Concorso 800 Vigili Urbani Roma: Bando 2023, Banca dati e Diario prove preselettive

Comune Roma, Capitale, Municipio
Photo credit: DiegoMariottini / Shutterstock
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

È stata pubblicata la banca dati relativa alle prove preselettive del concorso del Comune di Roma per Vigili Urbani, finalizzato alla copertura di 800 posti di lavoro. Oltre alla banca dati, è stato anche reso noto il diario delle prove preselettive.

BANCA DATI E DIARIO PROVE PRESELETTIVE

Sul sito Formez PA è stata pubblicata la Banca Dati con riferimento alla prova preselettiva del concorso per 800 Istruttori di Polizia Locale indetto dal Comune di Roma. Mettiamo a vostra disposizione il link alla pagina dove scaricare la Banca Dati dei test.

È inoltre stato reso noto il diario delle prove di preselezione relative al concorso per 800 Istruttori di Polizia Locale indetto dal Comune di Roma. Le prove si terranno dal 4 al 6 luglio 2023, presso la Nuova Fiera di Roma, Viale Alexandre Gustave Eiffel, 00148 Roma RM Ingresso Est – Padiglioni 1 e 3, secondo l’ordine indicato sul CALENDARIO (Pdf 238 Kb).

In esito alla prova preselettiva, saranno ammessi a sostenere la prova scritta i primi 6.400 candidati, pari ad 8 volte i posti a concorso. Tale numero potrà essere superiore in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di punteggio.

I candidati devono presentarsi muniti della seguente documentazione:

  • ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione online della domanda;
  • valido documento di riconoscimento;
  • codice fiscale;
  • copia stampata della lettera di partecipazione alla prova concorsuale. Tale lettera sarà inviata a ciascun candidato, qualche giorno prima della data in cui è convocato, all’indirizzo di posta elettronica indicato dal candidato stesso in sede di presentazione della domanda. La lettera di partecipazione, che sarà inviata dall’indirizzo e-mail noreply@concorsismart.it, reca informazioni utili per la convocazione nonché un QRCODE per l’accesso alla prova, e riporta per ciascun candidato i relativi dati anagrafici, la sede e l’orario di svolgimento della prova.

Il calendario delle prove che abbiamo reso disponibile all’inizio dell’articolo è stato pubblicato in questa pagina del sito di Fomez PA.

Il termine per presentare domanda scadeva il 29 maggio 2023. Di seguito, per completezza informativa, sono disponibili tutte le informazioni sul concorso del Comune di Roma per 800 vigili urbani, il bando, i requisiti, come prepararsi e le prove d’esame.

CONCORSO COMUNE DI ROMA PER 800 VIGILI URBANI

Gli istruttori di Polizia Locale selezionati durante il concorso del Comune di Roma saranno assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e pieno. Il titolo di studio richiesto per potersi candidare è il diploma e non sono previsti limiti di età.

adv

BANDO CONCORSO VIGILI URBANI COMUNE DI ROMA 2023

Gli interessati al concorso per Vigili Urbani del Comune di Roma 2023 sono invitati a scaricare e leggere con attenzione il BANDO (Pdf 352 KB).

Per completezza informativa, rendiamo noto che il bando è stato pubblicato sul portale inPA in questa pagina, sul sito internet di Roma Capitale in questa sezione e anche su sito web di Formez PA.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione al concorso per Istruttori di Polizia Locale doveva essere presentata entro il 29 maggio 2023 esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS sul portale inPA e compilando il format di candidatura, previa registrazione sul portale stesso.

Segnaliamo che i concorrenti devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. Se sprovvisti, possono leggere nel nostro articolo come crearne uno in soli 30 minuti.

Per essere ammessi al concorso, i candidati sono anche tenuti a versare la quota di partecipazione di euro 10,33 sulla base delle indicazioni riportate nel suddetto portale inPA.

COME PREPARARSI, COSA STUDIARE, MANUALE

È importante prepararsi per tempo. Per una preparazione di base è utile dotarsi di manuali specifici con la teoria che copra tutte le materie e le fasi di selezione oltre alle esercitazioni sui test.

E’ disponibile un manuale creato appositamente per la preparazione al concorso del Comune di Roma per 800 vigili urbani aggiornato alla normativa 2023 che è in vendita su Amazon in questa pagina.

Il testo riporta tutte le materie oggetto delle prove di selezione (preselettiva, scritta e orale). Si apre con un esame della legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale (L. 65/1985) per proseguire con un’illustrazione delle materie di base (diritto costituzionale, amministrativo, enti locali, penale, processuale penale, sistema sanzionatorio amministrativo). A queste si aggiungono le materie specifiche della Polizia Locale (Codice della strada, legislazione di pubblica sicurezza, polizia urbana, rurale, sanitaria, veterinaria e mortuaria, attività di polizia commerciale, annonaria e metrica e compiti di polizia ambientale, demaniale ed edilizia).

Comprando il manuale si ottiene in omaggio l’accesso online ad un software di esercitazione (simulatore) con questionari su tutte le materie d’esame e alla normativa di base & modulistica. I test si basano sulle banche dati ufficiali di precedenti concorsi espletati. Inoltre si ottiene anche l’accesso alle estensioni web con la Legge regionale del Lazio 1/2005 (Norme in materia di polizia locale), i Regolamenti capitolini in materia di Polizia urbana e igiene, lo Statuto e il Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi di Roma Capitale, questionari di controllo e quesiti RIPAM per la verifica delle abilità logico-matematiche, numeriche e di ragionamento.

adv

CONSIGLI E INFORMAZIONI, GRUPPO TELEGRAM

Per chiedere consigli, scambiarsi informazioni e restare aggiornati su tutti gli step del concorso è disponibile questo gruppo Telegram.

PROFILO PROFESSIONALE

Il Comune di Roma ha indetto il concorso 2023 per reclutare 800 Vigili Urbani nel profilo professionale di Istruttore Polizia Locale, Area degli Istruttori – Famiglia Vigilanza – Codice concorso RC/IPL.

Roma Capitale si avvale di Formez PA per l’organizzazione e la realizzazione delle fasi concorsuali, inclusa la fase di acquisizione delle candidature e di riscossione del contributo per partecipare alla procedura. Vediamo tutti i dettagli sui requisiti e la procedura concorsuale.

REQUISITI

Possono accedere alla selezione pubblica candidati in possesso dei requisiti che presentiamo di seguito:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a diciotto anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • diploma di istruzione secondaria di II grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
  • patente di guida non inferiore alla categoria B, in corso di validità. Tale requisito può essere conseguito anche dopo la scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla procedura, purché sia posseduto prima della firma del contratto individuale di lavoro;
  • requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della Legge 7 marzo 1986, n. 65;
  • essere disponibili al porto e all’uso dell’arma, nonché alla conduzione dei veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Locale;
  • idoneità psico-fisica allo svolgimento delle funzioni cui il presente concorso si riferisce, anche con riferimento ai requisiti di cui al D.M. 28.04.1998 per il porto d’armi;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportino l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, avere una posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva. Per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: essere collocati in congedo da almeno 5 anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettori di coscienza.

Segnaliamo che il 20% dei posti messi a concorso è riservato ai volontari delle Forze Armate.

PROCEDURA SELETTIVA

Nel caso in cui le domande di partecipazione dovessero risultare in numero superiore a 10 volte il numero dei posti da ricoprire, sarà effettuata una prova preselettiva.

La selezione dei concorrenti avverrà sulla base del superamento di tre prove d’esame: una prova scritta, una prova di efficienza fisica e una prova orale.


PROVA PRESELETTIVA

Si svolgerà mediante l’utilizzo di strumenti informatici e digitali. La prova consisterà in un test da risolvere in 60 minuti, composto da 40 quesiti a risposta chiusa su scelta multipla. Il test avrà ad oggetto la verifica delle abilità logico – matematiche, numeriche e di ragionamento e/o la conoscenza delle materie previste per la prova scritta.

A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:

  • risposta esatta: +0,75 punti;
  • mancata risposta: 0 punti;
  • risposta errata: -0,25 punti.

PROVA SCRITTA

La prova scritta durerà 60 minuti e consisterà nella somministrazione di 40 domande con risposta chiusa su scelta multipla, in relazione alle seguenti materie:

  • elementi di diritto costituzionale e amministrativo, con particolare riguardo all’ordinamento degli Enti Locali;
  • elementi sui procedimenti sanzionatori amministrativi e penali;
  • compiti della Polizia Locale in relazione all’applicazione del codice della strada e dei Regolamenti capitolini in materia di Polizia urbana e igiene;
  • elementi di diritto penale e procedura penale, con particolare riferimento ai delitti contro la P.A. e alle contravvenzioni;
  • Legge 7 marzo 1986 n. 65 – Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale e Legge Regionale del Lazio del 13 gennaio 2005 n. 1;
  • elementi di diritto della circolazione stradale;
  • nozioni di legislazione commerciale e annonaria, urbanistico-edilizia, sanitaria e di pubblica sicurezza;
  • norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari.

A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:

  • risposta esatta: +0,75 punti;
  • mancata risposta: 0 punti;
  • risposta errata: -0,25 punti.

La prova si intenderà superata con una votazione minima di 21/30.

Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti relativi alla prova scritta prima dello svolgimento della stessa.


PROVA DI EFFICIENZA FISICA

La prova consisterà nelle seguenti attività da eseguirsi in sequenza:

CANDIDATI DI SESSO MASCHILE

  • corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 4 minuti;
  • salto in alto di una altezza di 100 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi;
  • 10 piegamenti sulle braccia al suolo continuativi entro 2 minuti.

CANDIDATE DI SESSO FEMMINILE

  • corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 5 minuti;
  • salto in alto di una altezza di 85 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi;
  • 7 piegamenti sulle braccia al suolo continuativi entro 2 minuti.

Precisiamo che i candidati convocati per lo svolgimento delle prove di efficienza fisica dovranno presentarsi con idoneo abbigliamento sportivo presso il luogo e l’ora stabilita. Dovranno inoltre essere muniti di un valido documento di riconoscimento e di un certificato medico di idoneità sportiva agonistica in corso di validità, rilasciato da un medico appartenente alla Federazione medico – sportiva italiana oppure a struttura sanitaria pubblica o privata accreditata con il SSN ovvero da un medico (o struttura sanitaria pubblica o privata) autorizzato secondo le normative nazionali e regionali e che esercita in tali ambiti in qualità di medico specializzato in medicina dello sport. Coloro che fossero sprovvisti di tale certificato saranno esclusi dalla selezione.

Infine, segnaliamo che il risultato conseguito nella prova di efficienza fisica non dà luogo ad un punteggio, ma soltanto ad un giudizio di idoneità / inidoneità e non concorre alla formazione della graduatoria finale di merito.


PROVA ORALE

Consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie oggetto della prova scritta e sullo Statuto e Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi di Roma Capitale.

Nel corso della prova orale saranno inoltre accertate la conoscenza della lingua inglese e la conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

La prova si intenderà superata al raggiungimento del punteggio minimo di 21/30.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni inerenti all’eventuale preselezione, alla prova d’esame scritta e alla prova di efficienza fisica saranno pubblicate almeno 15 giorni prima del loro svolgimento sul sito internet di Roma Capitale, sul sito web di Formez PA e sul portale inPA.

Ai candidati ammessi alla prova orale verrà data comunicazione della data e della sede di esame almeno 20 giorni prima della prova stessa all’indirizzo di posta elettronica certificata indicato nella domanda di partecipazione, nonché mediante pubblicazione sul sito istituzionale di Roma Capitale del calendario d’esame.

La graduatoria di merito sarà approvata con determinazione dirigenziale del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane e pubblicata all’Albo Pretorio capitolino. Di tale pubblicazione verrà data notizia sul sito istituzionale di Roma Capitale, nonché sul portale inPA.

CONTRATTO DI LAVORO E STIPENDIO

I candidati utilmente collocati in graduatoria vengono contattati tramite PEC per la stipula del contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. E’ previsto un periodo di prova di 6 mesi.

Per quanto riguarda lo stipendio, agli assunti in servizio verrà corrisposta la retribuzione annua prevista dal vigente CCNL – Comparto Funzioni Locali, per l’Area degli Istruttori. Lo stipendio tabellare lordo iniziale per 12 mensilità è pari a 21.146,87 euro lordi annui (al mese corrisponde a circa 1762 euro lordi) a cui è necessario aggiungere la tredicesima e le altre indennità spettanti.
Gli interessati ad approfondimenti possono consultare il CCNL Funzioni Locali sul sito dell’ARAN in questa pagina per avere tutte le informazioni su orario di lavoro, ferie, permessi, indennità ecc.

L’assunzione determina l’obbligo a permanere in servizio effettivo presso l’Amministrazione di Roma Capitale per un periodo non inferiore a cinque anni.

ALTRE ASSUNZIONI NEL COMUNE DI ROMA

Il reclutamento dei vigili urbani rientra nel generale piano di assunzioni del Comune di Roma per il 2023 e per il 2024. Il programma degli inserimenti porterà al reclutamento di ben 1500 unità di personale nei prossimi mesi. Per tutti i dettagli potete leggere l’approfondimento su tutti i concorsi del Comune di Roma 2023. Segnaliamo che tra le selezioni già aperte vi è il concorso per concorso per funzionari del Comune di Roma.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Tutte le selezioni al momento attive si possono consultare nella sezione dedicata ai concorsi pubblici. Segnaliamo anche la sezione dedicata ai nuovi concorsi per agenti di polizia municipale e quella dedicata ai concorsi della Regione Lazio. Vi invitiamo, infine, a iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti sui concorsi e sui nuovi posti di lavoro e anche al canale Telegram per leggere le notizie in anteprima.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *