Agenzia delle Entrate: concorsi per 3900 assunzioni con Legge Bilancio 2023

Agenzia delle Entrate
Photo credit: barbacane / Shutterstock.com

In arrivo nuovi concorsi dell’Agenzia delle Entrate per assunzioni di Funzionari a tempo indeterminato.

A prevederlo è la Legge di Bilancio 2023, che autorizza l’ente a reclutare ben 3900 risorse mediante procedure concorsuali pubbliche.

Ecco tutte le informazioni sui prossimi bandi in uscita e sui posti di lavoro da coprire presso l’Agenzia delle Entrate.

AGENZIA ENTRATE CONCORSI LEGGE BILANCIO

La Legge di Bilancio 2023 prevede, infatti, nuove misure per il potenziamento dell’Amministrazione finanziaria. In particolare, autorizza l’Agenzia delle Entrate ad assumere 3.900 unità di personale nel biennio 2023-2024. Si tratta di assunzioni aggiuntive rispetto alle normali facoltà assunzionali dell’ente. In pratica si tratta di ulteriori posti di lavoro nell’Agenzia delle Entrate rispetto a quelli che possono essere coperti in base alla normativa vigente.

Gli inserimenti autorizzati devono essere effettuati nei limiti della vigente dotazione organica, mediante contratti di lavoro a tempo indeterminato. Il reclutamento avverrà tramite appositi concorsi pubblici da bandire. Dunque i nuovi bandi di concorso che saranno indetti per assumere il personale previsto dalla Legge di Bilancio andranno ad aggiungersi ai concorsi Agenzia delle Entrate già programmati per il 2023.

Con questa importante iniziativa, il Governo intende rafforzare l’azione di contrasto dell’evasione fiscale nazionale e internazionale e delle frodi, anche per potenziare il presidio preventivo connesso all’attribuzione e all’operatività delle partite IVA previsto dalla stessa manovra. Inoltre, intende potenziare l’attività di riscossione, per rendere più economica la gestione e aumentare i volumi di incasso, e migliorare qualità e fruibilità dei servizi catastali e di pubblicità immobiliare.

FIGURE DA ASSUMERE

Le assunzioni nell’Agenzia delle Entrate da effettuare mediante i nuovi concorsi autorizzati dalla Legge di Bilancio 2023 riguardano, nello specifico, personale da inquadrare nell’Area dei Funzionari del nuovo sistema di classificazione professionale del personale introdotto dal CCNL 2019-2021 Comparto Funzioni Centrali.

COME SI SVOLGERANNO I CONCORSI

I nuovi concorsi per Funzionari Agenzia delle Entrate 2023 saranno organizzati secondo quanto previsto dal Regolamento di amministrazione dell’ente. Dunque si tratterà di selezioni per esami. I candidati dovranno superare una prima parte di prove selettive per poter accedere ad tirocinio teorico-pratico retribuito, della durata di 6 mesi, che partirà a maggio 2023. Il numero dei tirocinanti sarà stabilito da ciascun bando di concorso dell’Agenzia delle Entrate. Una volta terminato il tirocinio, i partecipanti potranno sostenere la prova d’esame finale e, in caso di esito positivo, saranno assunti a tempo indeterminato, a partire dal mese di gennaio 2024.

LE RISORSE ECONOMICHE

Ai fini dei nuovi concorsi Agenzia Entrate e delle nuove assunzioni, la Legge Bilancio stanzia 48.165.000 euro per l’anno 2023 e 191.840.220 euro annui a decorrere dall’anno 2024.

DOVE VEDERE I BANDI

I bandi di concorso per le assunzioni Agenzia delle Entrate 2023 2024 saranno pubblicati sul portale web dell’ente (Home > L’Agenzia > Amministrazione trasparente > Bandi di concorso).

Vi terremo aggiornati sui concorsi in arrivo. Continuate a seguirci per essere avvisati appena usciranno i bandi, iscrivendovi alla nostra newsletter e al nostro canale telegram.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per tutte le informazioni sui nuovi concorsi Agenzia delle Entrate programmati per il 2023 potete leggere questo approfondimento, dove trovate anche indicazioni utili per prepararsi alle prove d’esame.

Inoltre, potete consultare la nostra sezione dedicata ai prossimi concorsi pubblici in uscita per conoscere altre selezioni in arrivo e visitare la sezione concorsi pubblici per scoprire i concorsi attivi al momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti