Bonus mamme disoccupate 2024: tutti gli aiuti disponibili

La guida su quali sono i bonus mamme disoccupate, ossia gli aiuti dedicati alle donne con figli che non hanno un impiego

mamma, mamme

Sono diversi i bonus per le mamme disoccupate nel 2024.

Per le donne con figli a carico che non hanno un impiego, infatti, lo Stato riconosce tanti aiuti e agevolazioni che si possono richiedere dal 1° gennaio 2024.

In questa guida vi illustriamo nel dettaglio quali bonus per le donne disoccupate sono attivi e quindi si possono richiedere nel 2024.

COSA SONO I BONUS MAMME DISOCCUPATE 2024

I bonus per le mamme disoccupate 2024 sono incentivi e aiuti economici riconosciuti dallo Stato per sostenere le donne che sono senza lavoro e che hanno figli a carico.

Questi bonus possono variare per requisiti ed importi e possono prendere la forma di sussidi mensili o pagamenti una tantum. 

QUALI SONO I BONUS MAMME  DISOCCUPATE 2024

La Legge di Bilancio 2024 nel pacchetto famiglia, così come altre norme strutturali o approvate nel corso degli ultimi mesi, hanno introdotto diversi aiuti per le mamme disoccupate e altrettanti bonus figli o bonus famiglia 2024. Scopriamo insieme quali sono quelli attivi nel 2024.

1) BONUS ASILO NIDO POTENZIATO

Tra i bonus mamme disoccupate vi è il nuovo bonus asilo nido potenziato dalla Legge di Bilancio 2024. In sostanza, dal 1° gennaio c’è la possibilità di ottenere un voucher extra a partire dal 2° figlio. Nel 2024, quindi, le mamme disoccupate con ISEE fino a 40.000 euro possono richiedere l’aiuto economico che prevede l’erogazione di un contributo di massimo 3.600 euro per sostenere le spese per le rette degli asili nido. Nella guida dettagliata sul bonus asilo nido 2024 spieghiamo in modo semplice e chiaro come funziona, come si può richiedere e quando fare domanda.

2) SUPPORTO FORMAZIONE LAVORO

Il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL) prevede un’indennità mensile di 350 euro riconosciuta a soggetti di età compresa tra 18 e 59 anni che sono “occupabili” e si trovano in condizioni di povertà assoluta (ISEE non superiore a 6.000 euro annui). Per ottener il sussidio le mamme disoccupate sono tenute a partecipare obbligatoriamente a progetti di formazione, di qualificazione e riqualificazione professionale, di orientamento, di accompagnamento al lavoro e di politiche attive del lavoro. La misura ha una durata di un massimo di 12 mesi, non è rinnovabile e dal 1° settembre ha sostituito il reddito di cittadinanza. Per approfondire come funziona, vi rimandiamo alla nostra guida aggiornata.

3) ASSEGNO SOCIALE

Anche l’Assegno sociale è una misura a cui possono avere accesso le mamme disoccupate, connessa all’ISEE. L’Assegno sociale è un contributo economico, pari a 534,41 euro per il 2024, di natura assistenziale, erogato dall’INPS per 13 mensilità a tutti coloro che si trovano in condizioni economiche disagiate. Per conoscere i dettagli su come funziona, vi consigliamo di leggere l’approfondimento sull’assegno sociale.

4) CARTA CULTURA FAMIGLIE SVANTAGGIATE

Nel 2024, anche se ancora non operativa, le mamme disoccupate potranno richiedere la Carta Cultura famiglie svantaggiate. Questa card realizzata in formato elettronico può essere richiesta da chi ha un ISEE sotto i 15.000 euro. Ha un valore di 100 euro e permetterà di acquistare libri, servizi e prodotti digitali entro un anno dal suo rilascio. Per sapere nel dettaglio cos’è e quando sarà attivata vi consigliamo il nostro focus sulla Carta della Cultura per le famiglie svantaggiate, sempre aggiornato.

5) CARTA ACQUISTI

Nel 2024 rientra tra i bonus mamme disoccupate anche la Carta Acquisti che è accessibile a chi ha ISEE al di sotto dei 15.000 euro. Si tratta della carta di pagamento elettronica, prepagata ricaricabile e gratuita del valore di 40 euro mensili, ricaricata ogni 2 mesi con un accredito di 80 euro. Vale, tra gli altri casi, per i genitori di un bambino minore di 3 anni entro specifici limiti di reddito e ISEE. Se volete conoscere i dettagli vi consigliamo di consultare il nostro articolo dedicato.

6) ASSEGNO DI MATERNITÀ COMUNI

L’assegno di maternità dei Comuni, anche detto “assegno di base, è una prestazione assistenziale concessa dai Comuni e pagata dall’INPS. Rientra tra i bonus per mamme disoccupate in quanto il sussidio è rivolto a chi ha un ISEE molto basso e nessuna copertura previdenziale. Il limite è ricalcolato ogni anno in base alla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo.

7) CONTRIBUTI PER LIBRI SCOLASTICI

Ad aiutare le mamme disoccupate contro il rialzo del costo dei libri scolastici, anche nel 2024 le Regioni italiane continueranno a prevedere dei bonus per la scuola. Il bonus libri scuola è un aiuto erogato sotto forma di contributo economico, voucher o agevolazione per le famiglie che devono sostenere i costi per l’acquisto dei testi scolastici dei loro figli. Il contributo ha un importo variabile e per capire come ottenerlo bisogna rivolgersi alla propria Regione o al Comune di residenza. Per tutti i dettagli su come funzionano, rimandiamo alla guida sui bonus libri scuola attivi per l’anno scolastico in corso.

8) BONUS UNIVERSITÀ

Tra i bonus che possono richiedere le mamme disoccupate nel 2024 c’è anche l’esonero totale dal pagamento del contributo omnicomprensivo annuo per i figli che frequentano l’università (il contributo per l’iscrizione). Introdotto dal Decreto del Ministro dell’università e della ricerca del 3 agosto 2021, n. 1014, è rivolto agli studenti appartenenti ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 22.000 euro. Previsto anche l’esonero parziale a beneficio degli studenti in nuclei con ISEE superiore a 22.000 ma non eccedente i 30.000 euro. Per sapere nel dettaglio come funziona e come richiederlo nel 2024, mettiamo a disposizione la nostra guida aggiornata.

9) ESENZIONE PAGAMENTO TICKET SANITARIO

Possiamo aggiungere ai bonus per le mamme disoccupate anche il diritto all’esenzione del ticket sanitario. Infatti, tale esenzione può essere chiesta in base a determinate soglie di reddito che corrispondono a ISEE molto bassi. La misura – tra gli altri casi – può essere richiesta per bambini di età inferiore a 6 anni e in presenza di un reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro annui lordi, nonché da persone con più di 65 anni di età, con reddito familiare complessivo massimo di 36.151,98 euro annui lordi annui. La misura, in quanto strutturale, è confermata anche nel 2024.

10) CARTA RISPARMIO SPESA

Un altro bonus per le mamme disoccupate è la “Carta risparmio spesa”, gestita da INPS nella fase di identificazione dei beneficiari. Si tratta di una sorta di “social card” per famiglie con redditi non superiori a 15.000 euro, quindi anche con ISEE bassi. Erogata dai Comuni, questa card aiuta le famiglie italiane a fronteggiare il caro vita e comprende il bonus benzina da 77 euro. Per maggiori dettagli su come funziona, vi invitiamo a leggere la guida su Carta Risparmio Spesa. Consigliamo di leggere anche l’approfondimento sulle differenze tra carta acquisti e la carta risparmio spesa.

11) CONTRIBUTI GENITORI FIGLI DISABILI

Disponibile nel 2024 anche il contributo fino a 500 euro mensili in favore di genitori senza occupazione, soli o monoreddito con figli affetti da disabilità. La misura è gestita da INPS ed è connessa all’ISEE che deve essere non superiore a 3.000 euro. Per tutti i dettagli vi rimandiamo alla nostra guida dedicata.

12) REDDITO ALIMENTARE

A sostegno delle spese familiari e dunque, anche delle mamme disoccupate, viene confermato nel 2024 anche il reddito alimentare. L’aiuto è per coloro che si trovano in situazioni di povertà assoluta e serve a combattere lo spreco di cibo. Si tratta di un supporto che consiste nell’erogazione di pacchi alimentari realizzati con i prodotti invenduti dei negozi della distribuzione alimentare che altrimenti verrebbero buttati. Per capire nel dettaglio come funziona, vi consigliamo di leggere la guida sul Reddito Alimentare.

13) BONUS INTERNET

Anche le mamme disoccupate possono richiedere il bonus internet da 100 euro per favorire l’accesso alla banda larga. Il contributo è destinato alle famiglie che non dispongono di alcun servizio di connettività ad internet o che hanno una connessione lenta oppure che intendono attivare un nuovo abbonamento fibra. In questa guida dedicata al bonus internet 2024 vi spieghiamo in modo chiaro e dettagliato cos’è, come funziona e a chi spetta.

14) BONUS CONTO CORRENTE

I consumatori con un ISEE in corso di validità inferiore a 11.600 euro possono aprire un conto corrente base senza farsi carico del canone annuo e dell’imposta di bollo. Sarebbe un ottimo aiuto per le mamme disoccupate. A vostra disposizione la guida per richiedere e ottenere il bonus conto corrente.

15) AIUTI IMPRENDITORIA FEMMINILE

Le donne che non lavorano, madri oppure no, possono anche accedere ai finanziamenti per l’imprenditoria femminile e, quindi, valutare se avviare un’attività usufruendo dei vari incentivi a livello nazionale e regionale. Si tratta di misure che per sostenere l’occupazione femminile puntano all’autoimpiego attraverso finanziamenti agevolati, contributi a fondo perduto, sostegni al credito e non solo, per agevolare le iniziative delle donne che vogliono iniziare o sviluppare la propria attività.

LA GUIDA AI BONUS 2024

Vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento su tutti i bonus 2024, quella sui bonus figli attivi nel 2024 e quella sui bonus famiglia 2024.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI 

In questa guida spieghiamo come funzionano gli ammortizzatori sociali nel 2024, tra cui ci sono DIS COLL e NASPI per le disoccupate. Potrebbe interessarvi inoltre anche l’approfondimento sui nuovi incentivi assunzioni neo mamme.

Da leggere anche la guida ai bonus con ISEE 2024 e quella sui bonus con ISEE sotto i 15.000 euro.

Mettiamo a vostra disposizione anche la guida con tutti i bonus e le agevolazioni per lavoratori, imprese e famiglie nel 2024.

Per scoprire altri aiuti, agevolazioni e bonus per lavoratori, persone e famiglie potete consultare questa pagina.

Per restare aggiornati su tutte le novità è possibile iscriversi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale Telegram per ricevere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *