Obbligo lavori pubblica utilità Reddito di Cittadinanza

pubblica utilità, socialmente utili, giardinaggio, verde pubblico

Se percepisci il Reddito di cittadinanza hai l’obbligo di svolgere lavori di pubblica utilità.

Chi beneficia del RdC, infatti, deve svolgere lavori socialmente utili per il proprio Comune. Questi possono comprendere la manutenzione del verde, l’assistenza ad anziani o disabili e altre attività.

Facciamo chiarezza su come funziona l’obbligo di svolgere lavori di pubblica utilità per il Reddito di Cittadinanza e su chi ne è esonerato.

REDDITO DI CITTADINANZA OBBLIGO LAVORI PUBBLICA UTILITA’ 

A partire da quest’anno i beneficiari del Reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere lavori di pubblica utilità per il Comune di residenza.

Nello specifico, chi beneficia del RdC deve offrire, nell’ambito del Patto per il Lavoro e del Patto per l’Inclusione Sociale, la disponibilità a partecipare a progetti a titolarità dei Comuni, utili alla collettività, da svolgere presso il Comune di residenza. Si tratta, in sostanza, di lavori socialmente utili, definiti PUC, da svolgere in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni.

E’ quanto previsto dal decreto 22 ottobre 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che dà attuazione alle disposizioni di cui all’art. 4 del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4 relativo alle misure urgenti per contrastare la povertà e rilanciare l’occupazione adottate dal Governo italiano, tra cui il Reddito di cittadinanza (RdC), convertito, con modifiche, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26

COSA PREVEDE IL DECRETO?

Ecco le principali indicazioni contenute nel provvedimento emanato dal Ministero del Lavoro:

  • se percepisci il Reddito di Cittadinanza e hai sottoscritto il Patto per il Lavoro o il Patto per l’Inclusione Sociale devi renderti disponibile a svolgere lavori di pubblica utilità e a partecipare ai PUC nel Comune in cui risiedi;
  • non sei obbligato a partecipare ai progetti utili alla collettività se rientri tra i soggetti che non sono tenuti agli obblighi connessi al RdC o esonerati ai sensi dell’art. 4, comma 3, del decreto legge n. 4 del 2019. In questi casi, infatti, la disponibilità è facoltativa;
  • non possono essere oggetto dei PUC attività in sostituzione di personale dipendente dell’ente pubblico proponente o di enti gestori coinvolti nel progetto, o connesse alla realizzazione di lavori o opere pubbliche già date in appalto ovvero attività sostitutive di attività analoghe affidate esternamente dal Comune o dall’ente;
  • i percettori del RdC non possono, inoltre, ricoprire ruoli o posizioni dell’organizzazione del soggetto proponente, nè essere utilizzati per sopperire temporaneamente ad esigenze di organico;
  • la mancata adesione ai PUC da parte di uno dei componenti il nucleo familiare comporta la decadenza dal Reddito di Cittadinanza.

ATTIVITA’ PREVISTE

I lavori di pubblica utilità possono riguardare, ad esempio, la manutenzione del verde, l’assistenza alle persone anziane o a portatori di handicap, la tutela di aree pubbliche, l’assistenza all’organizzazione di iniziative culturali o formative e altre attività previste dai Progetti utili alla collettività (PUC). Tali lavori socialmente utili possono richiedere un impegno da un minimo di 8 ore ad un massimo di 16 ore settimanali. 

SOGGETTI ESONERATI DALL’OBBLIGO

La partecipazione ai progetti utili alla collettività è facoltativa per coloro che sono esonerati o non sono soggetti agli obblighi connessi al Reddito di Cittadinanza.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Per ulteriori informazioni mettiamo a tua disposizione i seguenti documenti:

DECRETO LEGGE 28 gennaio 2019, n. 4 (Pdf 176Kb), relativo al Reddito di cittadinanza; 
DECRETO 22 ottobre 2019 (Pdf 65Kb), con il relativo ALLEGATO (Pdf 431Kb), contenenti definizione, forme, caratteristiche e modalità di attuazione dei progetti utili alla collettività (PUC).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Ti consigliamo di leggere la nostra guida sul Reddito di Cittadinanza per conoscere tutte le altre informazioni su come funziona, a chi spetta, calcolo e domanda. Inoltre puoi visitare questa pagina per conoscere altri incentivi, agevolazioni e bonus disponibili per lavoratori, disoccupati e famiglie. Infine, iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita, puoi restare aggiornato su tutti i nuovi aiuti e le opportunità di impiego.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments