Polizia Penitenziaria: concorso per 120 allievi commissari

polizia penitenziaria

Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso per allievi commissari della Polizia Penitenziaria.

La selezione è rivolta a laureati e i vincitori saranno ammessi ai corsi di formazione di durata biennale presso la Scuola superiore dell’esecuzione penale, finalizzati all’immissione nella carriera di commissari nella Polizia Penitenziaria.

Il termine per inviare la domanda di ammissione scade il 12 Agosto 2021. Ecco il bando e le informazioni utili per candidarsi.

CONCORSO PER ALLIEVI COMMISSARI POLIZIA PENITENZIARIA

È quindi indetta una selezione pubblica per 120 allievi commissari nella carriera di funzionari del
Corpo di Polizia Penitenziaria, aperto ai cittadini italiani in possesso di laurea e dei requisiti necessari per l’accesso al concorso che indichiamo di seguito.

Si precisa che sul concorso operano le seguenti riserve di posto:

  • n. 24 posti riservati al personale appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria con una anzianità di servizio di almeno 5 anni.
  • n. 1 posto a coloro che sono in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’art. 4, comma 3, n. 4), del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche, per l’assegnazione agli istituti penitenziari della provincia di Bolzano;
  • n. 12 posti al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale deceduto in servizio e per causa di servizio appartenente alle Forze di polizia o alle Forze armate, con priorità assoluta rispetto ad altre riserve di posti eventualmente previste da leggi speciali a favore di particolari categorie di persone;
  • n. 2 posti agli Ufficiali che hanno terminato senza demerito la ferma biennale, ai sensi dell’art. 1005 del Codice dell’ordinamento militare di cui al decreto legislativo 15 marzo
    2010, n. 66;

REQUISITI GENERALI

Per partecipare al concorso Polizia Penitenziaria per allievi commissari, i candidati devono essere in possesso dei requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana;
  • non aver superato i 32 anni di età; questo limite è elevato, fino a un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati; si prescinde dal limite di età per il personale appartenente al Corpo di polizia penitenziaria che concorre per la riserva di posti;
  • possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni;
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale come da decreto del Ministero degli Interni del 30 giugno 2003, n.198, e dei requisiti di cui al decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubblica amministrazione per insufficiente rendimento;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati espulsi dalle Forze Armate o dalle Forze di Polizia né dai corsi di formazione finalizzati all’immissione alle carriere di funzionari della Polizia Penitenziaria;
  • per il personale interno alla Polizia Penitenziaria che concorre sulla base delle riserve di posto: non essere incorsi in pene pecuniarie o altre sanzioni più gravi e non aver riportato, nel triennio precedente, un giudizio complessivo inferiore ad «ottimo».

REQUISITI SPECIFICI, TITOLO DI STUDIO

I candidati al concorso per allievi commissari nella Polizia Penitenziaria devono, inoltre, essere in possesso di laurea magistrale o specialistica rientrante tra le seguenti classi di laurea ad indirizzo giuridico ed economico:

  • classe delle lauree magistrali in giurisprudenza (LMG/01);
  • classe delle lauree magistrali in scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);
  • classe delle lauree magistrali in scienze dell’economia (LM-56);
  • classe delle lauree magistrali in scienze economico – aziendali (LM-77);
  • classe delle lauree magistrali in scienze della politica (LM-62);
  • classe delle lauree specialistiche in giurisprudenza (22/S);
  • classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S);
  • classe delle lauree specialistiche in scienza dell’economia (64/S);
  • classe delle lauree specialistiche in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S);
  • classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali (84/S);
  • classe delle lauree specialistiche in scienza della politica (70/S).

SELEZIONE

In relazione al numero di domande pervenuto, potrà essere predisposta una prova preselettiva.

La selezione dei candidati al concorso per allievi commissari nella Polizia Penitenziaria si articolerà quindi nelle seguenti fasi:

  • prove scritte;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali;
  • prova orale.

Si segnala che tutte le fasi della procedura concorsuale si svolgeranno nel rispetto delle prescrizioni tecniche idonee a garantire la tutela della salute dei candidati, al fine di prevenire possibili fenomeni di diffusione del contagio da COVID-19. Per conoscere ulteriori dettagli a riguardo, vi consigliamo quindi il nostro articolo di approfondimento.

MATERIE D’ESAME

Le due prove scritte si articoleranno sulle seguenti materie:

  • diritto penitenziario;
  • diritto penale e diritto processuale penale, con particolare riferimento alle norme concernenti l’attività di polizia giudiziaria.

La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, sulle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo;
  • ordinamento dell’Amministrazione penitenziaria;
  • accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta;
  • accertamento delle capacità e attitudini all’uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche.

CORSO DI FORMAZIONE PER CANDIDATI ALLIEVI COMMISSARI POLIZIA PENITENZIARIA

I vincitori del concorso saranno nominati allievi commissari e chiamati a frequentare presso la Scuola superiore dell’Esecuzione penale un corso di formazione della durata di due anni, comprensivi di un periodo applicativo presso istituti penitenziari.

Coloro che superano l’esame finale del corso di formazione iniziale e che risultano idonei al servizio di polizia, accederanno con la nomina di commissari al periodo di tirocinio operativo della durata di due anni secondo quanto stabilito dal DL n.334 del 2000. Al termine del tirocinio ci sarà la conferma della qualifica, previa verifica finale.

CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA

Compito del Corpo di Polizia Penitenziaria, posto alle dipendenze del Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, è garantire la sicurezza e le condizioni di legalità all’interno degli istituti penitenziari, collaborando alle attività di reinserimento sociale delle persone condannate. La Riforma del 1990 ha affidato alla Polizia Penitenziaria anche il compito di partecipare alle attività rieducative dei condannati, conferendo così al Corpo una specificità che lo distingue dalle altre forze di Polizia ad ordinamento civile e militare. La Polizia Penitenziaria svolge i suoi compiti istituzionali nei 206 istituti penitenziari per adulti, nei 19 per minori, nelle strutture e servizi ad essi connessi.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso indetto dalla Polizia Penitenziaria per allievi commissari deve essere presentata attraverso apposita procedura telematica, raggiungibile a questa pagina. Per accedere alla procedura, è necessario essere in possesso dell’identità digitale SPID. Mettiamo a disposizione anche la GUIDA (Pdf 662Kb) alla compilazione della domanda fornita dal Ministero della Giustizia.

Il termine ultimo per presentare la domanda è fissato al 12 Agosto 2021.

BANDO

Gli interessati sono invitati a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 120 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 55 del 13-07-2021.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni relative al diario delle prove d’esame e alla graduatoria finale saranno pubblicate sul sito del Ministero della Giustizia, alla sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso’.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per rimanere sempre aggiornati e al nostro canale Telegram per ricevere le notizie in anteprima. Inoltre, potete consultare la nostra pagina dedicata ai concorsi difesa per altre opportunità simili.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments