INPS: concorso per 189 Medici, Bando. Diario prova scritta

INPS

È stato pubblicato il diario della prova scritta del concorso pubblico indetto dall’INPS per professionisti medici di prima fascia che saranno assunti nei ruoli di personale dell’INPS a tempo indeterminato.

La selezione, rivolta a candidati in tutta Italia, è infatti volta alla copertura di 189 posti di lavoro.

Le candidature si sono chiuse il 2 Novembre 2021. Vediamo il bando e tutti i dettagli della prova scritta.

Nel paragrafo dedicato a come candidarsi, inoltre, segnaliamo le recenti precisazioni pubblicate dall’Inps in merito alla domanda di partecipazione.

CONCORSO MEDICI INPS, ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

È quindi stato pubblicato il concorso Inps per 189 medici che saranno impiegati presso l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. La selezione pubblica rientra nel piano di assunzioni INPS che porterà all’inserimento di 5 mila persone, nel periodo 2021 – 2023 insieme al concorso per 1858 posti di consulenti protezione sociale del quale alleghiamo il bando in questa pagina.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso quanti sono in possesso dei requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o appartenenza a una delle tipologie previste dall’art.38 del d.lgs. 30 marzo 2001, n.165 e s.m.i.;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione e non essere stati dichiarati decaduti da altro impiego pubblico, né essere stati interdetti dai pubblici uffici ai sensi della vigente normativa in materia;
  • assenza di condanne penali, ancorché non passate in giudicato, che impediscano la costituzione o la prosecuzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari laddove previsti per legge;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce.

I candidati al concorso per medici INPS, inoltre, dovranno presentare i seguenti titoli di studio e requisiti specifici:

  • diploma di laurea in medicina e chirurgia conseguito presso università o istituti di istruzione universitaria equiparati. I diplomi di laurea conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equivalenti al titolo conseguito in Italia;
  • diploma di specializzazione in medicina legale o in disciplina equipollente o affine ai sensi dei Decreti ministeriali 30 gennaio 1998 e 31 gennaio 1998 e s.m.i. I diplomi conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equivalenti al titolo conseguito in Italia;
  • iscrizione all’albo dell’Ordine professionale dei medici chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

SELEZIONE

La procedura selettiva verrà espletata mediante la valutazione dei titoli e il superamento di due prove d’esame, una scritta e una orale:

  • la prova scritta consisterà nella soluzione di quesiti a risposta multipla su argomenti di clinica e patologia medica o chirurgica, di legislazione sanitaria e sociale, di deontologia professionale, di medicina legale generale e delle assicurazioni sociali, con particolare riferimento agli ambiti previdenziali e assistenziali. Segnaliamo che la prova d’esame scritta avverrà tramite apposita strumentazione informatica che l’Istituto metterà a disposizione dei candidati;
  • la prova orale verterà sempre sulle materie della prova scritta, nonché inglese e informatica, oltre che sull’esame di un caso clinico e nella discussione dello stesso. L’Inps si riserva la possibilità di svolgere la prova orale in modalità di videoconferenza, in relazione al numero dei partecipanti e alla situazione pandemica del Paese.

DIARIO PROVA SCRITTA

Come da AVVISO (Pdf 93 KB) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale, “Concorsi ed Esami”, n. 94 del 26 novembre 2021, è stato pubblicato il diario della prova scritta al concorso INPS per 189 medici.

I candidati dovranno dunque presentarsi il giorno 15 dicembre 2021 alle ore 9.00 presso la nuova fiera di Roma, ingresso nord, via Portuense 1645/1647 – Roma. Inoltre, dovranno portare con sé i seguenti documenti:

  • ricevuta rilasciata al termine della procedura di invio della domanda di partecipazione al concorso;
  • valido documento di riconoscimento.

Entro 10 giorni prima del concorso, i candidati riceveranno un’email con le istruzioni per partecipare alla prova e una lettera che bisognerà stampare e consegnare in fase di check in.

La prova consisterà nella soluzione di una serie di quesiti a risposta multipla nelle materie indicate nel bando di concorso. Le domande saranno estratte, con criteri di casualità, da una banca dati che è pubblicata sul sito internet dell’INPS, nella sezione ‘Avvisi, bandi e fatturazione > Concorsi > Procedure in corso’.

Per conoscere le modalità di svolgimento della prova d’esame si rimanda alla lettura dell’avviso sopra allegato.

Infine, rendiamo disponibile anche l’AUTODICHIARAZIONE (Pdf 324 Kb) per la partecipazione alla prova scritta.

CONTRATTO DI LAVORO

I candidati vincitori del concorso stipulano il contratto individuale di lavoro a tempo pieno
e indeterminato in qualità di professionista medico di prima fascia funzionale. E’ previsto un periodo di prova della durata di sei mesi. I vincitori, salva la possibilità di trasferimenti d’ufficio nei casi previsti dalla legge, sono soggetti all’obbligo di permanenza nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per 189 medici Inps doveva essere presentata entro le ore 16 del 2 Novembre 2021, esclusivamente attraverso piattaforma telematica raggiungibile a questa pagina.

Per accedere alla piattaforma e compilare la domanda, è necessario essere in possesso di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure CIE (Carta Identità Elettronica). Per ricevere le comunicazioni in merito al concorso, i candidati dovranno inserire un indirizzo di posta elettronica certificata nel modulo di domanda. Chi non possiede una PEC, può visitare questa pagina che spiega il servizio di attivazione PEC in 30 minuti.

Per ulteriori dettagli sulla domanda di ammissione, rimandiamo alla lettura del bando che rendiamo disponibile di seguito.

PRECISAZIONI INPS

In seguito alle richieste pervenute in merito alle domande di partecipazione al concorso, l’Inps ha pubblicato alcune precisazioni che riassumiamo di seguito:

  • prima di procedere alla compilazione della domanda di partecipazione, l’utente deve eseguire la procedura di validazione dei dati anagrafici, cliccando sulla funzione “Gestione Profilo”. I dati anagrafici sono automaticamente immessi all’interno della domanda in quanto recuperati dall’account con cui ci si è autenticati. L’utente può sempre modificare eventuali campi errati;

  • dopo aver completato l’inserimento dati, è necessario validare il profilo cliccando su “Avanti” oppure su “Validazione Profilo”, il sistema genera un messaggio di conferma. Cliccando su “Conferma” il sistema aggiorna i dati e mostra l’esito dell’aggiornamento. Nella sezione “Validazione Profilo”, il sistema mostra il riepilogo dei dati. Qui l’utente può convalidare definitivamente il profilo oppure tornare alla pagina precedente, attraverso i seguenti bottoni:
    – Convalida profilo (effettua la validazione del profilo);
    – Indietro (indirizza alla sezione precedente);


  • fino alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso (ore 16 di martedì 2 novembre 2021) non saranno prese in considerazione le richieste di modifica delle informazioni inserite nella domanda telematica, dunque per modificarle il candidato deve presentare una nuova domanda telematica;

  • conclusa la compilazione della domanda di partecipazione al concorso, l’utente provvederà a scaricare, stampare, firmare, scansionare e allegare in procedura il file .pdf contenente la sottoscrizione delle dichiarazioni (l’accettazione) e un documento di riconoscimento (come unico file .pdf). Il candidato, pertanto, deve allegare l’accettazione firmata e il documento (non la domanda). In caso di sottoscrizione con firma digitale, il documento di riconoscimento non deve essere allegato;

  • le domande di partecipazione che si trovano nello stato “In attesa di invio” non risultano inviate e, dunque, non saranno considerate valide ai fini della partecipazione al concorso;

  • le votazioni conseguite in relazione ai titoli di studio posseduti dovranno essere parametrate su un sistema che preveda 66 quale votazione minima e 110 quale votazione massima conseguibile;

  • per inserire nella domanda il possesso dei titoli, una volta indicate le informazioni obbligatorie, è necessario cliccare sul bottone “Inserisci” presente nella corrispondente sezione (i titoli saranno correttamente acquisiti se risultano riportati nella tabellina che appare nella schermata);

  • il candidato portatore di handicap dovrà selezionare la sezione “di essere stato riconosciuto portatore di handicap ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n.104 e s.m.i.” e inviare la relativa documentazione;

  • per i candidati non portatori di handicap, qualora nella procedura di presentazione della domanda la dichiarazione di inviare copia di documentazione attestante il riconoscimento dello stato di handicap risultasse selezionata di default (pur in assenza di selezione, da parte del candidato, della precedente sezione relativa alla condizione di portatore di handicap) la stessa non sarà oggetto di valutazione;

  • le domande di partecipazione al concorso che si trovano nello stato “Bozza” o “In attesa di invio” non risultano inviate e, dunque, non saranno considerate valide ai fini della partecipazione al concorso;

  • se si è in possesso di firma digitale è sufficiente firmare digitalmente il file ed allegarlo (non c’è bisogno di procedere quindi alla scansione del modulo “accettazione” firmato a mano e del documento di identità);

  • ai fini della partecipazione al concorso è necessario aver conseguito il diploma di specializzazione in medicina legale o in disciplina equipollente o affine ai sensi dei Decreti ministeriali 30 gennaio 1998 e 31 gennaio 1998 e s.m.i. Pertanto, i medici tuttora iscritti ai corsi di formazione specialistica non sono ammessi.

Per conoscere in dettaglio tutte le precisazioni Inps sulla procedura concorsuale, rimandiamo alla pagina ‘Avvisi, bandi e fatturazione > Concorsi > Procedure in corso’ del sito web Inps, dove cliccando sul concorso in oggetto potrete leggere il testo completo.

Segnaliamo che, nel caso in cui eccezionalmente il candidato non riuscisse a presentare la domanda, dovrà inviare urgentemente la segnalazione, allegando screenshot, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected], indicando nell’oggetto: “concorso 189 medici – problematiche tecniche”.

BANDO

Gli interessati al concorso Inps per l’assunzione di medici sono invitati a scaricare e leggere con attenzione il BANDO (pdf 160 Kb) relativo alla procedura concorsuale, pubblicato Gazzetta Ufficiale n.78 del 01-10-2021.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

La sede, il giorno e l’ora di svolgimento della prova scritta sono pubblicate sul sito internet dell’INPS, nella sezione ‘Avvisi, bandi e fatturazione’ sottosezione ‘Concorsi’ e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale Concorsi ed esami del 26 Novembre 2021, almeno 15 giorni prima della data di inizio. Il diario d’esame della prova orale sarà comunicato sul medesimo sito e tramite PEC, almeno 20 giorni prima della prova stessa.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altri concorsi pubblici rivolti a medici e personale sanitario vi invitiamo a consultare la nostra pagina. Infine, se volete rimanere informati, potete iscrivervi alla newsletter gratuita e anche al canale Telegram per le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti