Bonus pedaggi autostradali autotrasporto: come funziona e domanda 2022

La guida bonus sui pedaggi autostradali per l’autotrasporto. Ecco quanto spetta di sconto e come presentare domanda

patente, autotrasporto, camion

Al via le domande per richiedere il bonus dei pedaggi autostradali per l’autotrasporto. A partire dalle ore 9.00 di lunedì 6 giugno 2022 è aperta la procedura per i transiti effettuati nell’anno 2021.

Si tratta degli sconti rivolti alle imprese che esercitano attività di autotrasporto di cose per conto di terzi, ma possono beneficiarne anche le cooperative, i consorzi, le società consortili e i raggruppamenti che svolgono la stessa attività.

In questa guida vi spieghiamo come funziona il bonus dei pedaggi autostradali per il settore dell’autotrasporto, a quanto ammonta lo sconto e come fare per richiederlo nel 2022.

BONUS PEDAGGI AUTOTRASPORTO, IN COSA CONSISTE

Il bonus sui pedaggi autostradali è un meccanismo di sconto compensato destinato a chi opera nel comparto dell’autotrasporto. Ogni anno chi lavora in questo settore e “attraversa i caselli autostradali” ha diritto ad una riduzione in percentuale variabile da 1 a 13% a seconda dei tipi di mezzi usati e del proprio fatturato. Per il 2022 lo sconto vale in relazione ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità, adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose e che appartengono a specifiche classi ecologiche.

A introdurre l’agevolazione sono state la Legge 26 febbraio 1999, n. 40 e poi la Legge 23 dicembre 2014, n. 190 che ha istituito il fondo per gli interventi a favore dell’autotrasporto. Per gli esercizi finanziari 2022, 2023 e 2024, in merito alla riduzione dei pedaggi, il Governo ha stanziato la somma di 140.000.000 euro.

A gestire lo sconto per gli autotrasportatori è il Comitato centrale per l’Albo degli autotrasportatori. Con la Delibera 10 maggio 2022 , il MIMS ha stabilito gli specifici parametri 2022 per la riduzione dei pedaggi autostradali. Scopriamo a chi spetta e come funziona.

A CHI SPETTA

Le riduzioni dei pedaggi autostradali per l’autotrasporto possono essere richieste dai soggetti che, alla data del 31 dicembre 2020 e nel corso dell’anno 2021 presentavano i seguenti requisiti:

  • in qualità di imprese, risultavano iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi. Coloro che si sono iscritti successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per i viaggi effettuati dopo la data di tale iscrizione;

  • in qualità di cooperative, consorzi o società consortili, aventi nell’oggetto l’attività di autotrasporto, risultavano iscritti al predetto Albo nazionale degli autotrasportatori. Coloro che si sono iscritti successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per i viaggi effettuati dopo la data di tale iscrizione;

  • quali imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi oppure quali raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione Europea risultavano titolari di licenza comunitaria rilasciata ai sensi del regolamento CE n. 1072/2009 del 21 ottobre 2009. I titolari delle licenze previste successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per viaggi effettuati dopo la data di rilascio di tali licenze;

  • come imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio risultavano titolari di licenza in conto proprio di cui all’articolo 32 della Legge 6 giugno 1974, n. 298. I titolari delle licenze previste successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per viaggi effettuati dopo la data di rilascio di tali licenze;

  • quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in altro Paese dell’Unione Europea, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio.

QUANDO SPETTA IL BONUS PEDAGGI AUTOTRASPORTO

Il beneficio di riduzione dei costi sostenuti per i pedaggi autostradali per l’autostrasporto vale in relazione ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021. Tali transiti devono essere:

  • effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità;
  • adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose.

Inoltre, tali veicoli devono:

  • appartenere alla classe ecologica Euro IV, Euro V, Euro VI o superiore;
  • avere l’alimentazione alternativa o elettrica.

I veicoli infine devono rientrare, quanto a sistema di classificazione per il calcolo del pedaggio, nelle classi:

  • B, 3, 4 o 5 se basato sul numero degli assi e della sagoma dei veicoli stessi ;
  • 2, 3 o 4, se volumetrico.

COME SI CALCOLA IL BONUS

La riduzione dei pedaggi autostradali per gli autotrasportatori è commisurata al valore delle fatture ricevute da ciascuna delle società che gestisce i sistemi di pagamento differito dei pedaggi nell’anno, relative ai soli pedaggi autostradali. Si ha diritto al rimborso purché il totale delle fatture ricevute nell’anno e relative ai soli pedaggi autostradali ammonti almeno a 200.000 euro.
La riduzione è calcolata:

  • valutando i diversi scaglioni di fatturato globale annuo;
  • sulla base della classe ecologica (Euro) del veicolo;
  • tenendo conto della relativa percentuale di riduzione.

La delibera MIMS del 10 maggio specifica i valori per il calcolo della riduzione relativa ai transiti del 2021:

  • per gli aventi diritto con un fatturato tra i 200.000 e i 400.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 5. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 1;

  • nel caso di aventi diritto con un fatturato tra i 400.001 e i 1.200.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 7. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 2;

  • per gli aventi diritto con un fatturato tra i 1.200.001 e i 2.500.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 9. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 3;

  • nel caso di aventi diritto con un fatturato tra i 2.500.001 e i 5.000.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 75. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 5;

  • per gli aventi diritto con un fatturato superiore ai 5.000.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 13. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 6.

DOMANDA BONUS PEDAGGI PER L’AUTOTRASPORTO

È possibile richiedere la riduzione dei pedaggi autostradali per l’autotrasporto accedendo al portale dedicato nell’area riservata disponibile in questa pagina. Qui è disponibile l’applicativo informatico “Pedaggi” finalizzato alla prenotazione della domanda ed espletamento della relativa procedura per il conseguimento della riduzione dei pedaggi autostradali che si articola in due differenti fasi, ovvero:

  • prenotazione della domanda;
  • inserimento dei dati relativi alla domanda e firma ed invio della domanda.

1) PRENOTAZIONE DELLA DOMANDA

Come disciplinato al punto 27 della delibera n. 7/2022 la prenotazione va fatta dalle ore 9.00 del 6 giugno 2022 e fino alle ore 14.00 del 12 giugno 2022. Le prenotazioni effettuate oltre tale termine saranno inammissibili. È possibile prenotare la domanda da questa pagina. Possono accedere alla fase 2 esclusivamente i soggetti che hanno precedentemente inviato la domanda di prenotazione entro il 12 giugno 2022.

2) INSERIMENTO DEI DATI E INVIO DELLA DOMANDA

L’inserimento dei dati relativi alla domanda, la firma ed invio della domanda possono essere fatti in questa pagina a partire dalle ore 9.00 del 27 giugno 2022 e fino alle ore 14.00 del 22 luglio 2022.

ASSISTENZA

Per ogni ulteriore richiesta di chiarimento sulla prenotazione dello “sconto”, è possibile rivolgersi al numero verde 800232323. Oppure è possibile scrivere alle seguente mail: [email protected] o in alternativa [email protected]. Inoltre, l’albo mette a disposizione uno specifico manuale utente che potete consultare in questa sezione.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Delibera 10 maggio 2022 (Pdf 123 Kb).ù

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo di leggere la guida sul bonus patente nazionale, l’articolo sul bonus patente Friuli Venezia Giulia, l’approfondimento dedicato al bonus patente Regione Liguria e quello sul voucher formazione autotrasporto della della Regione Lazio. Per scoprire altri bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Inoltre per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Consigliamo inoltre di iscriversi gratis alla nostra newsletter, per ricevere tutti gli aggiornamenti, e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti