Un-Locking Cities: concorso di progettazione per studenti

Architetto Progetto S

Un-Locking Cities è il concorso di progettazione che invita studenti di architettura e discipline similari a proporre idee sul tema delle città post-Covid19

Il contest prevede diversi premi per i vincitori, tra cui contributi in denaro, pubblicazioni, partecipazione a mostre e conferimento di attestati.

La scadenza per iscriversi al concorso è fissata al 20 novembre 2020. Ecco il bando e come partecipare.

CONCORSO PER PROGETTISTI UN-LOCKING CITIES

Il Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’Università di Firenze lancia il concorso di progettazione “Un-locking cities. Nuovi scenari per l’abitare, l’apprendimento, la mobilità, la prossimità e le nature urbane nel post-COVID”.

Obiettivo del contest è consentire agli studenti di esprimere una propria visione di quello che sarà il periodo successivo allo stato di emergenza da Coronavirus. I giovani progettisti sono così invitati a presentare idee progettuali utili ad “inventare” il prossimo futuro. Al contempo, l’iniziativa mira anche a far riflettere sul valore civico del progettista, professionista in grado di influire in modo significativo sugli scenari delle città e sulla vita dei cittadini. 

Il concorso di progettazione Un-Locking Cities è a partecipazione gratuita ed è organizzato con la collaborazione di Distretto di Interni e Design e con il patrocinio del Comune di Firenze.

LE TRACCE DEL PROGETTO

Per rispondere alla sfida proposta da Un-Locking Cities, i progettisti in gara dovranno proporre idee e soluzioni creative prendendo spunto da uno o più dei seguenti 5 ambiti di riflessione:

  • La città tra le mura di casa: come progettare le contaminazioni degli spazi dell’abitare?
  • Luoghi e forme di apprendimento: come si proietta la scuola al di fuori dell’aula?
  • Mobilità e forme nuove di interazione: come cambieranno i nostri spostamenti?
  • Prossimità e distanze spaziali: quali nuovi significati urbani e sociali?
  • Nature urbane e nuovi equilibri eco-sistemici: quale futuro ruolo per gli spazi aperti?

I progetti andranno presentati sotto forma di elaborato grafico da realizzare con tecniche manuali, digitali o multimediali, a scelta del concorrente. Saranno infatti ammesse proposte in forma di concept, disegni tecnici, foto, collage, illustrazioni, render, schizzi, poster, video, podcasting ed altre alternative.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Il concorso è aperto agli studenti iscritti a corsi di laurea delle Scuole e/o Facoltà di Architettura e delle discipline inerenti il progetto. Possono concorrere anche neolaureati nell’anno accademico 2019/2020.

Si può partecipare singolarmente o in gruppi formati da massimo 4 persone. Al fine di promuovere scambi interdisciplinari, si segnala che i gruppi potranno comprendere anche uno o più studenti di altri corsi di laurea (purché vi sia almeno un componente proveniente da Scuole e/o Facoltà di Architettura o similari).

SELEZIONE

Gli elaborati saranno selezionati da una Giuria di professori ed esperti del settore. La valutazione dei progetti si baserà sui seguenti criteri:

  • sostenibilità ambientale e sociale;
  • realizzabilità e immediata applicabilità;
  • scalabilità e replicabilità;
  • impatto sulla collettività;
  • originalità e creatività;
  • interdisciplinarietà del gruppo partecipante;
  • qualità grafica ed efficacia della comunicazione.

PREMI

I premi assegnati nell’ambito del concorso di progettazione Un-Locking Cities sono i seguenti:

Prima proposta classificata: 500 euro;

Prime 10 proposte classificate: selezione di pubblicazioni edite da DIDAPress;

Tutte le proposte selezionate:

  • mostra espositiva presso Scuola di Architettura di Firenze di Santa Teresa (compatibilmente con future disposizioni relative all’emergenza Covid19);
  • gallery online sulla pagina web del sito del DIDA Dipartimento di Architettura dedicata al concorso;
  • pubblicazione delle proposte selezionate a cura del DIDAPress;
  • assegnazione di 3 crediti formativi ECTS;
  • attestato di partecipazione.

COME PARTECIPARE

Gli interessati ad Un-Locking Cities concorso progettazione dovranno candidarsi inviando una email all’indirizzo [email protected].

La domanda di partecipazione dovrà contenere un elaborato grafico e un testo di accompagnamento (max 5mila battute, spazi compresi). I due documenti, da redarre secondo le specifiche illustrate dal bando di seguito disponibile, andranno allegati alla mail e nominati nel seguente modo:

  • UnLockingCities_CognomiPartecipanti_Elaboratografico;
  • UnLockingCities_CognomiPartecipanti_Testo.

Il termine ultimo per candidarsi è fissato al 20 novembre 2020.

BANDO E ULTERIORI INFORMAZIONI

I progettisti che intendano partecipare ad Un-Locking Cities sono invitati a leggere integralmente il BANDO (Pdf 723 Kb) ufficiale che regola il concorso. Come indicato dallo stesso, eventuali richieste di chiarimento possono essere inoltrate a [email protected]. Gli aggiornamenti relativi al contest saranno pubblicati sulle pagine Facebook ed Instagram collegate all’iniziativa.

Resta sempre aggiornato iscrivendoti gratuitamente alla nostra newsletter e consulta la nostra pagina per scoprire altri concorsi creativi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments