Concorso Università di Milano per 16 posti (diplomati), categorie protette

Milano, Duomo, Comune Milano
adv

L’Università di Milano ha indetto un concorso per categorie protette, finalizzato al reclutamento di 16 unità di personale di categoria C.

Le risorse selezionate attraverso la procedura concorsuale saranno assunte a tempo indeterminato, in Area Amministrativa presso le strutture di Ateneo.

Il titolo di studio richiesto per accedere alla selezione è il diploma.

Per candidarsi c’è tempo fino al 16 maggio 2024.

Vediamo i requisiti richiesti, come si svolge l’iter selettivo, come presentare la domanda di partecipazione, il bando da scaricare e ogni altra informazione utile.

CONCORSO UNIVERSITÀ DI MILANO CATEGORIE PROTETTE

L’Università degli Studi di Milano ha dunque indetto un concorso per 16 amministrativi diplomati, riservato alle categorie protette di cui alla Legge n. 68/1999 e di cui alla Legge n. 407/1998, iscritti ai relativi elenchi del collocamento mirato. In particolare:

  • n. 10 posti sono da intendersi riservati agli appartenenti alle categorie di cui all’art. 1 della Legge n. 68/1999;
  • n. 6 posti sono da intendersi riservati agli appartenenti alle categorie protette di cui all’art.18 comma 2 della Legge n. 68/1999 o di cui all’art. 1 della Legge n. 407/1998.

Le posizioni da coprire prevedono lo svolgimento delle attività amministrative e gestionali a supporto delle Strutture dell’Ateneo di afferenza.

REQUISITI RICHIESTI

Possono partecipare al concorso dell’Università di Milano per categorie protette, le persone in possesso dei requisiti generali di accesso ai concorsi pubblici, ovvero:

  • età non inferiore agli anni 18;
  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, né essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
  • non aver riportato condanne con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscano un impedimento all’assunzione presso una Pubblica Amministrazione.

REQUISITI SPECIFICI

Ai candidati è inoltre richiesto il possesso dei seguenti requisiti specifici:

  • Diploma di istruzione secondaria di II grado;
  • appartenenza alle citate categorie di cui alla Legge n. 68/1999 o di cui alla Legge n. 407/1998;
  • iscrizione agli elenchi del collocamento mirato di cui alle predette categorie.

COME SI SVOLGE LA SELEZIONE

Qualora il numero di domande di partecipazione al concorso sia superiore a 250, l’Amministrazione si riserva la facoltà di predisporre una prova preselettiva volta a rilevare la conoscenza degli argomenti del concorso e/o l’attitudine alla soluzione di problemi, la comprensione di testi e la cultura generale dei candidati.

La selezione consisterà poi di due prove concorsuali: una prova scritta e una prova orale.

Le prove verteranno sui seguenti argomenti:

  • conoscenza dello Statuto d’Ateneo:
    – Titolo I – Norme generali (artt. 1-11);
    – Titolo III – Struttura di governo e Organi (artt. 25-35);
    – Titolo IV – Strutture e attività didattiche e scientifiche (artt. 36-46);
    – Titolo VI – Organizzazione amministrativa del personale (artt. 57-61);
  • conoscenza del Regolamento generale d’Ateneo:
    – Parte prima – Funzionamento degli Organi (artt. 2-12);
    – Parte seconda – Strutture didattiche, di ricerca e di servizio (artt. 13-27);
  • conoscenza del Regolamento di attuazione della L. 7 agosto 1990 n. 241 recante norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
  • conoscenza e capacità di utilizzo dei principali strumenti e applicativi informatici;
  • conoscenza di base della lingua inglese.

La presente selezione pubblica rispetta le nuove regole previste dal regolamento dei concorsi pubblici.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

Fondata nel 1923 ad opera del medico ginecologo Luigi Mangiagalli, l’Università di Milano è una delle università più giovani del panorama italiano, in quanto in passato la città di Milano faceva storicamente riferimento all’Università di Pavia.

Oggi l’Università è organizzata in 8 facoltà e 2 scuole di specializzazione, ed offre ai propri studenti oltre 60 indirizzi di studio tra i quali scegliere.

adv

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda di partecipazione deve essere inviata entro le ore 12.00 del 16 maggio 2024, esclusivamente in via telematica, collegandosi al Portale del Reclutamento inPA tramite il link presente in questa pagina.

Per accedere alla piattaforma è necessario autenticarsi mediante SPID, CIE o CNS.

Alla domanda dovranno essere allegate anche:

  • una copia del documento di riconoscimento, in corso di validità;
  • una copia della ricevuta del versamento del contributo non rimborsabile di € 10,00 per la partecipazione al concorso.

E’ sempre utile quando si partecipa a una selezione pubblica avere un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) in quanto gli Enti possono comunicare con i candidati anche tramite la PEC. Chi ne fosse sprovvisto può leggere in questo articolo come ottenerne uno in soli 30 minuti, da casa.

In caso di problemi nell’invio della domanda vi consigliamo di leggere questa guida che spiega in modo semplice e chiaro come registrarsi al portale inPA e candidarsi.

BANDO

Gli interessati al concorso dell’Università di Milano per categorie protette sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 309 KB) che regolamenta la selezione.

Per completezza di informazioni segnaliamo che lo stesso è stato pubblicato anche sul Portale inPA a questa pagina e sul sito web dell’Università degli Studi di Milano, nella pagina dedicata alla procedura concorsuale.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Tutte le comunicazioni relative alla selezione, compresa la data di svolgimento della preselezione e delle altre prove, saranno pubblicate su inPA – Portale del Reclutamento e sul sito Internet dell’Università di Milano, sezione “Ateneo – Lavora con noi – Reclutamento personale tecnico-amministrativo”.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Potreste essere interessati ad altri concorsi in Lombardia, relativi a varie opportunità professionali.

Vi invitiamo inoltre a consultare la pagina dei concorsi pubblici 2024, che è costantemente aggiornata con i nuovi bandi indetti. Potete anche conoscere i prossimi concorsi in uscita per scoprire quali bandi verranno pubblicati nei prossimi mesi e prepararvi per tempo.

Per essere sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita, ai nostri canali Telegram, WhatsApp e TikTok @ticonsigliounlavoro.

Seguiteci inoltre su Google News cliccando su “segui” dove c’è la stellina.

di Anna Z.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *