ENEL: 4000 assunzioni in Italia, 12000 nell’indotto entro 2026

enel
Photo credit: Creative Lab / Shutterstock.com

ENEL, l’operatore nazionale dell’energia elettrica e del gas, intende effettuare migliaia di assunzioni nei prossimi 5 anni grazie ad un nuovo piano di crescita.

Entro il 2026, il Gruppo prevede di realizzare 4000 inserimenti in azienda e stima in 12000 le opportunità di lavoro che verranno create nell’indotto.

Ecco tutte le informazioni sulle future assunzioni Enel e sui posti di lavoro attesi.

ASSUNZIONI ENEL IN ITALIA ENTRO 2026

La notizia è stata diffusa da diversi organi di informazione, tramite recenti articoli che riportano quanto dichiarato l’AD dell’azienda, Francesco Starace, in merito al piano di sviluppo del Gruppo per il prossimo quinquennio. Enel ha in programma importanti investimenti nel nostro Paese, che creeranno numerose opportunità di lavoro in Italia entro il 2026. Nello specifico si prevede l’inserimento diretto di ben 4000 risorse in azienda, mentre altri 12000 lavoratori potranno essere impiegati grazie all’indotto.

I nuovi posti di lavoro Enel si inseriscono sia nel quadro delle nuove opportunità per l’occupazione e la formazione create dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che nell’ambito dei grandi cambiamenti che stanno interessando il Gruppo. Infatti, proprio in questo periodo Enel ha annunciato la cessione della propria quota (50%) di Open Fiber, società con cui dal 2015 aveva iniziato, insieme a Cassa Depositi e Prestiti, ad operare nel mercato della fibra ottica. L’operazione porterà nelle casse di Enel 2,650 miliardi di euro, risorse da impiegare per la crescita del Gruppo e per attuare il nuovo piano assunzioni. Il progetto di sviluppo riguarderà anche le reti, che saranno ampliate grazie a nuove acquisizioni entro il 2030.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

L’ingresso di 4000 unità nella forza lavoro Enel consentirà all’azienda di raddoppiare l’organico oggi impiegato nelle reti dell’azienda sul territorio nazionale. Si prevede che la maggior parte dei nuovi assunti opereranno in qualità di tecnici. Si tratta di figure che richiederanno una formazione specifica e per questo l’azienda si sta già attivando nella costruzione di apposite strutture formative. Gli ulteriori posti di lavoro riguardano, invece, l’indotto. Si prevede dunque la nascita di numerose opportunità occupazionali presso contrattisti e fornitori che collaborano con l’operatore elettrico.

L’AZIENDA

Vi ricordiamo che Enel SpA è un’azienda italiana nata come ente pubblico nazionale nel 1962, trasformata nel 1992 in Società per Azioni. Oggi Enel rappresenta il più grande operatore elettrico d’Italia e la seconda utility europea per capacità installata. È infatti presente in più di 30 paesi in 5 continenti, dove produce e distribuisce energia elettrica e gas. Tra i servizi offerti anche soluzioni per la domotica, produzione da fonti rinnovabili, mobilità elettrica e sevizi di pagamento smart. Il Gruppo impiega più di 66 mila dipendenti e serve oltre 74 milioni di clienti nel mondo, tra privati e aziende. In Italia, è attiva attraverso la gestione di diverse società, tra cui E-distribuzione, Enel Green Power e Enel Energia.

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni di Enel in Italia possono visitare la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) presente sul sito web del Gruppo. Da qui è possibile consultare tutte le posizioni aperte e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form.

Al momento sono diverse le selezioni in corso per lavorare in Enel. Per avere maggiori informazioni sulle ricerche di personale attive e su come lavorare per l’azienda, potete leggere questo approfondimento.

Inoltre, per conoscere altre interessanti opportunità di lavoro, vi invitiamo a visitare la sezione dedicata alle aziende che assumono.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments