Voucher di conciliazione per famiglie, Lombardia

soldi

La Regione Lombardia ha emanato un avviso pubblico per l’assegnazione dei voucher di conciliazione servizi alla persona per le famiglie. L’iniziativa è volta a sostenere le persone che rientrano nel mercato del lavoro dopo un periodo di inattività aiutandole a far fronte alle spese per acquisire servizi di cura e di conciliazione.

Al fine di rispondere meglio con il sistema degli ammortizzatori sociali in deroga alle esigenze dei soggetti colpiti dalla crisi e delle loro famiglie, infatti, la Regione Lombardia mette a disposizione dei lavoratori che rientrano nel mercato del lavoro dopo un periodo di inattività i voucher di conciliazione. Si tratta di contributi economici, del valore massimo di 1.600 euro utilizzabili entro il 30 maggio 2014, finalizzati ad agevolare l’accesso a servizi di conciliazione famiglia – lavoro per disoccupati, inoccupati, in mobilità e in altre situazioni di difficoltà con figli a carico.

VOUCHER DI CONCILIAZIONE – DESTINATARI
Possono presentare domanda per accedere al “voucher di conciliazione” per le famiglie soggetti residenti e/o domiciliati in Lombardia che abbiano sottoscritto un contratto di lavoro subordinato, sia full time che part time, a partire dal 01.07.2012, la cui durata residua – al momento della presentazione della domanda del voucher – non sia inferiore a tre mesi e che si trovavano, al momento della sottoscrizione del contratto, in una delle seguenti situazioni:
– non occupati da almeno 6 mesi;
– iscritti alla mobilità ordinaria ex L .n. 236/93, n. 223/91 o percettore di mobilità in deroga alla normativa vigente (da ora in avanti “mobilità in deroga”);
– percettori dote lavoro ricollocazione – percorso inserimento lavorativo – nell’anno 2012 o 2013;
– percettori di dote lavoro ricollocazione – percorso auto imprenditorialità – nell’anno 2012 o 2013 – che abbiano avviato un’attività di lavoro autonomo a partire dal 01.07.2012.
I richiedenti dovranno, inoltre, trovarsi in una delle seguenti situazioni di necessità di conciliazione famiglia-lavoro:
– avere figli a carico nell’età compresa tra 3 mesi e 14 anni (compresi i minori adottati o affidati conviventi);
– dover assistere persona con handicap in situazione di gravità, coniuge, parente o affine entro il secondo grado, ovvero entro il terzo grado se sussistono le condizioni previste dagli articoli 3 e 33 della Legge 104/1992.

VOUCHER DI CONCILIAZIONE – COME RICHIEDERLI
Gli interessati a richiedere i voucher di conciliazione per le famiglie messi a disposizione dalla Regione Lombardia possono presentare domanda, esclusivamente tramite l’apposita procedura online, entro le ore 12.00 del giorno 30 novembre 2013, salvo esaurimento delle risorse stanziate. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare questa pagina, dalla quale è possibile anche scaricare la documentazione relativa all’avviso pubblico.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments