Ministero Innovazione Tecnologica: lavoro per 11 esperti, stipendio 80Mila Euro

Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale

Il Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale offre interessanti opportunità di lavoro ad esperti da impiegare in progetti di digitalizzazione.

Il Dipartimento per la trasformazione digitale cerca 11 figure da assumere per la realizzazione di progetti innovativi anche nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Lo stipendio previsto è in media di 80 mila euro.

Ecco tutte le informazioni sulle prossime assunzioni del Ministero per l’innovazione tecnologica e come candidarsi.

MINISTERO INNOVAZIONE TECNOLOGICA LAVORO NELLA DIGITALIZZAZIONE

Il MITD ha aperto, infatti, nuove selezioni di personale per reclutare professionisti che gestiranno e svilupperanno progetti nella digitalizzazione e nell’innovazione. Sono 11 i posti di lavoro presso il Ministero per l’innovazione tecnologia e la transizione digitale da coprire. Le posizioni aperte sono rivolte a candidati esperti in vari settori, da quello giuridico e legale a quello informatico.

Queste assunzioni presso il Ministero per l’innovazione tecnologica rientrano, con ogni probabilità, in quelle programmate per il PNRR, che porteranno circa 24mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione. Per l’attuazione degli interventi di digitalizzazione, innovazione e cyber-sicurezza previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza il Governo ha autorizzato l’inserimento di oltre 400 risorse. Di queste più di 330 sono destinate appunto al Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD). Le figure selezionate saranno assunte con contratti a termine che, nel caso delle assunzioni per il PNRR, avranno una durata massima di 3 anni (36 mesi) e dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2026.

FIGURE RICHIESTE

Le opportunità di lavoro nel Ministero per l’innovazione tecnologica disponibili sono rivolte a laureati in Legge, Informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie, Design, Ingegneria, Informatica, discipline economiche, sociali e umanistiche o altre materie. I profili richiesti hanno esperienza pregressa, variabile in base alla posizione da coprire, e possiedono un’ottima conoscenza della lingua inglese.

In dettaglio, le figure cercate sono le seguenti:

  • Privacy Specialist;
  • Consigliere giuridico e affari legali;
  • Esperta/o di innovazione per le imprese ad alto contenuto tecnologico;
  • Service Designer;
  • HR Subject Matter Expert – Talent Acquisition;
  • UI/UX Designer;
  • Technical Project Manager – Banda Ultra Larga (BUL);
  • Esperta/o di competenze digitali;
  • Esperta/o coordinatore di policy e progetti in ambito internazionale;
  • Content Designer;
  • Esperta/o di smart mobility.

STIPENDI PREVISTI

Le risorse selezionate percepiranno una retribuzione variabile in base al ruolo. Gli stipendi si aggirano in media attorno agli 80.000 euro. Per alcune posizione sono previste retribuzioni fino a 110.000 euro.

IL MITD

Il Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) è un dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri che promuove e coordina le politiche di innovazione del settore pubblico. Istituito nel 2019, supporta il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale nell’attuazione di attività e progetti per la trasformazione tecnologica, sociale e culturale del Paese.

CANDIDATURE

Gli interessati alle opportunità di lavoro presso il Ministero per l’innovazione tecnologica possono candidarsi visitando la pagina dedicata alle ricerche di personale (Lavora con noi) sul portale web ministeriale. Da qui è possibile consultare le posizioni aperte e inviare il cv in risposta a quelle di interesse, compilando l’apposito form online.

Per tutti i dettagli sulle selezioni in corso e sulle figure cercate potete leggere il nostro approfondimento.

Vi ricordiamo che è aperto anche il concorso per 500 assunzioni per il PNRR. Per conoscere altre interessanti opportunità di lavoro vi invitiamo a visitare la nostra sezione dedicata alle aziende che assumono.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments