo le informazioni utili per candidarsi, il bando e i requisiti.

CONCORSO ASSISTENTI TECNICI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DAP

Il concorso indetto dal Ministero della Giustizia prevede dunque 203 assunzioni a tempo indeterminato di assistenti tecnici come di seguito specificato:


  • n. 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Edile (codice concorso TE01);

  • n. 48 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Elettronico (codice concorso TE02);

  • n. 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Elettrotecnico (codice concorso TE03);

  • n. 49 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Meccanico (codice concorso TM04);

  • n. 6 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Agrario (codice concorso TA05).

REQUISITI GENERALI

Gli aspiranti concorrenti del concorso del Ministero della Giustizia DAP per assistenti tecnici devono possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado specifico per ogni settore, come indicato nel paragrafo successivo;
  • idoneità fisica;
  • qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • non essere stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi, o interdetti dai pubblici uffici per effetto di sentenza passata in giudicato.

REQUISITI SPECIFICI

In base al profilo professionale per il quale intendono concorrere, i candidati devono possedere anche i seguenti requisiti specifici:


ASSISTENTE TECNICO EDILE – CODICE CONCORSO TE01

diploma di geometra, ora diploma di istituto tecnico – “Costruzioni, ambiente e territorio” o titoli equiparati ed equipollenti.


ASSISTENTE TECNICO ELETTRONICO – CODICE CONCORSO TE02

diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettronico, o titoli equiparati ed equipollenti.


ASSISTENTE TECNICO ELETTROTECNICO – CODICE CONCORSO TE03

diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettrotecnico, o titoli equiparati ed equipollenti.


ASSISTENTE TECNICO MECCANICO – CODICE CONCORSO TM04

diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo meccanico, o titoli equiparati ed equipollenti.


ASSISTENTE TECNICO AGRARIO – CODICE CONCORSO TA05

diploma di perito agrario, ora diploma di istituto tecnico “Agraria, agroalimentare e agroindustria” o titoli equiparati ed equipollenti.


PROCEDURA SELETTIVA

L’Amministrazione, in considerazione del numero delle domande pervenute, si riserva la facoltà di indire una prova preselettiva comune a tutti i settori.

La selezione si espleterà mediante il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

PROVA D’ESAME SCRITTA

Per quanto riguarda la prova scritta, questa sarà comune a tutti i settori e consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie:

  • elementi sulla normativa tecnica relativa al superamento ed eliminazione delle barriere architettoniche;
  • codice di prevenzione incendi;
  • regolamento recante disposizioni riguardanti l’installazione degli impianti all’interno degli edifici;
  • codice dei contratti pubblici e relativi regolamenti.

PROVA D’ESAME ORALE

La prova orale per tutti i settori verterà, oltre che, sulle materie oggetto delle prove scritte, su:

  • Elementi di Ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione penitenziaria;
  • Nozioni di diritto costituzionale e amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.

Nonché sulle ulteriori seguenti materie specifiche per ogni settore:

  • Codice TE01: Tecnologia delle costruzione.
  • Codice TE02: Tecnologia degli impianti elettronici.
  • Codice TE03: Tecnologia degli impianti elettrici.
  • Codice TM04: Tecnologia degli impianti meccanici.
  • Codice TA05: Impianti relativi alle produzioni animali e vegetali ed alla trasformazione dei relativi prodotti.

La prova comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta e delle capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

Maggiori dettagli sono riportati nel bando indicato a fine articolo.

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA – DAP

La sede centrale del Ministero della Giustizia si trova a Roma, in via Arenula, 70. Al dicastero  competono l’organizzazione giudiziaria e funzioni amministrative riguardo la giurisdizione civile e penale. L’Ufficio legislativo si occupa dello studio e della proposta di interventi normativi. Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (DAP) è uno dei quattro dipartimenti in cui si divide il Ministero della giustizia italiano. Da esso dipende il Corpo di polizia penitenziaria. Nel settore penitenziario, il Ministero attua le politiche dell’ordine e della sicurezza negli istituti e servizi penitenziari, di amministrazione del personale penitenziario e del trattamento dei detenuti. Si occupa anche dei minori e dei giovani – adulti sottoposti a misure penali.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Per partecipare alla selezione i concorrenti devono candidarsi entro il 28 Aprile 2022 esclusivamente con modalità telematica, accedendo con SPID alla procedura, raggiungibile a questa pagina dopo aver cliccato sul bando di proprio interesse.

Per la partecipazione al concorso è necessario un indirizzo di posta elettronica certificata personale (PEC); gli interessati che ne sono sprovvisti possono attivarne uno in soli 30 minuti tramite la procedura descritta in questo articolo.

Al termine della compilazione della domanda il sistema restituirà, oltre al PDF della domanda, una ricevuta di invio, completa del numero identificativo, data e ora di presentazione che i candidati dovranno salvare, stampare, conservare ed esibire il giorno della prova d’esame quale titolo per la partecipazione alla stessa. In caso di più invii della domanda di partecipazione, verrà presa in considerazione la domanda inviata per ultima. Maggiori dettagli sono contenuti nel bando.

BANDO E ULTERIORI INFORMAZIONI

Gli interessati al concorso per assistenti tecnici bandito dal Ministero della Giustizia sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 196 Kb), pubblicato integralmente sul sito del dicastero e sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 29-03-2022.

Per completezza informativa mettiamo a vostra disposizione anche il MANUALE UTENTE (Pdf 761 Kb).

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni inerenti a date e luogo di svolgimento delle prove di esame saranno rese note a partire dal 6 Giugno 2022 mediante pubblicazione sul sito web del Ministero della Giustizia.

Le graduatorie saranno pubblicate nel sito istituzionale del Ministero e di tale pubblicazione sarà data notizia mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie Speciale “Concorsi ed Esami”.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci e, per scoprire gli altri concorsi pubblici per il personale tecnico attivi in Italia, visitate la nostra sezione. Infine, potete rimanere sempre informati con tutti gli aggiornamenti iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti