Concorso DSGA 2022: bando bozza, regolamento e ultime notizie

scuola, classe, aula, banchi

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto relativo ai concorsi  DSGA.

Il provvedimento contiene le regole per lo svolgimento delle procedure concorsuali finalizzate al reclutamento di Direttori dei servizi generali e amministrativi. Il prossimo bando è atteso entro fine anno. Si attende anche il bando per facenti funzione, che dovrebbe uscire nel 2022.

Ecco tutte le informazioni e le ultime notizie sul concorso DSGA 2022, e la bozza del bando da scaricare e consultare.

CONCORSO ORDINARIO DSGA 2022

E’ stato pubblicato, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale n. 231 del 3 ottobre 2022, il decreto n. 146 del 28 giugno 2022, contenente il Regolamento del concorso per titoli ed esami per l’accesso al profilo professionale del Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA). Si tratta del nuovo decreto con cui il MIUR ha comunicato le disposizioni per lo svolgimento dei concorsi ordinari per Direttori dei servizi generali e amministrativi.

Il documento contiene tutte le informazioni sulle modalità di svolgimento delle prove d’esame per i concorsi DSGA, chi può accedere e le graduatorie. Le nuove regole entreranno in vigore dal 18 ottobre 2022, presumibilmente in vista della pubblicazione del prossimo bando per DSGA, la cui uscita è prevista appunto entro il 2022.

L’articolo 1 precisa che oggetto del provvedimento sono i concorsi per titoli ed esami per l’accesso al profilo professionale di Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA). Dunque le disposizioni contenute saranno valide anche per i prossimi concorsi DSGA, non solo per il concorso DSGA 2022. Infatti si specifica che tali concorsi saranno organizzati su base regionale e saranno periodici, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. L’intento del Ministero è dare continuità e regolarità alle procedure concorsuali per DSGA, al fine di risolvere il problema della carenza di personale.

Nell’attesa che sia bandito il nuovo concorso per Direttore dei servizi generali e amministrativi, vediamo nel dettaglio come funziona la procedura concorsuale.

REQUISITI

Per quanto riguarda i requisiti del bando per DSGA in arrivo e dei prossimi concorsi che saranno indetti, possono partecipare i candidati in possesso di laurea specifica. Per la precisione, per partecipare al concorso si richiede il possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadini italiani o di uno degli Stati membri dell’Unione europea, oppure cittadini di Paesi terzi titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornati di lungo periodo ovvero dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;

  • possesso dei diplomi di laurea, delle lauree specialistiche e delle lauree magistrali di cui all’allegato A del decreto.

COME SI SVOLGE IL CONCORSO

Il nuovo concorso per Direttori dei servizi generali e amministrativi in arrivo ha gli stessi contenuti del precedente concorso DSGA ordinario, ma si svolge con modalità semplificate.  Ecco le principali novità sul bando per DSGA in arrivo contenute nel decreto:

1) il concorso è bandito su base regionale. Per le regioni in cui il numero dei posti disponibili è esiguo è previsto l’accorpamento per lo svolgimento della procedura concorsuale, ma le graduatorie restano distinte per regione;


2) è possibile partecipare per una sola regione, a pena di esclusione;


3) sono eliminate la prova preselettiva e la prova teorico-pratica;


4) le prove consistono in una prova scritta e una prova orale, che vertono sulle materie d’esame indicate nell’allegato B del decreto;


5) le prove sono superate con un punteggio di almeno 42 punti, sia per lo scritto che per l’orale;


6) la valutazione dei titoli, elencati nell’allegato C del decreto, viene effettuata dopo l’espletamento della prova orale, solo per i candidati che l’hanno superata;


7) il punteggio massimo attribuibile a ciascun candidato è di 150 punti, di cui 60 per la prova scritta, 60 per la prova orale e 30 per la valutazione dei titoli;


8) le graduatorie regionali comprendono un numero di aspiranti pari ai posti messi al bando aumentati del 20 per cento;


9) le graduatorie restano valide per un periodo di 2 anni;


10) è previsto il periodo di prova per la conferma in ruolo;


11) c’è il vincolo di permanenza per i vincitori, che devono restare nella prima sede di assegnazione per almeno 3 anni scolastici.

COME SI SVOLGE LA PROVA SCRITTA

La prova scritta, computer-based, è unica su tutto il territorio nazionale. Consiste in un quiz a risposta multipla composto da 60 domande con 4 opzioni di risposta, di cui una sola corretta. Ha una durata di 120 minuti e si svolge presso sedi individuate dagli USR. La correzione avviene attraverso procedimenti automatizzati e/o informatici

I 60 quesiti sono somministrati secondo la seguente ripartizione:

  • Diritto Costituzionale e Diritto Amministrativo, con riferimento al diritto dell’Unione europea – 5 quesiti;

  • Diritto civile – 4 quesiti;

  • Contabilità pubblica, con particolare riferimento alla gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche – 18 quesiti;

  • Diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego contrattualizzato – 10 quesiti;
  • Legislazione scolastica – 8 quesiti;

  • Ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico – 12 quesiti;

  • Diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la pubblica amministrazione n. 3 quesiti.

Le domande sono somministrate in modo casuale. Non è prevista la pubblicazione dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

COME SI SVOLGE LA PROVA ORALE

La prova orale dura 50 minuti e può essere svolta in videoconferenza, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e digitali. Possono sostenerla solo i candidati che hanno superato la prova scritta ed è articolata come segue:

  • colloquio sulle materie d’esame di cui all’allegato B, volto ad accertare la preparazione professionale del candidato e la capacità di risolvere due casi riguardanti la funzione di DSGA;

  • verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle TIC di più comune impiego;

  • verifica della conoscenza della lingua inglese, attraverso la lettura e traduzione di un testo.

PUNTEGGIO FINALE

Il punteggio finale è dato dalla somma dei voti conseguiti nella prova scritta e nella prova orale, e del punteggio attribuito nella valutazione dei titoli.

I POSTI DISPONIBILI PER IL CONCORSO 2022

Sono ben 1.826 i posti rimasti vacanti per DSGA. La Legge di Bilancio 2021, infatti, ha introdotto una modifica dei parametri sul dimensionamento delle scuole, per il solo anno scolastico 2021/22. Ciò ha determinato un incremento dei posti da coprire.

CONCORSO DSGA 2022 BOZZA BANDO

Mettiamo a vostra disposizione la BOZZA DEL BANDO (Pdf 167Kb) relativo al concorso per titoli ed esami per l’accesso al profilo professionale del Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA) contenuta nel decreto n. 146 del 28 giugno 2022, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 231 del 3 ottobre 2022. Rendiamo scaricabili, inoltre, i seguenti allegati:

Allegato A – titoli di studio;
Allegato B – programma d’esame;
Allegato C – titoli valutabili.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

In attesa dell’uscita del bando per DSGA è bene iniziare a prepararsi per tempo per affrontare le prove concorsuali. Per una preparazione di base è utile dotarsi di un manuale specifico che permetta anche di esercitarsi sui test/quiz. La casa editrice Maggioli Editore mette a disposizione un manuale creato appositamente per la preparazione al nuovo concorso ordinario DSGA, che è vendita online e si può già comprare su Amazon in questa pagina. Questa nuova edizione offre una selezione di quiz a risposta multipla con commento, suddivisi per tutti gli argomenti previsti dal bando, e una sezione online con un simulatore di quiz per continuare ad esercitarsi.

CONCORSO DSGA QUANDO ESCE IL BANDO

Al momento, non è ancora stata indicata una data certa per l’uscita del bando di concorso per DSGA. L’uscita è prevista entro il 2022 ma potrebbe essere bandito a breve, considerando l’uscita del decreto. Gli interessati al prossimo concorso DSGA devono pertanto attendere la pubblicazione del bando ordinario e del bando straordinario.

Vi terremo aggiornati qui su tutte le novità. Seguiteci per essere avvisati appena uscirà il bando iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale telegram.

CONCORSO DSGA FACENTI FUNZIONE

Entro il 2022 è atteso anche il concorso straordinario per DSGA facenti funzione. Si tratta della procedura concorsuale rivolta agli assistenti amministrativi facenti funzione, in possesso di almeno 3 anni di esperienza e del titolo di studio per l’accesso al ruolo di DSGA. Per tutte le informazioni sul bando per DSGA facenti funzione potete leggere questo approfondimento.

COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci per restare informati e visitate la nostra pagina dedicata alla  scuola e la nostra sezione riservata ai docenti, dove trovate tutte le informazioni su graduatorie, concorsi, assunzioni e normative.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter per essere aggiornati su tutte le novità e al nostro canale telegram per avere le notizie in anteprima. E’ disponibile anche il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti