Provincia di Brescia: bando, 8mila Euro per i disoccupati over 55

La Provincia di Brescia ha varato un provvedimento per reinserire nel mondo del lavoro 85 disoccupati over 55 stanziando per ognuno di loro una dote di 8mila euro.

L’investimento ammonta a 680 mila euro e questo è solo il primo step del progetto, in totale la Regione Lombardia ha messo a disposizione 8 milioni di euro. Infatti, tra il 2011 e il 2013 sono già previsti altre 7 iniziative, dello stesso importo, a sostegno di categorie che si trovano in difficoltà per via della crisi e della mancanza di lavoro, come giovani e donne.

«Un’iniziativa che dà risposte ai bresciani – ha commentato Giorgio Bontempi, assessore alle Attività produttive della provincia di Brescia – perché il fine è l’assunzione di persone che normalmente fanno molta fatica a trovare nuovi sbocchi professionali».

In concreto, i disoccupati over 55, attraverso i centri per l’impiego, saranno messi in contatto con aziende interessate ad asumerli con contratti di lavoro a tempo indeterminato o determinato. La dote di 8mila Euro sarà così suddivisa: 1.200 euro copriranno i costi delle pratiche per l’inserimento lavorativo da parte del centro per l’impiego o dell’ente accreditato; 1.500 saranno un rimborso spese per il disoccupato in caso di spostamenti o formazione; 1.300 serviranno per pagare gli enti erogatori della formazione, finalizzata a fornire le competenze necessarie al reinserimento lavorativo; 4mila euro infine saranno dati come incentivo alle aziende che realizzeranno le assunzioni (2.500 Euro in caso di contratto a tempo determinato).

I disoccupati over 55, uomini e donne, interessati al progetto, possono presentare domanda fin da ora. E’ richiesta l’iscrizione ai centri per l’impiego e la residenza in provincia di Brescia. I candidati non possono però appartenere alle categorie protette che beneficiano già di una serie di interventi ad hoc. Il bando e il modello di domanda sono scaricabili dal sito web della Provincia di Brescia.

Venticinque posti sono riservati ai residenti della Valle Camonica e del Sebino, 60 ai residenti negli altri comuni. Se l’iniziativa funzionerà, il Broletto potrebbe aprire un altro bando per 40 disoccupati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments